Terapia d'urto

La comunicazione come strumento per gestire le proprie emozioni

Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 224,      1a edizione  2003   (Codice editore 1796.152)

Terapia d'urto. La comunicazione come strumento per gestire le proprie emozioni
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846448750

In breve

La rabbia è una delle emozioni più difficili da gestire e più pericolose per il proprio benessere e quello degli altri. Questo libro spiega come affrontare la rabbia in tutte le sue forme, dalla più lieve arrabbiatura fino a quella cronica. Terapia d’urto e i suoi autori sono stati d’ispirazione per l’omonimo film con Jack Nicolson e Adam Sandler che tratta in chiave di commedia il problema della gestione della collera, utilizzando le tecniche reali spiegate nel libro.

Presentazione del volume

La comunicazione come terapia d'urto per affrontare e riordinare le situazioni professionali o personali nelle quali non ci troviamo a nostro agio. Un libro per affrontare anche il tema della gestione della rabbia in tutte le sue forme, dalla più lieve arrabbiatura fino a quella cronica. Saper comunicare e gestire le emozioni sono fra le competenze più importanti per gli esseri umani, perché saper comunicare è una delle competenze più importanti per gli esseri umani perché attraverso l'espressione dei nostri bisogni e dei nostri desideri possiamo vivere bene le situazioni che affrontiamo e far crescere le relazioni con chi ci sta accanto. Come per esempio la rabbia, una delle emozioni più difficili da gestire e più pericolose per il proprio benessere e quello degli altri.

Anche se non dobbiamo per forza essere amici dei nostri colleghi di lavoro, riuscire a gestire la relazione professionale in maniera soddisfacente ed efficace ci permette di lavorare con maggiore focalizzazione, ottenendo dei risultati migliori. E le emozioni? Non esistono persone robot, ciascuno di noi racchiude dentro di sé una vasta gamma di emozioni, che se represse o mal sfogate ci causano l'ulcera o la fanno venire a chi ci sta accanto.

Ricco di situazioni reali e di aneddoti come quello della manager che va in ufficio con una scorta di matite in tasca per poterle spezzare nei momenti di più intensa ira... e non passare alle mani coi colleghi. Il libro contiene anche degli esercizi di stimolazione per individuare quali emozioni proviamo più frequentemente e come saperle gestire. Terapia d'urto ci apre le porte della soddisfazione personale e dell'autosviluppo per condurci a una maggiore consapevolezza nelle nostre azioni e dei meccanismi comportamentali che regolano la comunicazione.

Terapia d'urto e i suoi autori sono stati d'ispirazione per l'omonimo film con Jack Nicolson e Adam Sandler che tratta in chiave di commedia il problema della gestione della collera, utilizzando alcune delle tecniche reali spiegate nel libro.

Indice


Introduzione
Parte I. Il contesto della rabbia
Capire le emozioni
(Le emozioni come strumento di sopravvivenza; Le emozioni di base; L'intelligenza emotiva; Le reazioni fisiologiche; I segnali esterni delle emozioni; Ma quante intelligenze abbiamo?)
Lo stress
(Lo stress: amico o alleato?; Nascita dello stress; Eustress o distress; L'approccio allo stress; Personalizza il tuo approccio allo stress; Agenda dello stress)
Le Interazioni con gli altri: Analisi Transazionale
(Analisi Transazionale; Sei personaggi in cerca d'autore; Interazioni costruttive e distruttive)
Consapevolezza e comportamento
(Essere consapevole; Intervento personale della consapevolezza; Le diverse facce del mio comportamento; Test: quante facce ho?)
Parte II. Riconoscere la rabbia
Cosa è la rabbia
(Alcune considerazioni generali sulla rabbia; Lo schema di innesco della rabbia; Le origini della rabbia; Le reazioni fra realtà e fantasia; La goccia che fa traboccare il bicchiere; La rabbia come risposta alla paura)
Le conseguenze della rabbia
(Le conseguenze positive della rabbia; Tutti i costi della rabbia; Rabbia e relazioni personali; La rabbia e le relazioni di lavoro; Rabbia, violenza e reazioni primitive)
Rabbia implosiva e rabbia esplosiva
(Test: il rabbiomentro; Riconoscere la rabbia; Rabbia implosiva ed esplosiva; Le 5 chiavi per capire che siamo in allarme; Indizi per le situazioni a rischio; Le risposte fisiologiche della rabbia)
Rabbia e abitudini
(Le reazioni automatiche della rabbia; Check list. Quali sono i miei automatismi; Autostrade neuronali; Cambiare gli automatismi; La motivazione come chiave del cambiamento)
Parte III. Gestire la rabbia
Strumenti per tutte le stagioni
(Personalità stress-resistente; Il vortice dei pensieri; La contrazione volontaria; L'autosuggestione e le immagini; Praticare sport o yoga; Respirare; Il dialogo interno; L'atteggiamento positivo; Rilassamento guidato)
La rabbia: come affrontarla
(Smontare la rabbia pezzo per pezzo; Il rabbiario: rabbia-diario; I rabbiometri personali: emozioni, eventi, relazioni; I quadranti della consapevolezza; La rabbia violenta: Control Log; Sette step per controllare la rabbia; Strategie per situazioni ad alto rischio; Gus Fraba o Ciack foto: Ancoraggio; Capire quali sono stati i miei esempi; Interrompere il ciclo della rabbia: il fattore tempo; Imparare a valutare le conseguenze; Linee guida per i conflitti con partner intimi)
Affrontare la rabbia implosa
(La giusta rabbia, o la rabbia giusta; La rabbia implosa; Perché implodiamo; Motivi validi per cui bisogna arrabbiarsi)
Parte IV. La comunicazione come strumento di gestione della rabbia
Cenni di base sulla comunicazione
(Lo schema della comunicazione; La mappa e il territorio dell'altro; Le perdite di carico; Le tre comunicazioni; L'assertività; Gli ascolti; L'ascolto attivo; Diventa un ascoltatore migliore; L'empatia)
Il feedback
(Il feedback e il vicino furioso; Le scuse per il feedback; Il kairòs del feedback; Chiedere e ascoltare i consigli)
Correggere la comunicazione
(Dodici regole per distruggere la comunicazione; Le frasi killer a casa e sul lavoro; Parole No e parole Sì; Quattro punti per una comunicazione rispettosa; Capire ed esprimere i propri sentimenti; Comunicare i propri bisogni; Le ruote positive e negative)
Parte V. Piccola guida per la sopravvivenza emotiva in azienda
Sopravvivenza emotiva in azienda
(Lo scenario; I quattro momenti fondamentali; Rapporto con il selezionatore; Rapporto con i colleghi; Rapporto con il capo; Rapporto con i collaboratori)