Rimesse dei migranti e processi di sviluppo. Quadro attuale, rischi e opportunità
Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 108,      1a edizione  2017   (Codice editore 1520.784)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Le rimesse contribuiscono al miglioramento delle condizioni di vita in molti paesi poveri, per la loro capacità di fornire un reddito base o un reddito extra alle famiglie beneficiarie. Il volume approfondisce la relazione esistente fra rimesse dei migranti e processi di sviluppo nei paesi di provenienza delle migrazioni, analizzando se e come le rimesse possano incidere sulla capacità di trasformazione delle società dei paesi in via di sviluppo e divenire strumento a supporto di processi di autodeterminazione economica e sociale dal basso.
Presentazione del volume

Il volume approfondisce la relazione esistente fra rimesse dei migranti e processi di sviluppo nei paesi di provenienza delle migrazioni. Le rimesse contribuiscono al miglioramento delle condizioni di vita in molti paesi poveri, per la loro capacità di fornire un reddito base o un reddito extra alle famiglie beneficiarie. A oggi, tuttavia, il denaro inviato viene speso prevalentemente per l'acquisizione di beni di prima necessità e solo in rari casi investito in attività capaci di generare reddito. La tesi qui sostenuta è che, per far sì che le rimesse possano incidere sulla capacità di trasformazione delle società dei paesi in via di sviluppo e divenire strumento a supporto di processi di autodeterminazione economica e sociale dal basso, sarà necessario superare alcuni ostacoli che a oggi ne limitano le potenzialità in tal senso.
In questo ambito, le sfide che la comunità internazionale e tutti gli stakeholder sono chiamati a fronteggiare sono diverse. Tra queste acquistano particolare importanza i costi che gli immigrati devono sostenere per il trasferimento del denaro, oltre che le difficoltà, da parte delle famiglie beneficiarie, di favorire un utilizzo delle rimesse alternativo al consumo. Si dovranno inoltre contrastare gli effetti negativi delle rimesse in termini di incentivazione alla cultura dell'emigrazione.

Barbara Bonciani
(PhD) insegna Sociologia dello Sviluppo presso l'Università di Pisa ed è ricercatore associato presso il Cnr-Ircres di Torino. Ha maturato esperienze di ricerca al Parlamento Europeo con una borsa di studio Shuman e all'Università di Newcastle upon Tyne come vincitrice di una borsa di ricerca Marie Curie. Si occupa di temi connessi allo sviluppo e alla cooperazione internazionale. In questo ambito ha collaborato in qualità di esperta con la Commissione Europea-Programma Development Education and Awareness Raising e con il Parlamento Europeo-Assemblea Parlamentare unificata UE-ACP. Ha pubblicato articoli in riviste internazionali e nazionali e prodotto working paper nei diversi ambiti di interesse scientifico.

Indice
Niccolò Rinaldi, Prefazione
Introduzione
Migrazioni, rimesse e sviluppo
(Il quadro teorico di riferimento; L'importanza assunta dalle rimesse nei paesi in via di sviluppo; I flussi mondiali delle rimesse: alcuni dati per riflettere; Le rimesse collettive)
Il mercato delle rimesse
(Il quadro di riferimento; I costi delle rimesse da e verso le diverse regioni mondiali)
Rimesse e processi di sviluppo: rischi e opportunità
(La relazione di dipendenza; Per un utilizzo delle rimesse alternativo al consumo)
Conclusioni
Enrico Taliani, Postfazione
Bibliografia.