Villasanta

Radici e identità di una comunità fra Monza e la Brianza

Contributi
Claudio Corno, Franco Della Peruta, Mario Erba, Edoardo Guazzoni, Rosanna Lissoni
Collana
Livello
Dati
pp. 256,   figg. 220,     1a edizione  2004   (Codice editore 2000.1070)

Villasanta. Radici e identità di una comunità fra Monza e la Brianza
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 52,50
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846457134

Presentazione del volume

Dalle sporadiche tracce nei documenti tardoantichi e medievali alla costituzione ufficiale della Parrocchia di Sant'Anastasia, uno dei numerosi sgarbi di Carlo Borromeo a una Monza troppo ingerente; da "Quei d'in su" e "Quei d'in giù" alla fusione - anche nominale - di La Santa e Villa San Fiorano nell'unico Comune di "Villasanta"; dagli splendori della villa di campagna della famiglia Camperio alla recente ristrutturazione del centro storico del paese; dal tramway al treno e dalle rogge alle strade, dalla "sbianca" al candeggio e dalle manifatture alla grande industria. Sono tutte tessere di un mosaico complicato, che si ricompongono nel delineare il percorso di una comunità storicamente insediata lungo una via di grande passaggio e di grandi traffici, esposta dunque a molteplici sollecitazioni politiche ed economiche, eppure fortemente radicata al proprio territorio, alle proprie tradizioni e alla propria identità: un'identità "culturale" in senso lato, dunque, prima ancora che politica o religiosa.

Ada Gigli Marchetti insegna Storia del giornalismo nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Milano. Membro del comitato di redazione di "La Fabbrica del libro" e di "Storia in Lombardia", ha pubblicato numerose ricerche, fra cui I tre anelli. Mutualità, resistenza, cooperazione dei tipografi milanesi 1860-1925 (1983); Le nuove dimensioni dell'impresa editoriale (in Storia dell'editoria dell'Italia contemporanea , a cura di Gabriele Turi, 1997); Le edizioni Corbaccio (2000). È tra i curatori del Repertorio degli editori italiani dell'Ottocento (2004).

Giuseppe Maria Longoni è docente presso il Dipartimento di Storia della società e delle istituzioni dell'Università degli Studi di Milano; collabora, inoltre, a periodici e quotidiani come "Il Giorno" e il "Corriere della sera". Rivolgendo particolare attenzione ai fenomeni economici, sociali e sindacali dell'età contemporanea, ha studiato anche la realtà di Milano, Monza e della Brianza. Autore di numerosi articoli e saggi apparsi in riviste storiche, ha pubblicato diverse monografie, fra cui Una città del lavoro (1987), La Fiera nella storia di Milano (1987), L'arte dei cappellai (2001).

Indice


Mario Erba, Rosanna Lissoni, Premessa
Franco Della Peruta, Presentazione
Il peso e il valore dell'identità
La Brianza: dalla storia alla ricerca dell'identità
Un'antica prosperità
Il Medioevo: il lavoro e la lotta per l'autonomia
Verso l'età moderna: accentramento politico ed equilibrio agro-manifatturiero
Un'epoca di riforme e trasformazioni
L'industrializzazione
Verso una nuova identità della Brianza
Villasanta: le tracce di una comunità nella storia
I luoghi sacri
La nascita della parrocchia: uomini e luoghi
Il segno della ricchezza: il Palazzo Camperio
Il segno dell'Impero: la Villa Arciducale
I segni del lavoro: i mestieri di campagna, l'artigianato e l'industria
L'uomo e il territorio: il fiume e le rogge
Le cascine, le corti, la strada
L'identità politica e civile
I problemi comuni di La Santa e Villa San Fiorano
La nascita e lo sviluppo del Comune di Villasanta
Il Dopoguerra e la rinascita di Villasanta
La Chiesa dello stato laico
Claudio Corno, Appendice 1 - Morfologia, idrogeologia e idrografia del territorio villasantese
Edoardo Guazzoni, Appendice 2 - Note di analisi urbana del centro storico
Appendice 3 - Le personalità e le associazioni villasantesi
Bibliografia
Indice dei nomi.