Gianni Celati e i classici italiani

Narrazioni e riscritture

Autori e curatori
Argomenti
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 152,   1a ristampa 2021,    1a edizione  2020   (Codice editore 291.111)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Gianni Celati e i classici italiani Narrazioni e riscritture
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891791184

In breve

Celebre scrittore di romanzi e racconti, Gianni Celati è uno straordinario lettore e interprete di poeti e novellieri del Medioevo e del Rinascimento e ha dedicato ampio spazio alla pratica della riscrittura delle opere italiane. La cultura cinematografica e letteraria degli anni Settanta, l’amicizia con Calvino e Manganelli, l’analisi del processo di riscrittura di alcune opere sono il fulcro di questo volume, che ricostruisce il percorso di uno scrittore dalla visione internazionale che ha voluto nutrirsi con le invenzioni linguistiche e la fervida immaginazione degli scrittori italiani più antichi.

Presentazione del volume

Gianni Celati (1937), celebre scrittore di romanzi e racconti, è uno straordinario lettore e interprete di poeti e novellieri del Medioevo e del Rinascimento e ha dedicato ampio spazio alla pratica della riscrittura delle opere italiane, in particolare di quelle più eccentriche della nostra tradizione narrativa, in versi e in prosa.
La riscrittura del poema di Matteo Maria Boiardo (Orlando innamorato) e di alcune novelle antiche si accompagna alle riflessioni sulle opere di altri scrittori e poeti italiani come Teofilo Folengo, Ludovico Ariosto, Masuccio Salernitano.
Le sperimentazioni narrative degli anni Settanta, il percorso sull'immaginazione fantastica e sull'invenzione letteraria riemergono illuminate da una luce nuova e brillante che si estende alle opere di Luigi Malerba, Italo Calvino, Giorgio Manganelli e Gianni Rodari. In dialogo con gli antichi e sensibile ai cambiamenti della nostra epoca, Celati si sente parte di una plurisecolare genealogia di scrittori che "non smettono mai di raccontarsi favole e panzane sulla vita e sul mondo".

Elisabetta Menetti insegna Letteratura Italiana all'Università di Modena e Reggio Emilia. Si è occupata della novella italiana, di letteratura medievale, rinascimentale e contemporanea. Tra i suoi volumi si segnalano: Il Decameron fantastico (Cleub, 1994), Enormi e disoneste: le novelle di Matteo Bandello (Carocci, 2005), La realtà come invenzione. Forme e storia della novella italiana (FrancoAngeli, 2015) e il volume miscellaneo Le forme brevi della narrativa (Carocci, 2019).

Indice

Giancarlo Alfano, Premessa
Ringraziamenti
Nel cuore della fantasticazione
(Boccaccio e i classici italiani nell'era di Internet; La banda dei sognatori; Finzione, fantasticazione e fabulazione; Fantasticare tra Italo Calvino e Gianni Rodari)
Il cavalleresco nel Novecento
(Una piccola patria di sopravvivenza; Dal Brancaleone di Monicelli all'Orlando di Ronconi; Merlin Cocai, Manganelli e i classici bizzarri; Gli anni Novanta)
Boiardo in prosa
(La metamorfosi del poema; La linea del tempo; Trappole e giravolte; Una comica famiglia di eroi)
Lo spirito della novella
(Il gusto delle brevi storie tramandate; Il racconto è un genere fragile; Stralunati e malinconici; Il pellicciaio e il barbiere; Messer Olfo e il viaggio nel tempo)
Indice dei nomi.