La federalizzazione di uno Stato unitario: il controverso caso italiano
Contributi
Maria Antonietta Battista, Emanuela Chiodo, Antonio Costabile, Milena Meo, Arianna Montanari, Vincenzo Nicoletta, Andrea Pirni, Gloria Pirzio, Antonio Putini
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 246,      1a edizione  2017   (Codice editore 1551.9)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29.00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Analizzando le diverse fasi del federalismo in Italia, la ricerca ha approfondito sia i rapporti tra lo Stato e le Regioni e le diversità regionali in termini di rendimento, efficacia, innovazione, capacità di governo dei poteri trasferiti dallo Stato, sia i rapporti tra le Regioni e l’Unione Europea, evidenziando la complessa oscillazione tra autonomia locale e concentrazione del potere, in un contesto di centralizzazione delle decisioni a livello internazionale e nazionale e di indebolimento e riduzione dell’autonomia locale e del potere regionale.
Presentazione del volume

Il volume presenta i risultati di un percorso di ricerca che ha attraversato le diverse fasi del federalismo in Italia; è stata ideata in quella di piena attuazione, realizzata mentre mostrava già evidenti fattori di debolezza e conclusa durante il nuovo processo di revisione costituzionale che ha visto il prevalere del "fronte del no" al referendum del dicembre 2016. Il progetto iniziale ha dovuto tener conto dei mutamenti in itinere prendendo in considerazione la convergenza di vecchi e nuovi elementi. Alla luce di tali mutamenti il tema del federalismo è stato interpretato in termini di autonomia sostenibile, cioè nella dialettica tra spazi di autonomia crescenti e spinte contrarie a favore della ricentralizzazione del potere nei diversi ambiti. L'attenzione, più che sulle risorse economiche centrali destinate alle periferie, è stata rivolta verso la centralità dell'azione istituzionale e verso la qualità democratica e la competenza delle élites regionali. I diversi contributi presenti nel volume hanno approfondito sia i rapporti tra lo Stato e le Regioni e le diversità regionali in termini di rendimento, efficacia, innovazione, capacità di governo dei poteri trasferiti dallo Stato, sia i rapporti tra le Regioni e l'Unione Europea. I diversi interrogativi posti dalla ricerca hanno evidenziato la complessa oscillazione tra autonomia locale e concentrazione del potere, in un contesto di centralizzazione delle decisioni a livello internazionale e nazionale e di indebolimento e riduzione dell'autonomia locale e del potere regionale.

Pietro Fantozzi è ordinario di Sociologia Politica presso l'Università della Calabria. Si occupa principalmente di legalità e legittimazione, regolazione sociale, sistema politico meridionale, relazioni tra politica ed economia e politica e istituzioni.

Maria Mirabelli è associato di Sociologia Politica presso l'Università della Calabria. Si occupa di modernizzazione sociale e politica, sviluppo politico e Mezzogiorno, istituzioni e politiche pubbliche.

Indice
Pietro Fantozzi, Maria Mirabelli, Una ricerca sul federalismo in itinere
(Il perché della ricerca; Cenni storici sul caso italiano; Le cinque tappe del federalismo in Italia; Criticità attuali e nodi del processo di federalizzazione; La struttura del volume)
Antonio Costabile, La federalizzazione degli stati unitari: una lettura sociologica
(Il federalismo come processo; La politica e il suo potere; Il Territorio: Centro e Periferia; Due federalismi; Potenza e potere. La distribuzione della potenza; La dialettica centro-periferia; Note conclusive)
Arianna Montanari, Modelli di federalismo in Europa
(L'idea di federalismo; Il federalismo tedesco; Il modello federativo svizzero; Esperienze autonomiste e federaliste nell'Europa dell'Est; Note conclusive)
Gloria Pirzio, Le politiche dell'Unione Europea verso le autonomie locali
(La partecipazione attraverso reti associative e uffici locali di rappresentanza a Bruxelles; I Gruppi Europei di Cooperazione Territoriale (GECT) come strumenti di una governance multilivello; Note conclusive)
La ricerca nelle regioni
Emanuela Chiodo, Vincenzo Nicoletta, Dilemmi e opportunità della l.c. 3/2001 in Calabria e Basilicata
(Premessa; I contesti regionali; La riforma del Titolo V e le sue problematicità; L'autonomia regionale possibile: differenziazione e qualità del ceto politico; Risorse finanziarie e autonomia regionale; L'autonomia regionale nel rapporto con l'Europa; Note conclusive)
Maria Antonietta Battista, Federalismo e governance europea in Abruzzo e Molise
(Il contesto della ricerca: la Regione "Abruzzi e Molise"; Dalla riforma del Titolo V alla ricentralizzazione delle decisioni pubbliche; Crisi economica, autonomia regionale, divario Nord-Sud nel processo federativo; La gestione degli "affari comunitari" nelle amministrazioni regionali e i nuovi attori del processo decisionale; Politiche europee e processi di partecipazione delle regioni; Il processo federale europeo: stato dell'arte; Note conclusive)
Antonio Putini, La riforma federale nel Lazio e in Umbria
(Inquadramento e contesto; La Riforma Federale: fra strategia, politica e "vincoli" giuridico-economici; Tecnocrazia, Unione Europea e ruolo delle regioni; Divario Nord-Sud, ricentralizzazione e congiuntura economica; Note conclusive)
Andrea Pirni, La rielaborazione del federalismo tra politici e tecnici. I casi di Liguria e Lombardia
(La prospettiva di analisi; Liguria e Lombardia: uno sguardo d'insieme; Similarità e differenze: la riforma, le prospettive e il sistema delle relazioni; Note conclusive)
Milena Meo, Diversamente speciali. I casi della Regione Sicilia e della Provincia autonoma di Trento
(Autonomia regionale, federalismo, Europa; Federalismo forte e federalismo debole. Due modelli a confronto; Sicilia e federalismo: limiti e opportunità; La provincia di Trento e il processo federalista: responsabilità, centralità, responsabilità periferiche e forme di compromesso; Note conclusive)
Riferimenti bibliografici.