Guido Quazza. L'archivio e la biblioteca come autobiografia
Autori e curatori
Contributi
Adriano Ballone, Paola Carlucci, Valerio Castronovo, Claudio Dellavalle, Diego Giachetti, Mario Isnenghi, Massimo Legnani, Umberto Levra, Claudio Pavone, Gianni Perona, Gilda Zazzara
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 384,      1a edizione  2008   (Codice editore 985.22)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31.50
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846496218

In breve
L’archivio di Guido Quazza, una fonte rilevante per la storia degli itinerari politici nati dalla stagione resistenziale, della cultura storiografica, dell’università e della scuola italiane nella seconda metà del ’900. L’inventario è preceduto da una raccolta di saggi: interpretazioni della figura e dell’opera dello storico e del docente, oltre a inediti approfondimenti che danno conto della ricchezza della documentazione.
Utili Link
TTL (La Stampa) Il primo che rovesciò la resistenza del Pci (di Giovanni De Luna)… Vedi...
Presentazione del volume

L'imponente archivio di Guido Quazza (Genova, 14 giugno 1922 - Torino, 7 luglio 1996) costituisce una fonte rilevante per la storia degli itinerari politici nati dalla stagione resistenziale, della cultura storiografica, dell'università e della scuola italiane nella seconda metà del secolo scorso. Esso è altresì connotato da una consapevole volontà autobiografica, rara in questa misura negli archivi di persona, prodotto, come Quazza stesso scrive, "giorno per giorno con costante e intenso sforzo di rappresentare una coerente idea del dovere etico-civile, politico e sociale e una via via sempre più consapevole coscienza del compito dello storico, dell'intellettuale dell'organizzatore e promotore di cultura, dell'appassionato insegnante".
L'inventario delle carte, curato da Luciano Boccalatte, è preceduto da una raccolta di saggi, alcuni pubblicati in occasione del primo anniversario della scomparsa, altri opera di più giovani studiosi che hanno utilizzato le carte da poco riordinate: interpretazioni della figura e dell'opera dello storico e del docente, accanto a risultati di ricerche che presentano inediti approfondimenti e danno conto della ricchezza della documentazione. Un segno dell'essenziale nesso tra la conservazione degli archivi e la loro fruizione.

Luciano Boccalatte è da molti anni responsabile dell'archivio dell'Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea "Giorgio Agosti" di Torino.

Indice


Saggi
Gianni Perona, Guido Quazza, la storia come autobiografia
Claudio Dellavalle, Il politico e l'organizzatore di cultura
Mario Isnenghi, Un itinerario di ricerca e di organizzazione della ricerca
Umberto Levra, Dalla storia del Piemonte alla storia d'Italia
Valerio Castronovo, Lo storico dell'imprenditoria,
Claudio Pavone, Dalla guerra partigiana alla storia della Resistenza
Massimo Legnani, Presidente dell'Istituto nazionale
Paola Carlucci, Alla Scuola Normale Superiore di Pisa
Gilda Zazzara, Il professore e gli studenti. Le tesi di laurea tra anni Cinquanta e Sessanta
Gianni Perona, La presidenza del Magistero di Torino e la riforma dell'Università
Diego Giachetti, Preside della facoltà di Magistero nel '68 torinese
Adriano Ballone, La formazione del docente. Didattica e aggiornamento
Archivio
Luciano Boccalatte, L'Archivio Guido Quazza. Inventario
Indice dei nomi
Indice delle istituzioni e degli enti.