Dimenticare McLuhan
Autori e curatori
Contributi
Alberto Abruzzese, Davide Borrelli, Peppino Ortoleva, Fulvio Carmagnola, Antonio Rafele, Maria Angela Polesana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 112,      1a edizione  2018   (Codice editore 246.19)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Marshall McLuhan è scomparso nel 1980, ma le sue idee continuano ancora oggi ad attirare l’attenzione e a fare discutere. I diversi autori presenti in questo libro cercano di riflettere su come sia possibile fare evolvere le sue idee, nella consapevolezza che, per ottenere questo risultato, sia necessario in un certo senso “tradirle”. Sia necessario cioè, paradossalmente, cercare di “dimenticare McLuhan”.
Presentazione del volume

Marshall McLuhan viene oggi considerato da molti il più importante studioso dei media al mondo. Probabilmente perché aveva ben compreso che i media, più che essere dei "mediatori" tra gli esseri umani e la realtà sociale, sono in grado di rivestire un ruolo autonomo e centrale all'interno della società.
McLuhan è scomparso nel 1980 e dunque non ha potuto assistere a quell'intenso processo di sviluppo che ha riguardato negli ultimi decenni il mondo dei media, ma le sue idee continuano ancora oggi ad attirare l'attenzione e a fare discutere. I diversi autori presenti in questo libro cercano di riflettere su come sia possibile fare evolvere le sue idee, nella consapevolezza che, per ottenere questo risultato, sia necessario in un certo senso "tradirle". Sia necessario cioè, paradossalmente, cercare di "dimenticare McLuhan".

Vanni Codeluppi è professore ordinario di Sociologia dei media presso l'Università IULM di Milano. Per i nostri tipi ha recentemente pubblicato L'era dello schermo. Convivere con l'invadenza mediatica (2013) e I media siamo noi. La società trasformata dai mezzi di comunicazione (2014). Negli ultimi anni ha pubblicato anche Storia della pubblicità italiana (2013), Mi metto in vetrina. Selfie, Facebook, Apple, Hello Kitty, Renzi e altre "vetrinizzazioni" (2015), Il divismo. Cinema, televisione, web (2017).

Indice
Vanni Codeluppi, Introduzione. Dimenticare McLuhan
Alberto Abruzzese, McLuhan: nell'occhio del ciclone
Davide Borrelli, Message is the massage. Il pensiero di McLuhan alla prova della comunicazione digitale
Peppino Ortoleva, La narcosi del presente. Su un passaggio nel pensiero di McLuhan
Fulvio Carmagnola, Il medium è il soggetto?
Antonio Rafele, Medium, tempo, narcosi. McLuhan e l'estetica romantica
Maria Angela Polesana, Postfazione. McLuhan e i media
Fonti dei testi
Principali opere di Marshall McLuhan.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi