Stop Aids. I linguaggi della pubblicità contro l'Aids in Italia e nel mondo
Autori e curatori
Contributi
Vanni Codeluppi
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi advanced per professional
Dati
pp. 160,      1a edizione  2017   (Codice editore 640.19)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il libro fornisce un quadro attento delle numerosissime campagne (oltre 500 quelle esaminate) realizzate sui media sul tema Aids e sui vari linguaggi adottati per parlare di prevenzione, per invitare a fare un test sul proprio stato di salute, per raccogliere fondi per le associazioni impegnate nella lotta contro la malattia, per aiutare i paesi con un elevato numero di decessi. Un’apposita ricerca ha voluto verificare quali approcci linguistici siano più appropriati e graditi da un target giovane, avendo come obiettivo la prevenzione.
Utili Link
laRepubblica.it 30 anni di campagne Aids (di Maurizio Paganelli)… Vedi...
Annuarioussi.info AIDS: 30 anni di comunicazione pubblicitaria (di Federico Unnia)… Vedi...
Presentazione del volume



Poco più di trent'anni fa il mondo scopriva l'esistenza di una nuova terribile malattia: l'Aids. Ne parlarono i media, a volte anche con affermazioni prive di senso, tipo "la peste del secolo". La reazione delle istituzioni fu molto diversa da paese a paese e talvolta alquanto lenta. Da allora sono state realizzate moltissime campagne sui media offline - cinquecento quelle esaminate in questo volume - superiori a quelle di altri flagelli del nostro tempo: dalla lotta alla droga, al fumo e agli incidenti stradali.
Numerosi i linguaggi adottati per parlare di prevenzione, ma anche per invitare a fare un test, o per raccogliere fondi per le associazioni impegnate contro la malattia, oppure per aiutare paesi con un elevato numero di decessi.
Il libro si apre con la prima campagna di Pubblicità Progresso contro l'Aids e prosegue con altre promosse dal Governo, insieme a quelle scelte dalle principali associazioni. Fornisce inoltre un'ampia finestra sulle realtà estere, dove sono state sviluppate campagne sensibilmente diverse rispetto all'Italia. Infine, nell'ultimo capitolo, si presentano i risultati della ricerca condotta dall'Autore su un campione di 843 studenti universitari, per verificare quali approcci linguistici siano più appropriati e graditi da un target giovane in tema di prevenzione.

Emanuele Gabardi dopo trent'anni di lavoro in agenzia si è dedicato alla docenza. Insegna Pubblicità e strategie di comunicazione d'impresa all'Università di Bergamo e Teorie e tecniche della pubblicità all'Università di Torino. Ha curato libri sul planning strategico in pubblicità e dirige la collana Casi di Comunicazione per FrancoAngeli. È partner de iChiocciodrilli, impresa di comunicazione culturale.

Indice
Vanni Codeluppi, Prefazione
Introduzione
Le campagne contro l'Aids in Italia
(La campagna di Pubblicità Progresso; Le campagne del Ministero della Sanità (successivamente Ministero della Salute); Le campagne delle organizzazioni non profit; Le campagne dei media e delle aziende)
Le campagne contro l'Aids all'estero
(Una partenza non priva di contrasti; I linguaggi della pubblicità internazionale contro l'Aids)
I linguaggi dell'eros nella pubblicità contro l'Aids
(Eros e Aids; La ricerca; Considerazioni conclusive sui risultati della ricerca)
Conclusioni. Quale linguaggio e più appropriato per parlare di Aids?
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi