Lo specchio interno. La formazione personale del terapeuta sistemico in una prospettiva europea
Autori e curatori
Contributi
Haviva Ayal, Paolo Bertrando, Ana Chouhy, Bogdan de Barbaro, Rodolfo de Bernart, Cristina Dobrowolski, Lucyna Drozdzovicz, Mony Elkaim, Edith Goldbeter-Merinfeld, Georgos Gournas, Helga Hanks, Sara Ivanir, Per Jensen, Juan Luis Linares Fernàndez, Paola Mari, Lia Mastropaolo, Benedetta Menenti, Chantal Néve-Hanquet, Jacques Pluymaekers, Kiriaki Polychroni, Olivier Real del Sarte, Yvelin Rey, Dionyssis Sakkas, Peter Stratton, Marco Vannotti
Collana
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 288,      1a edizione  2010   (Codice editore 1250.166)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 38,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856832174
Clicca qui per provare l'e-book

In breve
La formazione alla psicoterapia non consiste soltanto nell’apprendimento di una serie di tecniche. Essa deve rivolgere una particolare attenzione alla persona del terapeuta e alla sue reazioni emozionali. Il libro affronta questi aspetti delicati e cruciali del problema della formazione, raccogliendo i contributi dei formatori e didatti dei più prestigiosi istituti europei di psicoterapia sistemica.
Utili Link
La Repubblica Intervista a Onnis (di Simonetta Fiori)… Vedi...
Psicobiettivo Recensione (di Marco Bernardini)… Vedi...
Presentazione del volume

La formazione psicoterapeutica degli operatori è un problema di grande rilievo nel campo della psichiatria, della psicologia clinica e, più in generale, della salute mentale, perché la psicoterapia sempre più si propone come uno dei cardini essenziali del processo di riforma psichiatrica ora che la sofferenza psichica, non più reclusa nei manicomi, richiede soprattutto di essere ascoltata, compresa, restituita ai suoi significati.
Ma la formazione alla psicoterapia non può consistere soltanto nell'apprendimento di una serie di tecniche. Essa deve rivolgere una particolare attenzione alla persona del terapeuta, al suo Sé, alla sue reazioni emozionali, perché sono queste che giocheranno, poi, un ruolo importante all'interno della relazione terapeutica.
Il libro si propone di affrontare questi aspetti delicati e cruciali del problema della formazione.
Con quali metodi e strumenti e in quali spazi e tempi del processo formativo è possibile il percorso attraverso il quale il futuro terapeuta apprende ad "auto-osservarsi" e a costruire maggiori e più consapevoli capacità di conoscere i propri vissuti emotivi, trasformandoli in una risorsa per la terapia? Una sorta di "specchio interno", dunque, in cui riflettersi per rendere possibile un uso terapeutico del Sé.
Il libro evidenzia come si realizza questo percorso, in particolare nell'ambito formativo sistemico-relazionale, raccogliendo i contributi dei formatori e didatti dei più prestigiosi istituti europei di psicoterapia sistemica, nella cornice dell'EFTA (European Family Therapy Association).
Ma l'importanza dei temi trattati va ben al di là dell'indirizzo specifico e tocca tutto il vasto campo della psicoterapia, coinvolgendo quanti, a qualsiasi titolo, siano interessati ad affrontare i complessi problemi del disagio psichico.

Luigi Onnis, neuropsichiatra e psicoterapeuta familiare, è docente di Psichiatria, Psicologia Clinica e Psicoterapia presso l'Università "Sapienza" di Roma. Direttore didattico dell'IEFCOS (Roma) e presidente dell'I.E.F.C.O.S.T.RE (Cagliari), è membro fondatore dell'EFTA (European Family Therapy Association) di cui è attualmente Presidente Onorario. È autore di numerosi volumi tra cui Dove va la psichiatria (Feltrinelli, 1980), Corpo e contesto (Nis, 1985), Famiglia e malattia psicosomatica (Nis, 1988), Les langages du corps (Esf, 1996), La palabra del cuerpo (Herder, 1997), Se mio figlio ha l'asma (Angeli, 1997), Il tempo sospeso (Angeli, 2004), Legami che creano, legami che curano. Attaccamento: una teoria ponte per le psicoterapie (Bollati-Boringhieri). È fondatore e direttore della Rivista Psicobiettivo (Angeli).

Indice


Luigi Onnis, Introduzione
(L'importanza della formazione personale del terapeuta familiare; La legislazione italiana sulla formazione alla psicoterapia; Gli spazi e i tempi della formazione personale del terapeuta sistemico; Il panorama europeo; Questo libro; Bibliografia)
Parte I. Italia
Paolo Bertrando, Il gruppo di formazione come sistema autogestito
(Un esempio musicale; Modalità di formazione; Il gruppo di formazione; Il nostro metodo di formazione; Attività di gruppo; Esempio di un anno di attività di gruppo; Questioni aperte; Bibliografia)
Ana Chouhy, Il processo di appropriazione della storia familiare del terapeuta: un percorso essenziale per la formazione personale
(Introduzione; Prima e seconda situazione di supervisione indiretta; Il processo di appropriazione della storia familiare del terapeuta; Il processo di appropriazione della storia familiare del terapeuta come parametro della sua evoluzione personale e professionale; Conclusioni; Bibliografia)
Rodolfo de Bernart, Cristina Dobrowolski, Immagine della famiglia d'origine e strumenti per la formazione dei terapeuti familiari
(L'importanza dell'uso dell'immagine; La costruzione dell'immagine del terapeuta attraverso i film; Sviluppo dell'abilità di formulazione di ipotesi relazionali nel corso dei quattro anni di formazione in psicoterapia familiare. Uno studio trasversale condotto all'Istituto di Terapia Familiare di Firenze; Discussione e conclusioni; Bibliografia)
Lia Mastropaolo, Insegnare nel training attraverso domande
(Insegnare nei training attraverso domande; Insegnare a pensare in modo sistemico per agire in modo sistemico; Metodologia usata durante il training; Capacità di passare al metalivello; Relazione terapeuta-allievo-gruppo; Lavoro sui pregiudizi; Analisi di contesto, tirocinio e supervisione; Obiettivi della formazione e abilità; Strumenti didattici; Questionari; Conclusioni; Bibliografia)
Luigi Onnis, Paola Mari, Benedetta Menenti, La formazione professionale del terapeuta a differenti livelli: l'utilità di un linguaggio analogico
(Introduzione; L'importanza del terapeuta come persona; Il lavoro sulla persona del terapeuta: un ciclo evolutivo verso la "differenziazione"; Rivisitare la storia: il racconto delle proprie origini; Modi diversi di raccontarsi: il linguaggio analogico della scultura familiare; Un esempio: la storia familiare di Franca, il segreto di una presenza che è assenza; La storia si rinnova nel tempo: la fiaba e il racconto metaforico; Conclusioni; Bibliografia)
Parte II. Belgio
Mony Elkaim, La risonanza nella supervisione e nella formazione
(Introduzione; La risonanza in revisione; La risonanza nella formazione durante il lavoro che lo studente fa su se stesso; Bibliografia)
Edith Goldbeter-Merinfeld, Formazione e processo
(Introduzione; Supervisione e terzo pesante; Risonanze e sistema d'intervisione; Formazione, supervisione e psicoterapia; Bibliografia)
Jacques Pluymaekers, Chantal Néve-Hanquet, La formazione dei terapeuti familiari ed il genogramma paesaggistico: uno strumento di sviluppo personale e di supervisione
(Introduzione; Contesto della nostra pratica e descrizione del modello; La messa in atto; La presentazione; L'emergere del gioco psicodrammatico; Conclusioni; Bibliografia)
Parte III. Francia
Yveline Rey e didatti del CERAS, Gli "oggetti fluttuanti" nella formazione sistemica: un contributo allo sviluppo personale e professionale del futuro terapeuta
(Introduzione; Facciamo un passo di lato ed entriamo nella danza; Al di là delle parole, oggetti che illuminano il percorso in costruzione; Bibliografia)
Parte IV. Spagna
Juan Luis Linares Fernández, Susana Vega, La persona dello psicoterapeuta nel training
(Introduzione; L'analisi dello psicoterapeuta familiare nel percorso di formazione; La persona dello psicoterapeuta nel percorso di formazione; La persona come psicoterapeuta; Conclusioni; Bibliografia; Appendici)
Parte V. Svizzera
Marco Vannotti, Olivier Real del Sarte, Formazione al saper essere del terapeuta sistemico. Saper cooperare come crescita nella dimensione dell'essere
(Riassunto; Introduzione; Trasmissione dei saperi; Il sapere come conoscenza teorica; Il saper fare come conoscenza procedurale; Formazione al saper essere; Saper cooperare: una prospettiva piagetiana; Situarsi come soggetto fra gli altri soggetti; L'equilibrazione maggiorante; Protezione delle vulnerabilità e valorizzazione delle risorse; La dimensione etica dello scambio; La dimensione emozionale dello scambio; Il paradigma della responsabilità; Conclusione: condividere le proprie esperienze e accrescere la dimensione dell'essere; Bibliografia)
Parte VI. Inghilterra
Peter Stratton, Helga Hanks, Dalle abilità terapeutiche alla competenza nella ricerca: utilizzare un terreno comune
(Introduzione; Problematiche a cui rispondere riguardo al training sulla ricerca; Orientamenti della ricerca; Particolari sui 4 anni di training sulla ricerca all'LFTRC; La nostra esperienza nell'incorporare la ricerca nei 4 anni di training; Conclusioni; Bibliografia)
Parte VII. Grecia
Kyriaki Polychroni, Georgos Gournas, Dionyssis Sakkas, Attivazione delle voci interne e processo di gruppo. Training esperienziale nello sviluppo personale
(Descrizione dell'approccio sistemico-dialettico; Co-creazione del sistema di training: sviluppo del gruppo e ruolo del didatta; Facilitare lo sviluppo del processo di formazione; Elaborazione del metodo e sua applicazione; Applicazione della SCIT al meeting dei didatti a Rodi; Discussione e sommario; Bibliografia)
Parte VIII. Norvegia
Per Jensen, Come comprendere il significato dello sviluppo personale e professionale nei training in terapia familiare
(Introduzione; Conoscenza personale; Autorivelazione e incontri sfidanti; Opinioni sulla necessità di lavorare con la propria famiglia di origine durante il training in terapia familiare; Conclusioni; Bibliografia)
Parte IX. Polonia
Bogdan de Barbaro, Lucyna Drozdzovicz, L'allievo "troppo facile" e "troppo difficile" nel training di terapia familiare
(Introduzione; L'allievo "troppo facile"; L'allievo "troppo difficile": demotivato; L'allievo "troppo difficile": con problemi psicopatologici; Conclusioni; Bibliografia)
Parte X: Israele
Haviva Ayal, Sara Ivanir, Il modello di training del focolare tribale ("Tribal Hotbed Training - THT"). Utilizzare le due facce dello specchio
(Introduzione; La storia dello specchio unidirezionale nella supervisione diretta; Il modello di training della serra tribale (Tribal Hotbed Training - THT); Principi basilari del modello THT; Il modello THT in azione; Conclusioni; Epilogo; Bibliografia; Appendici).






  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità