Saggio sul professionismo politico
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 356,      1a edizione  1986   (Codice editore 1460.13)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 51,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820450304

Presentazione del volume

Il professionismo politico è uno degli elementi di maggiore rilievo nel funzionamento dei sistemi politici moderni e contemporanei. Questo libro ne disegna i confini e ne individua le forme più importanti. Si ricostruisce in primo luogo il legame strettissimo che corre fra la nascita dello Stato moderno europeo e la trasformazione della politica in branca specifica nella divisione sociale del lavoro, prendendo le mosse dai burocrati "di professione" che danno vita allo Stato assoluto. E' così possibile ripercorrere le vicende della politica come professione prendendo in esame l'amministrazione come soggetto politico, il parlamento e i partiti, individuando sia le diverse forme di professionalità che emergono in tali ambiti, sia la loro evoluzione in rapporto ai mutamenti del sistema politico e del suo ambiente sociale.

Nella seconda parte l'attenzione si concentra su un altro fenomeno strettamente legato al professionismo politico e che viene convenzionalmente indicato come "professionalizzazione della politica". Esistono formazioni politiche in cui il professionismo non si riduce a un particolare tipo di competenze e di capacità poste al servizio della collettività, ma è anche il presupposto per il costituirsi di una categoria sociale specifica.

Nei sistemi politici competitivi, in cui la gravità dei conflitti sociali impedisce alle istituzioni di contare su una solida base di legittimazione da parte dei governati, i politici di professione suppliscono a tale carenza attraverso il consenso di cui sono destinatari. In tal modo però il consenso diviene per essi un obiettivo prioritario che, da un lato, vincola tutti i loro comportamenti, dall'altro li trasforma - intorno a tale interesse comune - in una categoria sociale a sé: la "classe" politica.

Di qui un paradosso oggi divenuto particolarmente drammatico. Certo, la classe politica assicura la continuità del sistema politico attraverso un trattamento "opportunistico" delle domande sociali che garantisce la riproduzione del consenso di cui è destinataria, ma anche una sia pur provvisoria mediazione degli interessi sociali. In pari tempo, tuttavia, preoccupata com'è di mantenere il consenso acquisito, la classe politica si oppone a qualsiasi innovazione che lo metta a repentaglio.

E questa è, con ogni probabilità, una delle più gravi ragioni dello stallo in cui si dibattono sistemi politici come quello italiano.

Alfio Mastropaolo (Palermo, 1946) è professore associato di scienza della politica presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Torino. E' autore di numerosi saggi sulla classe politica locale, sulle elezioni in Italia, sullo Stato e le sue trasformazioni.

Indice

Ringraziamenti
Introduzione
Parte I - Genesi e forme
del professionismo politico
1. Dalla politica non professionale al professionismo politico
1. Alcuni interrogativi preliminari
2. La politica senza professionisti
3. La politica che si fa professione: la formazione dello Stato moderno
4. Condizioni e origini del professionismo politico: un « excursus » in tema di Stato assoluto
5. Ulteriori sviluppi del professionismo politico
2. Pubblica amministrazione e professionismo politico
1. Premessa
2. Amministrazione e professionismo nelle monarchie assolute
3. Assolutismo e carattere « Politico » del professionismo amministrativo
4. Lo Stato liberale
5. Le premesse dello Stato sociale
6. Stato sociale e professionismo amministrativo
3. Professionismo politico e mobilitazione politica
1. La borghesia che si mobilita
2. Mobilitazione borghese e professionismo politico
3. Il professionismo politico nei partiti di classe
4. Professionismo politico e partiti socialisti
5. I partiti comunisti
4. Professionismo politico e partecipazione politica
1. Dalla mobilitazione alla partecipazione politica
2. Professionismo politico e parlamenti dei notabili
3. Ancora su professionismo e parlamenti
4. I casi della Francia e dell'Italia
5. Professionismo, partiti e partecipazione politica
6. Ancora su professionismo e partiti
Parte Il - Professionismo politico
e professionalizzazione della politica
5. Professionismo politico e « classe » politica
1. Professionismo politico e trasformazioni del sistema politico
2. La professionalizzazione della politica
3. Professionismo politico e « classe » politica: i pareri di Michels e Mosca
4. Consenso e autonomia come problemi
5. Due modelli di sistema politico
6. Qualche considerazione intorno al primo modello
7. Ancora sul primo modello
8. Il secondo modello
9. Dove si riparla di «,classe » politica
6. La « classe » politica fra sistema politico e società civile
1. Gli spazi della « classe » politica
2. Come la « classe » politica costruisce la sua autonomia
3. « Classe » politica e classi dominanti
4. Professionismo politico e partiti di classe
5. Stato-apparato, personale burocratico e processo politico
6. « Classe » politica e prestazioni del sistema politico: una conferma e un interrogativo
7. Deprofessionalizzare la politica?
1. Ancora sul ruolo del professionismo politico
2. Quali alternative al professionismo politico?
3. Riprendendo, brevemente, il tema della governabilità
4. Rovesciare l'impostazione del problema?
Indice del nomi