Spot generation

I bambini e la pubblicità

Autori e curatori
Contributi
Gian Luigi Falabrino, Assunto Quadrio Aristarchi
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 240,   2a ristampa 2010,    1a edizione  2002   (Codice editore 241.2.5)

Spot generation. I bambini e la pubblicità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,50
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846439963

In breve

Questo libro vuole indagare questi aspetti controversi della comunicazione pubblicitaria e dei suoi effetti sui bambini, partendo da una considerazione attenta e mirata della psicologia dello sviluppo e dell'età evolutiva.

Utili Link

D (la Repubblica) Sexy spot generation (di Gina Pavone)… Vedi...
Io Donna Piccoli divoratori di spot (di Chiara Dino)… Vedi...

Presentazione del volume

L'influenza che i mass media esercitano sui soggetti in età evolutiva è fuori discussione, tanto da poter parlare della nascita di una vera e propria spot generation : la televisione, e soprattutto la pubblicità, premono in modo massiccio sui processi formativi ed educativi delle nuove generazioni. Questo accade perché i bambini sono come "piccoli scienziati", alla costante ricerca di informazioni, suggestioni ed esperienze con cui arricchire il proprio bagaglio e le proprie conoscenze.

Tuttavia raramente l'opinione pubblica è consapevole di questa grande responsabilità: eppure effetti educativi positivi o negativi scaturiscono inesorabilmente da una serie sterminata di programmi pubblicitari a cui i bambini sono sottoposti ogni giorno. Del resto i bambini amano la pubblicità: sono in grado di ricordare un altissimo numero di spot, la loro struttura e i loro contenuti, nonché tutta una serie di dettagli relativi ai contenuti e agli aspetti tecnici. E ne vengono invariabilmente influenzati.

Ma al di là delle singole tecniche a disposizione della pubblicità per persuadere all'acquisto, è importante considerare alcuni aspetti che fanno della comunicazione commerciale uno strumento di modellizzazione sociale: la pubblicità, infatti, è diventata sempre di più una delle fonti dell'immaginario mitico della nostra società e, attraverso questo meccanismo, è in grado di costruire forti rappresentazioni sociali che insegnano ai bambini come è fatta la nostra società, attraverso una serie di generalissimi stereotipi che condizioneranno il loro comportamento futuro.

Questo libro vuole indagare questi aspetti controversi della comunicazione pubblicitaria e dei suoi effetti sui bambini, partendo da una considerazione attenta e mirata della psicologia dello sviluppo e dell'età evolutiva, per gettare le basi di una comprensione del fenomeno; andando a indagare quali sono i meccanismi persuasivi che agiscono sui bambini e quali gli effetti che la pubblicità genera, sia a breve, sia a lungo termine; cercando, infine, di capire che cosa si può fare, a livello legislativo, comunicativo e famigliare, per migliorare il difficile e complesso rapporto tra bambini e pubblicità.

Francesca Romana Puggelli è dottore di ricerca presso l'Università Cattolica di Milano, dove collabora con la cattedra di Psicologia sociale e generale. Insegna inoltre presso l'Università degli studi di Urbino al Corso di laurea in Comunicazione Pubblicitaria.

Indice


Assunto Quadrio Aristarchi , Prefazione
Gian Luigi Falabrino , Introduzione
Lo sviluppo del bambino
(Premessa; Lo sviluppo cognitivo; Gli stadi dello sviluppo cognitivo; Lo sviluppo delle competenze cognitive; Lo sviluppo del linguaggio; Lo sviluppo del sé; Lo sviluppo del concetto di genere e di ruolo; Lo sviluppo della sessualità; L'inizio dello sviluppo psico-sociale; Lo sviluppo dei rapporti sociali; Il rapporto con i coetanei; L'amicizia; Lo sviluppo morale)
I bambini e la pubblicità
(Premessa; Che cosa pensano i bambini della pubblicità; Quello che sappiamo della pubblicità; La pubblicità come rappresentazione sociale; La pubblicità come ideologia; La pubblicità come fonte di socializzazione; La pubblicità come fonte di stereotipi; Che cosa capiscono i bambini della pubblicità; Gli effetti della pubblicità sui bambini; Come i bambini valutano la pubblicità; Come gli spot condizionano il comportamento dei bambini; Come gli spot condizionano il comportamento d'acquisto dei bambini; Conclusioni)
Che fare?
(Premessa; Il panorama legislativo; Autoregolamentazione e autodisciplina; Gli esempi stranieri; La pubblicità non commerciale; Pubblicità sociale, advocacy advertising e propaganda politica; Il caso di Pubblicità Progresso; Le campagne a favore dell'infanzia; Il ruolo dei genitori; L'intervento preventivo; Appoggio e co-visione; Comprensione e interpretazione; Il ruolo dei pubblicitari)




Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access

  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura

    Pubblicazioni in Open Access


    Pubblicità