Con l'Europa accanto. Per un nuovo capitolo della storia dell'identità culturale siciliana
Contributi
Roberto Bruno, Maria Rosa De Luca, Rosalba Galvagno, Rosa Maria Monastra, Novella Primo, Lina Scalisi, Graziella Seminara
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2017   (Codice editore 379.5)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891759719
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891764096
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume tenta di ricostruire una nuova storia dell’identità culturale siciliana, spesso bollata dalla storiografia in senso autonomista e separatista, nel tentativo di svincolare la cultura economica e politica dell’isola da costrizioni di tipo sicilianista-liberista e di recuperare una dimensione più ricca, più articolata e più europea dei temi e delle posizioni della cultura meridionale dell’Ottocento.
Presentazione del volume

L'esigenza diffusa di svincolare la cultura economica e politica siciliana da costrizioni di tipo sicilianista-liberista e di recuperare una dimensione più ricca, più articolata - più europea - dei temi e delle posizioni della cultura meridionale dell'Ottocento non può non passare da una nuova storia dell'identità siciliana: un'identità che si costruisce a stretto contatto con la cultura europea sia per quanto riguarda i modelli economici che la lingua, l'arte, la letteratura, la musica, le istituzioni culturali.
Questa propensione verso l'estero, da una posizione geopolitica periferica, non sempre ha trovato un'adeguata considerazione nella storiografia poiché assai spesso l'identità è stata ricostruita in senso autonomista e separatista. Eppure la propensione verso l'estero è un atteggiamento determinato e diffuso nella Sicilia pre e post-unitaria. Lo ritroviamo in ogni campo d'indagine, tramite la più avanzata letteratura europea spesso acquisita nelle sue lingue originali, tramite la ricezione dei più innovativi modelli di politica economica, tramite l'azione politica indirizzata a coinvolgere le cancellerie d'Europa, ma anche la sua opinione pubblica, nelle sorti della Sicilia e dell'Italia e a inserire l'isola nel più ampio scenario internazionale. Soprattutto lo ritroviamo nell'aspirazione a trasformare l'isola prima e la nazione italiana poi in un paese pienamente europeo per cultura, istituzioni, leggi.

Manuela D'Amore, ricercatrice di Letteratura inglese presso l'Università degli Studi di Catania, è autrice di monografie, traduzioni annotate e saggi nell'ambito della letteratura di genere e di viaggio tra Seicento e metà Ottocento. Il suo The Royal Society and the Discovery of the Two Sicilies: Southern Routes in the Grand Tour è attualmente in corso di stampa presso Palgrave Macmillan.

Pina Travagliante è professore ordinario di Storia del pensiero economico presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell'Università di Catania e Responsabile della Sezione Storica, Geografica e del Territorio. Ha pubblicato numerosi saggi e monografie tra cui Liberalismo, socialismo, marginalismo, Angeli, 2008; Dalla scienza sociale alla scienza fiscale, Angeli 2014.

Indice
Premessa
Parte I
Lina Scalisi, Identità e nobiltà in Sicilia. Tra pratiche e rappresentazioni
(Identità e nobiltà; Tra prudenza e sapienza; Susanna Gonzaga; Il principe)
Manuela D'Amore, La Sicilia dei Fellow della Royal Society: scrittura epistolare e primi processi di costruzione identitaria (1665-1800)
Pina Travagliante, Con l'Europa accanto: cultura economica e dibattito politico nella Sicilia risorgimentale
(Verso l'Europa; La rivoluzione del '48; La "dimensione europea" della questione sociale; Conclusioni)
Graziella Seminara, Estetica, politica, società: la vicenda intellettuale di Bellini tra la Sicilia e l'Europa
(L'alterità dell'arte belliniana; Dalla Sicilia all'Europa; L'estetica)
Parte II
Rosalba Galvagno, Federico De Roberto, L'illusione. L'educazione di una giovane aristocratica nella Sicilia del secondo Ottocento
(L'Illusione; Paolo Arconti; La Bildung di Teresa)
Maria Rosa De Luca, Funzioni del teatro d'opera in Sicilia nei primi decenni dell'Ottocento (1800-1820)
(La questione del teatro pubblico; La gestione dei teatri: i regolamenti)
Roberto Bruno, Identità urbana e lotta politica nella Sicilia di fine Ottocento: il caso Catania
(Quale immagine di Catania?; Il progresso e la "malasorte": la crisi degli anni Ottanta; Alla vigilia dei Fasci: il primo programma defeliciano; La "Milano del Sud": il socialismo municipale)
Rosa Maria Monastra, Capuana e i mutamenti di gusto tra Otto e Novecento
(L'invasione dei brutti; "Paesanità", "passionalità", "psicologia"; Bellezza e bruttezza maschili; Bellezza femminile e moda; Cinque sfumature di bruttezza femminile)
Novella Primo, Quasimodo, Galatea e gli itinerari mediterranei di un "peccatore di miti"
(Insularità e fascinazione magnogreca; La Storia e le storie mitologiche; Risonanze classiche nel carteggio con Sibilla).