Gioia e Mariasole Fortuna

La fiaba e il discorso della psicologia nell'arte

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 150,      1a edizione  2020   (Codice editore 1240.431)

Gioia e Mariasole Fortuna. La fiaba e il discorso della psicologia nell'arte
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 17,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Attraverso una fiaba, l’‘occhio’ di Pansini “ci illumina sullo stretto legame che esiste tra l’arte e la psicologia dal momento che solo la capacità di scendere nella propria Ombra permette poi di risalire per dar luce a quanto appariva prima incomprensibile” (Aldo Carotenuto).

Presentazione del volume

In un suo precedente lavoro, Psiche nella città dell'arte (FrancoAngeli, 2009), l'Autore ha definito i margini della psicologia nell'arte, distinguendola dalla psicologia dell'arte e dall'arteterapia.
Oggi, in questo libro, la relazione tra la psicologia e l'arte si raffigura mediante il dialogo tra uno "Sposo" e una "Sposa" le cui dinamiche ambivalenti, come in ogni rapporto, sono elaborate attraverso il racconto di una fiaba, quella di Gioia e Mariasole Fortuna.
Più che un saggio, si tratta del "manifesto" per una "psicologia nell'arte". Qui, in particolar modo, della pittura come registro dei processi di trasformazione dell'anima e nell'anima. La "Psiche è Eros" con la giovane artista Ámart, la "Psiche è Bellezza" nell'incessante riflessione e ricerca artistica di Antonio Passa, la "Psiche è Armonia"
per lo stesso Autore che rende indistinguibili il "segno" dal "suono" e viceversa.
Come scriveva Aldo Carotenuto: "L''occhio' di Pansini... ci illumina sullo stretto legame che esiste tra l'arte e la psicologia dal momento che solo la capacità di scendere nella propria Ombra permette poi di risalire per dar luce a quanto appariva prima incomprensibile".

Giuseppe Pansini
, psicologo e psicoterapeuta, è docente di Teorie della percezione presso l'Accademia di Belle Arti di Roma. Oltre ad aver curato e partecipato a mostre d'arte visiva, è autore di numerosi scritti, romanzi brevi, articoli per riviste di settore e cataloghi di artisti. Sua è la paternità del termine "psicoartista".

Indice

Introduzione
Gioia e Mariasole Fortuna
L'intervista
Il quadro quadrato
Il ri-tratto di Antonio
Tutto Passa
Il senso delle visioni
Lo spartito dipinto, il segno in concerto
Conclusioni
Immagini
Riferimenti bibliografici




  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità