La mediazione dialogica(R)

Fondazione scientifica, metodo e prassi in ambito penale, civile e commerciale, familiare e di comunità

Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 264,      1a edizione  2014   (Codice editore 1130.1.13)

La mediazione dialogica(R). Fondazione scientifica, metodo e prassi in ambito penale, civile e commerciale, familiare e di comunità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891709967

In breve

Il testo intende offrire un percorso argomentativo e una guida applicativa di una proposta di mediazione che si pone come strumento autonomo (rispetto ad altre discipline) in termini fondativi e applicativi: la Mediazione Dialogica®, che può essere applicata trasversalmente ai diversi ambiti giuridici (familiare, penale, di comunità, civile e commerciale).

Presentazione del volume

Il volume intende porsi come un Manuale, che offre un percorso argomentativo e una guida applicativa di una proposta di modello di mediazione, ponendosi come strumento autonomo, rispetto ad altre discipline, in termini fondativi e applicativi: la Mediazione Dialogica(r). Il protagonista di questo percorso è il mediatore, non inteso come operatore specialistico, ma come un "architetto di Comunità", di cui le Politiche Pubbliche abbisognano per promuovere la coesione sociale e la responsabilità condivisa di quest'ultima. La Mediazione Dialogica(r) si pone come strumento emanazione del paradigma di Giustizia Riparativo e trova il suo riferimento fondativo nell'alveo della Scienza Dialogica e dell'apparato teorico-metodologico che ne caratterizza la prassi di intervento.
Tale proposta intende rispondere all'applicazione di criteri di rigorosità scientifica e correttezza metodologica e porre centralità ai parametri di efficacia ed efficienza nella gestione di un intervento di mediazione.
Il testo ha l'obiettivo di fondare, prima, e presentare, poi, la proposta di un metodo che può essere applicato nell'ambito della mediazione trasversalmente ai diversi ambiti giuridici - familiare, penale, di comunità, civile e commerciale - e si rivolge a tutti coloro che a vario titolo si interessano e si occupano di mediazione e a coloro che sono deputati ad amministrare le nostre Comunità (Enti locali, Istituzioni, Associazioni formali ed informali). Avendo il testo un taglio di tipo manualistico, si presenta come uno strumento didattico, che si rivolge alla formazione e all'aggiornamento delle competenze del profilo di ruolo del mediatore, indipendentemente dall'ambito giuridico in cui il mediatore può operare.

Gian Piero Turchi, professore associato presso l'Università degli Studi di Padova e direttore del Master di mediazione dell'Università degli Studi di Padova e di Brescia, è presidente del World Mediation Forum.
Valeria Gherardini, presidente della società Prâgmata Politika e docente del Master di mediazione dell'Università degli Studi di Padova e di Brescia, è consulente di istituzioni ed enti locali in ambito di politiche pubbliche e progettazione europea.

Indice

Gian Piero Turchi, Valeria Gherardini, Introduzione
La genealogia: verso la definizione univoca dell'identità di mediazione
(Premessa; Cenni storici e di sviluppo nella tradizione cinese e giapponese; Cenni storici nella tradizione dell'antica Grecia; Cenni storici e di sviluppo nella tradizione statunitense; Cenni storici e di sviluppo della mediazione nella tradizione italiana; Considerazioni conclusive: gli aspetti critici di una unificazione dell'identità della mediazione)
La portata culturale: diritto, mediazione e paradigmi di giustizia
(Premessa; La gestione dell'interazione tra i membri della Comunità: Diritto, Giustizia e Mediazione; Dalla giustizia Sanzionatoria a quella Riparativa; Gli strumenti della Giustizia Riparativa; Conclusioni)
La fondazione scientifica: la Mediazione Dialogica(r) quale supporto operativo al Paradigma di Giustizia Riparativo
(Premessa; Il procedere della conoscenza scientifica: la demarcazione tra senso comune e senso scientifico; La scienza dialogica: la definizione di controversia e conflitto come configurazione discorsiva; La formalizzazione dell'uso linguaggio: il Paradigma Narrativistico quale riferimento scientifico emanazione della scienza dialogica; Denominazione e utilizzo dei Repertori Discorsivi Nell'ambito della mediazione; Considerazioni conclusive)
L'identità teorico operativa e la strumentazione: metodo e prassi di intervento della Mediazione Dialogica(r)
(Premessa; Il fondamento teorico del metodo: la teoria dell'identità dialogica; L'applicazione del modello dialogico in ambito di mediazione: campo di applicazione, obiettivo e indicatore di risultato dell'intervento di mediazione; Il metodo: la raccolta e la generazione del testo attraverso la costruzione e gestione degli stratagemmi; Conclusioni)
La valutazione e misurazione dell'intervento di mediazione: efficacia e rapporto costi/benefici
(Premessa; La valutazione dell'efficacia; La misurazione dell'efficacia; La valutazione dei costi e benefici; Conclusioni)
Glossario
Gian Piero Turchi, Valeria Gherardini, Conclusioni
Bibliografia.