Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
La previdenza complementare in Italia

Maria Cristina Quirici

La previdenza complementare in Italia

Evoluzione normativa ed esemplificazioni pratiche

Il volume ripercorre le principali tappe della complessa evoluzione normativa che ha consentito il passaggio a un sistema previdenziale caratterizzato da tre pilastri, dove al pilastro pubblico si sono affiancati quello complementare (costituito dai Fondi pensione, chiusi e aperti) e quello integrativo (espressione di una scelta di risparmio individuale a fini pensionistici attraverso i PIP).

Edizione a stampa

28,00

Pagine: 242

ISBN: 9788820414412

Edizione: 1a edizione 2016

Codice editore: 367.103

Disponibilità: Discreta

Negli ultimi lustri il nostro sistema previdenziale è stato oggetto di un profondo processo di riforma dato il manifestarsi di una serie di fattori, demografici e socio-economici, che hanno concorso a determinarne la crisi, palesando la non sostenibilità finanziaria del sistema pubblico in essere. Da qui la necessità di prevedere forme pensionistiche complementari ed integrative rispetto a quelle pubbliche.
In tale ambito il volume ripercorre le principali tappe della complessa evoluzione normativa che ha consentito il passaggio ad un sistema previdenziale caratterizzato da tre pilastri, dove al pilastro pubblico si sono affiancati quello complementare (costituito dai Fondi pensione, chiusi ed aperti) e quello integrativo (espressione di una scelta di risparmio individuale a fini pensionistici attraverso i PIP).
In particolare, sono esaminati i più recenti interventi normativi in materia, come la c.d. Riforma del TFR o la Riforma Fornero, con un cenno pure alla Direttiva IORP II, per cogliere le relative tendenze in atto a livello europeo.
Vengono altresì tratteggiati i principali caratteri strutturali e gestionali delle diverse forme di previdenza complementare. Aggiungasi, infine, alcune esemplificazioni riguardanti le scelte per il passaggio a dette forme di previdenza da parte dei lavoratori, con calcoli di convenienza che si basano sull'impatto delle diverse agevolazioni fiscali previste, molto importanti nel contesto esaminato, ancora caratterizzato da un'adesione esclusivamente volontaria.

Maria Cristina Quirici, ricercatrice confermata dell'Università di Pisa, ha conseguito l'abilitazione scientifica nazionale a professore di II fascia nel settore disciplinare "Economia degli intermediari finanziari". Incaricata di Economia del mercato mobiliare nel CdL in "Banca, Finanza e Mercati finanziari", e di Economia e strategie del mercato mobiliare nel CdLM in "Banca, Finanza Aziendale e Mercati finanziari" del Dipartimento di Economia e Management dell'Università di Pisa. Docente in diversi Master di detta Università. E' autrice di numerose pubblicazioni in ambito mobiliare e bancario.

Maria Cristina Quirici, Introduzione
Maria Cristina Quirici, Il sistema previdenziale pubblico in Italia sino alla nascita della previdenza complementare
(Sui sistemi previdenziali pubblici: alcune considerazioni generali; Il sistema previdenziale pubblico italiano: l'evoluzione storica sino ai primi anni Novanta; I motivi della riforma del sistema previdenziale pubblico)
Maria Cristina Quirici, L'introduzione della previdenza complementare e l'evoluzione normativa del sistema "multipilastro"
(Caratteri introduttivi; L'introduzione della previdenza complementare: il D.Lgs. n. 124/1993; La "riforma Dini": la legge n. 335/1995; L'introduzione della previdenza integrativa e la nuova disciplina fiscale: il D.Lgs. n. 47/2000; La "riforma Maroni": la legge delega n. 243/2004; La "riforma del TFR": il D.Lgs. n. 252/2005; La "riforma Fornero": la legge n. 214/2011; L'impatto previsto sulla spesa pensionistica alla luce delle riforme effettuate: cenni)
Lorenzo Musella, Appendice 1 - Alcune simulazioni di scelta di adesione alla previdenza complementare da parte di lavoratori dipendenti alla luce della normativa sul TFR
Maria Cristina Quirici,
La previdenza complementare in Italia: aspetti strutturali
(I principi generali della disciplina; Le diverse tipologie dei fondi pensione; Organi e soggetti interni ed esterni del fondo pensione)
Lorenzo Musella, Appendice 2 - Caratteri tecnici dei contratti P.I.P.
Maria Cristina Quirici, Scelte di investimento e composizione del portafoglio dei fondi pensione
(Il rapporto fondo pensione-gestore finanziario; Scelte di investimento e composizione del portafoglio; Il ruolo dei fondi pensione quali investitori istituzionali e il loro contributo allo sviluppo dei mercati finanziari; L'opportunità di investimenti finanziari socialmente responsabili (SRI) nei fondi pensione italiani)
Maria Cristina Quirici, Un'analisi quali-quantitativa della previdenza complementare in Italia
(L'evoluzione nel numero delle forme previdenziali presenti; La struttura dell'offerta previdenziale: le adesioni; Il patrimonio accumulato e i contributi raccolti; La composizione del portafoglio; I rendimenti delle forme pensionistiche complementari; I costi delle forme pensionistiche complementari)
Maria Cristina Quirici, Le politiche europee in ambito previdenziale: l'evoluzione normativa
(Caratteri introduttivi circa l'approccio della Comunità europea alle problematiche previdenziali; L'evoluzione normativa comunitaria in materia di previdenza complementare)
Indice dei grafici
Indice delle tabelle
Indice delle figure
Bibliografia
Sitografia.

Contributi: Lorenzo Musella

Collana: Economia - Strumenti

Argomenti: Economia degli intermediari finanziari

Livello: Textbook, strumenti didattici