Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Amore e paura nelle organizzazioni

Rosanna Gallo, Paolo Erba

Amore e paura nelle organizzazioni

L'emozione intelligente per il benessere al lavoro

Questo libro su "amore e paura" - scrive Enzo Spaltro - dissacra il mondo freddo del lavoro e lo riporta alle sue origini "calde", quando il vecchio antico desiderio di felicità ha creato una soluzione più avanzata (capitale/lavoro) rispetto a quella della schiavitù.

Edizione a stampa

16,50

Pagine: 112

ISBN: 9788846457462

Edizione: 1a edizione 2004

Codice editore: 561.288

Disponibilità: Esaurito

Questo libro nasce da una confluenza di desideri. E quando i desideri si incontrano (scontrano) a poco a poco si mescolano e cambiano il mondo in cui nascono (crescono)... Quattro desideri o progetti di benessere. Che si incontrano per cambiare il mondo. Anzi i mondi: un desiderio per ogni mondo da cambiare... Il primo mondo da cambiare è proprio quello del lavoro e dell’organizzazione, quello della produzione della ricchezza... Il secondo mondo da cambiare è infatti quello del desiderio, cioè del passaggio dal bisogno al desiderio, dalla ragione all’emozione... dalla colpevolezza all’ansietà del lavorare... Il terzo mondo è quello del denaro, della simbolizzazione del desiderio e dell’energia psichica, ...Il quarto mondo da cambiare è quello dell’onnipotenza pubblica, della sacralizzazione del potere, cioè del dominio, quella che è stata definita l’era dell’autoritarismo. Oggi assistiamo alla fine dell’autoritarismo... stiamo lentamente passando dall’autoritarismo alla parità, dalla società dei guerrieri, come esempio tipico del dominio, a quella della parità, esempio tipico della società delle connessioni. Il libro presenta qui una progettualità nuova, quella dell’emozione diffusa.

Questo libro su “amore e paura” dissacra il mondo freddo del lavoro e lo riporta alle sue origini “calde”, quando il vecchio antico desiderio di felicità, poi trasformato in bisogno di felicità, ha creato una soluzione più avanzata (capitale/lavoro) rispetto a quella della schiavitù (libertà/cibo) o della cittadinanza (fedeltà/difesa)...

Di queste e di altre cose parla questo libro. Con modo e linguaggio emotivo, come emotiva è questa presentazione ed emotiva la speranza che la compone, in parallelo con gli autori del libro. Questo è il libro delle speranze che da progetto diventano realtà: e realtà psichica soprattutto... In questo libro le storie raccontate, gli schemi esposti, le teorie presentate non sembrano possibili. Sembrano utopie e le utopie sono tali solo per chi non vuole che si realizzino. Per noi che le desideriamo fortemente invece sono soltanto progetti, progetti soggettivi, progetti di benessere, che prima o poi finiremo per realizzare: qui ed ora. (Dalla Presentazione di Enzo Spaltro )


Enzo Spaltro , Presentazione
Introduzione
Ringraziamenti
Le emozioni al lavoro e il lavoro delle emozioni. Testimonianze di emozioni nelle organizzazioni
(L’amore; La paura; La rabbia; La felicità; La tristezza; L’invidia; La rassegnazione; Testimonianze degli “attori” di cambiamenti organizzativi)
Emozioni come modalità di comprensione della realtà organizzativa: le teorie più recenti
(Emozioni come dimensione base della vita organizzativa; Lo strumento della metafora; Una visione d’insieme del rapporto emozione-ragione; L’organizzazione come sistema culturale; L’organizzazione come prigione psichica; La metafora energetica; Conseguenza dell’analisi storico-mataforica)
Emozione Intelligente: un modello per la comprensione e progettazione del benessere personale e organizzativo
(Le competenze personali; Le competenze sociali)
L’emozione Intelligente nei cambiamenti organizzativi
(Le due dimensioni dell’organizzazione; L’ansia come emozione “naturale” della vita organizzativa; Le modalità di difesa dall’ansia organizzativa; Cambiamento organizzativo e conseguenze emozionali)
Promuovere il benessere nelle organizzazioni con l’Emozione Intelligente
(Esplicitare il malessere all’interno dell’organizzazione; Ricostruire la fiducia e il senso del futuro; Intervenire sulla dimensione emotivo-affettiva dei gruppi di lavoro; Promozione del benessere organizzativo: un esempio operativo)
Conclusioni
Riferimenti bibliografici.

Potrebbero interessarti anche