La moderna contabilità industriale

Guida pratica per imprenditori, dirigenti, funzionari amministrativi e studenti di ragioneria e d'economia e commercio

Autori e curatori
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 242,   figg. 66,  3a ristampa 2018,    21a edizione  2007   (Codice editore 100.48)

La moderna contabilità industriale. Guida pratica per imprenditori, dirigenti, funzionari amministrativi e studenti di ragioneria e d'economia e commercio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,00
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820485467

In breve

Il manuale più venduto in Italia per chiunque (studente od operatore) voglia capire i principi e la pratica della contabilità industriale; ampiamente utilizzato in tutti i corsi scolastici e di formazione.

Presentazione del volume

La contabilità industriale (o analitica, o dei costi) èuna tecnica amministrativa riguardante la predeterminazione, la rilevazione, l'imputazione, il raggruppamento, il controllo, l'analisi e la determinazione, dei costi e dei ricavi di gestione, sia di fabbrica propriamente detti che di distribuzione e d'amministrazione.

La contabilità industriale ha compiuto molti passi avanti in questi ultimi tempi, grazie a migliori definizioni delle sue finalità e a nuove tecniche più raffinate di rilevazione, elaborazione e analisi dei costi, tanto che forse, più propriamente, essa potrebbe essere denominata "contabilità di controllo".

Ed in effetti, oggi, la contabilità industriale è lo strumento essenziale di cui dispone la Direzione di un'azienda - piccola, media o grande - per il controllo di costi, per l'accertamento delle disfunzioni e degli sprechi, per il miglioramento costante della redditività, per l'assunzione delle diverse decisioni gestionali.

Questo volume, superando schemi contabili, illustra i criteri operativi da seguire per impostare la contabilità industriale in un'azienda, alla luce delle esigenze di una Direzione moderna e dei criteri organizzativi che essa adotta sia nel campo della produzione che in quello commerciale.

L'opera, ricca di esempi pratici, descrive i diversi sistemi di rilevazione dei costi, ponendo in rilievo per ognuno di essi i tratti più tipici, i relativi pregi e difetti, e soprattutto, la loro rispondenza o meno al perseguimento di determinati scopi. Dedica, infine, largo spazio ai problemi connessi all'utilizzazione dei costi per la gestione dell'impresa, indicando gli accorgimenti che consentono di ottenere i maggiori benefici dall'introduzione della contabilità industriale.

Santino Furlan è docente di ragioneria e lavora come consulente per numerose aziende appartenenti a diversi settori. E' autore di diverse opere, tra cui: Guida pratica al direct costing; Il budget a base zero; La contabilità: il sistema unico adeguato alla realtà italiana (tutte edite da FrancoAngeli).

Indice


Nozioni generali sulla Contabilità Industriale
* Che cos'è la Contabilità Industriale o Contabilità Analitica
* Relazioni tra Contabilità Generale e Contabilità Industriale
I costi aziendali
* I costi diretti di materie e di lavoro
* I costi speciali diversi
* I costi indiretti
* Le varie configurazioni dei costi
* Costi fissi, semi-fissi, e variabili
* I costi standard
Criteri di impostazione della Contabilità Industriale
* Costi di prodotto e costi di centro
* I centri di costo
* I centri di costo di stabilimento
* Contabilità a costi consuntivi, a costi stimati e a costi standard
* Contabilità Industriale per commessa e per processo
I costi per commessa
* Schema di funzionamento del sistema
* La rilevazione dei dati elementari
* L'ordine di lavorazione
* Il registro delle commesse
* I buoni di prelievo
* Le rilevazioni relative alla manodopera diretta
* Il foglio o scheda di commessa
* La valorizzazione delle materie dirette
* La valorizzazione delle ore di lavoro diretto
* L'imputazione delle spese generali industriali
* L'imputazione delle spese amministrative, di distribuzione e generali aziendali
* Vari tipi di commesse
I costi per processo
* Schema di funzionamento del sistema
* Come si determina il costo unitario di prodotto per centro
* Le rilevazioni elementari
* L'imputazione dei costi dei centri produttivi
* Un esempio pratico
* Norme per l'elaborazione dei costi di centro e di prodotto
* I costi delle produzioni congiunte
La contabilità a costi standard
* Quali sono le caratteristiche di una contabilità a costi standard
* Metodo dello schema parziale
* Metodo dello schema singolo
* Confronto tra i due metodi
* Metodo dello schema duplice
La contabilità a costi diretti (Direct Costing)
* Principi sui quali si fonda il "direct costing"
* La distinzione dei costi fissi e variabili
* I pregi del "direct costing"
* Le critiche al "direct costing"
* Sintesi dei metodi trattati
La Contabilità Industriale intesa come Contabilità di Controllo
* Differenze tra centro di responsabilità e centro di costo
* Costi controllabili e non controllabili
* La rilevazione dei costi nella Contabilità di Controllo
Metodi di controllo dei costi
* Il controllo percentuale dei costi rispetto al prezzo di vendita della produzione
* L'impiego del totale annuo mobile quale strumento di controllo
* Il controllo dei costi col metodo dei costi standard
L'utilizzazione dei dati della Contabilità Industriale per l'attuazione delle scelte direzionali
* Analisi "costo-volume-profitto" o analisi del punto di pareggio
* Produrre o acquistare?
* Acquisire o rifiutare ordinazioni?
* Studio di redditività comparata dei diversi prodotti
* Un esempio concreto di studio della redditività dei prodotti
* Presentazione del caso
* Analisi di redditività dei diversi prodotti
* Il miglioramento della redditività futura
* Il procedimento di Contabilità Industriale più idoneo a perseguire i vari scopi







Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access