Far finta di essere sani

Valori e atteggiamenti dei giovani a Roma

Autori e curatori
Contributi
Martina Barro, Silvia Cataldi, Chiara Rossetti, Marta Simoni
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 288,      1a edizione  2006   (Codice editore 1420.172)

Far finta di essere sani. Valori e atteggiamenti dei giovani a Roma
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846473288

Presentazione del volume

Cosa significa essere giovani in una grande metropoli come Roma agli inizi del XXI secolo? Cosa pensano i giovani romani diplomati e laureati a proposito del lavoro, dell'immigrazione, della politica e di altri importanti ambiti sociali? Quali sono i loro atteggiamenti nei riguardi delle scelte di vita? Quali sono i fondamenti su cui ancorano la loro identità e il loro senso di appartenenza ad una comunità allargata?
Il volume tenta di rispondere a queste e ad altre domande cercando di individuare un nucleo di caratteristiche che rendono riconoscibili le attuali generazioni giovanili. Il quadro che emerge è composto da tinte forti e deboli che si intrecciano in modi difformi su uno sfondo sociale che è permeato da una forte insicurezza. Lo spaccato della gioventù romana non è facilmente sintetizzabile in una formula più o meno ad effetto. Forse, più che le condizioni materiali di vita, ciò che accomuna i giovani romani è la condivisione di una stato d'animo, di un destino comune di sospensione su quale sarà il loro futuro da adulti. In attesa, e nel dubbio, di realizzare a pieno i propri sogni e i propri bisogni, i giovani romani devono adattarsi in un contesto sociale che offre loro più vincoli che risorse.
Una sezione del volume è dedicata alla metodologia della ricerca, nella quale si illustrano dettagliatamente le tecniche impiegate nelle fasi della raccolta e dell'analisi dei dati. La particolare attenzione prestata alla metodologia, oltre a consentire ai lettori un pieno controllo critico dei risultati empirici e delle loro interpretazioni, rende il testo un utile strumento per la formazione degli studenti nel settore della ricerca empirica sociologica sull'universo giovanile.

Giovanni Di Franco è professore associato, docente di Metodologia e tecnica della ricerca sociale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Salerno. Direttore dell'associazione Paideia per l'alta formazione nelle scienze umane, ha scritto L'Italia che si dispera e l'Italia che si innamora (1995 con altro autore), Tecniche e modelli di analisi multivariata dei dati (1997), EDS: esplorare, descrivere e sintetiz-zare i dati (2001), L'analisi multivariata nelle scienze sociali (2003), Analisi fattoriale e analisi in componenti principali (2003 con altro autore). È co-curatore di alcuni volumi di sociologia elettorale ed è autore di diversi articoli in riviste specializzate.

Indice


Giovanni Di Franco, Presentazione
Parte I. Valori e atteggiamenti dei giovani a Roma
Martina Barro, Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono. Appartenenze e identità dei giovani romani
(Introduzione; Che cos'è l'identità sociale; Una tipologia dell'identificazione socio-territoriale; Un quadro di sintesi)
Martina Barro, Khorakhame'. A forza di essere vento. La rappresentazione sociale dell'immigrazione: atteggiamenti e pregiudizi possibili
(Introduzione; Il fenomeno delle rappresentazioni sociali; Il pregiudizio nella teoria psicosociale; La rappresentazione sociale dell'immigrazione: un tetraedro; L'atteggiamento verso l'immigrazione)
Marta Simoni, Ma cos'è la destra cos'è la sinistra. I giovani romani e la politica
(Giovani e politica: un rapporto difficile; Le scelte partitiche dei giovani romani; Informazione senza partecipazione; Conclusione: l'asse destra-sinistra è ancora saliente?)
Silvia Cataldi, Il grido. Il lavoro in cambiamento: opportunità o precarietà? Rappresentazioni, concezioni e ansie giovanili
(Introduzione; La costruzione del futuro lavorativo; Come la crisi percepita si riflette sui criteri di scelta del lavoro; Le diverse concezioni del lavoro; La concezione dell'organizzazione del lavoro: tra creatività e tradizionalismo; La flessibilità: il contesto italiano e le percezioni giovanili; La concezione della tutela dei lavoratori)
Silvia Cataldi, Si può. Etica giovanile: tra vintage e innovazione. Percezione della devianza, della trasgressione e concezione della legalità
(Premessa; La percezione della devianza; Percezioni ed orientamenti sulla droga; I confini socialmente accettati: percezione della trasgressione e dei comportamenti a rischio; La concezione della legalità)
Marta Simoni, Io conto. La concezione del tempo libero dei giovani romani
(Da contestatori a innovatori: consumi e nuovi percorsi identitari; Il tempo libero come condivisione; Oltre la famiglia; Differenze e diseguaglianze negli stili di consumo; Le rappresentazioni del tempo libero: impegno o evasione?; La notte a Roma: divertimento e trasgressione, ma anche riposo e contemplazione; I luoghi della notte)
Giovanni Di Franco, La parola io. I valori dei giovani romani
(Introduzione; Le costellazioni di valori; Lo spazio politico e lo spazio sociale; Allargando lo spettro)
Parte II. La metodologia della ricerca
Chiara Rossetti, Un'esperienza di ricerca empirica: impressioni di una giovane ricercatrice
Giovanni Di Franco, La metodologia della ricerca
(Il piano di campionamento; Il questionario della ricerca; La somministrazione del questionario; La distribuzione di frequenza; La costruzione degli indici)
Riferimenti bibliografici.