I conti dei sistemi delle autonomie

Autori e curatori
Contributi
Mario Alemanno, Rita Arrigoni, Marco Bacchion, Fabrizio Balassone, Fulvio Balsamo, Maria Luisa Bassi, Angelo Buscema, Lucia Cavallini Cadeddu, Enrico Cellentani, Vincenzo Cerulli Irelli, Mario Collevecchio, Carlo Conte, Luciano D'Amico, Paolo De Ioanna, Marcello Degni, Liana Fadda, Pasquale Ferro, Annarita Lauriola, Vito Minerva, Francesca Nugnes, Vincenzo Palmerio, Michela Passalacqua, Francesco Petronio, Federico Pica, Antonio Ranieri, Giovanni Ravelli, Vincenzo Russo, Giancarlo Salvemini, Tiziana Sogari, Marina Speca, Antonio Tramontana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 416,      1a edizione  2003   (Codice editore 365.256)

I conti dei sistemi delle autonomie
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 37,50
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846448651

Presentazione del volume

Il settore pubblico in Italia, come in quasi tutti i paesi europei, è caratterizzato da un elevato grado di decentramento in direzione degli enti periferici delle competenze di spesa e da crescente autonomia delle relative decisioni.

Poiché l'Italia è tenuta, nelle scelte di finanza pubblica, all'osservanza dei vincoli stabiliti nel trattato di Maastricht e nel Patto di stabilità e di crescita, il problema più rilevante della finanza pubblica italiana - una specie di quadratura del cerchio - è quello di conciliare l'autonomia riconosciuta agli enti pubblici di carattere politico con l'obbligo di attenersi, nei dati aggregati di finanza pubblica, ai limiti fissati in sede europea. Queste tematiche sono divenute ancor più vive dopo l'entrata in vigore della riforma costituzionale prevista dalla legge costituzionale n. 3 del 2001 di riforma del titolo V della Costituzione che, com'è noto, ha notevolmente rafforzato l'autonomia finanziaria degli enti territoriali.

Per l'analisi di queste problematiche si è svolto nell'Università di Teramo, Dipartimento di Teoria dei sistemi e delle organizzazioni, il 16 e 17 novembre 2001, il XIX convegno di contabilità pubblica intitolato I conti dei sistemi delle autonomie . Finalità del convegno era quella di verificare, anche nella nuova prospettiva della riforma costituzionale, se l'articolazione dei diversi sistemi di autonomie possa conciliarsi con il rispetto dei parametri fissati in sede europea, in altri termini se esistano strumenti e metodologie di controllo e coordinamento, in sede nazionale, dei diversi sistemi di conti pubblici.

Maria Luisa Bassi è professore ordinario di Contabilità di Stato e degli enti pubblici nell'Università di Teramo, Facoltà di Scienze politiche e direttore del Dipartimento di Teoria dei sistemi e delle organizzazioni dello stesso ateneo. Ha insegnato nell'Università di Genova ed è titolare per supplenza dell'insegnamento di Scienza delle finanze nell'Università di Teramo. Insegna Diritto pubblico e contabilità pubblica nella Scuola ufficiali carabinieri di Roma. È coordinatore del dottorato di ricerca in Contabilità pubblica istituito nell'Università di Teramo. È prorettore sempre nell'Università di Teramo.

Indice


Francesco Petronio, Prime riflessioni sul sistema di finanziamento delle autonomie territoriali nella recente riforma costituzionale
Michela Passalacqua, Gli investimenti nei servizi pubblici locali tra equilibrio finanziario e soddisfacimento dei diritti sociali: una nuova sfida per le autonomie
Fulvio Balsamo, La "babele" dei conti pubblici e l'esigenza della loro "normalizzazione"
Marco Bacchion, Regione Abruzzo. Struttura speciale di supporto controllo di gestione
Enrico Cellentani, Brevi considerazioni in tema di riforma dei servizi pubblici locali. Il caso delle farmacie comunali
Vincenzo Cerulli Irelli, Relazione
Mario Alemanno, I conti delle autonomie tra riforma costituzionale e sistema di contabilità pubblica
Francesca Nugnes, L'esigenza di stabilità e risanamento finanziario nello Stato delle Autonomie
Marina Speca, La rinegoziazione dei mutui contratti dall'ente locale con gli istituti di credito
Vito Minerva, Esame dei conti degli enti locali e patto di stabilità
Luciano D'Amico, La misurazione delle performance negli enti autonomi: le rilevazioni contabili
Rita Arrigoni, La disciplina contabile delle regioni a statuto ordinario e le esigenze di raccordo con il sistema di contabilità nazionale
Annarita Lauriola, Monitoraggio sull'attuazione e programmi futuri per il sostegno regionale allo sportello unico regioni: Abruzzo, Lazio, Emilia Romagna e Puglia
Vincenzo Palmerio, Relazione al disegno di legge. Ordinamento contabile della regione Abruzzo
Lucia Cavallini Cadeddu, Il "bilancio per la gestione" nella contabilità delle autonomie
Federico Pica, Il principio della specificazione nei bilanci delle Regioni e negli Enti locali
Antonio Ranieri, L'evoluzione della Contabilità Pubblica
Liana Fadda, La privatizzazione dei Servizi Pubblici Locali
Antonio Tramontana, Contabilità economica e patto di stabilità interno
Giovanni Ravelli, Recenti evoluzioni della contabilità degli enti locali
Fabrizio Balassone, Marcello Degni, Giancarlo Salvemini, Il patto di stabilità interno: da vincolo esterno a espressione dell'autonomia delle amministrazioni locali
Vincenzo Russo, Il nuovo articolo 119 della Costituzione
Angelo Buscema, I conti consolidati delle pubbliche amministrazioni
Mario Collevecchio, Il sistema dei controlli negli enti locali
Tiziana Sogari, La riforma dei servizi pubblici8 locali: aspetti problematici legati alle società multiservizi
Paolo De Ioanna, Intervento
Maria Luisa Bassi, Relazione introduttiva. I conti degli enti pubblici nell'era del federalismo fiscale
Pasquale Ferro, L'evoluzione del sistema dei paradigmi pubblici
Carlo Conte, La riforma del bilancio dello Stato.