Il corpo a più dimensioni

Identità, consumo, comunicazione

Autori e curatori
Contributi
Antonio De Simone, Raffaele Federici, Fabrizio Fornari, Michela Fusaschi, Silvia Leonzi, Michel Maffesoli, Pierfranco Malizia, Maria Cristina Marchetti, Michela Marzano, Claudia Mazzeschi, Olivier Sirost
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 288,      1a edizione  2005   (Codice editore 1520.492)

Il corpo a più dimensioni. Identità, consumo, comunicazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846465276

Presentazione del volume

Estensione strumentale della volontà dell’uomo. Ornamento di un Sé vincente, plasmabile e configurabile per vie estetiche o chirurgiche, prima ancora che supporto di ornamenti ed accessori. Realtà integrata di cui carne e spirito sono espressioni diverse ma inseparabili. Forma, zavorra, confine. Il corpo oggi, per le scienze sociali, è tutto questo ed altro ancora, un interrogativo a più dimensioni su cui si confrontano determinismo scientifico e libertà creativa, pensiero religioso e moda. I materiali raccolti in questo volume mirano a mettere a disposizione del lettore – che si tratti di uno studente, di un cercatore curioso o di un addetto ai lavori – un insieme di punti di vista che restituisca la complessità del dibattito odierno, su cui esercitare un bricolage attivo, costruendo con la propria sensibilità la chiave di comprensione che ritiene per sé più adeguata.

Le tre aree tematiche in cui i saggi sono organizzati – identità, consumo e comunicazione – individuano i momenti di una relazione in costante evoluzione tra interiorità e mondo esterno, dove la pratica delle cose e dei reticoli sociali è gesto simbolico e materiale che forma e trasforma tutto ciò che vi è coinvolto

Fabio D’Andrea insegna sociologia all’Università degli Studi di Perugia. È autore di numerosi saggi dedicati ai processi culturali contemporanei, alla messa a punto di una lettura “attuale” del pensiero di Simmel e alla sociologia francese, con una particolare attenzione per la sociologia dell’immaginario. Ha pubblicato L’esperienza smarrita. Il gioco di ruolo tra fantasy e simulazione (Rubbettino, Soveria Mannelli 1998), Soggettività e dinamiche culturali in Georg Simmel (Jouvence, Roma 1999) e, in questa collana, L'uomo mediano. Religiosità e “Bildung” nella cultura occidentale. È coautore, con A. De Simone e A. Pirni, de L’Io ulteriore. Identità, alterità e dialettica del riconoscimento (Morlacchi,  Perugia 2004) e ha inoltre curato con M.C. Federici Lo sguardo obliquo. Dettagli e totalità in Georg Simmel (Morlacchi, Perugia 2004).

Indice


Fabio D’Andrea , Introduzione
Parte I. L’io (in)corporeo
Fabio D’Andrea , Immaginare la macchina. La realtà simbolica del cyborg
Fabrizio Fornari , Eneántios dròmos: il corpo, le passioni e l’ambivalenza dell’agire
Claudia Mazzeschi, Fabrizio Bosimini, Daniela Di Riso , Le dimensioni psicologiche dell’immagine corporea
Olivier Sirost , Corpi sportivi e individuazione
Parte II. Il consumo incorporato
Antonio De Simone , L’occhio e l’orecchio. Sulla “sociologia dei sensi”; di Georg Simmel
Raffaele Federici , La modifica estetica del corpo e le agende culturali postmoderne
Maria Cristina Marchetti , “Che bello, sembra finto!”. Per un’estetica del corpo artificiale
Parte III. Frasi messaggio
Michela Fusaschi , Taglia, cuci e ricama. Il corpo tra nature e couture
Silvia Leonzi , Corpi in transazione. Dalla modernità alla tardo-modernità
Michel Maffesoli , La tavola, luogo di comunicazione
Pierfranco Malizia , Gesti che dicono parole. Sul corpo come medium comunicativo
Michela Marzano , Se questo è un corpo: Orlan e l’art charnel