San Marcellino: operatori nel sociale in trasformazione

Contributi
Nicola P. Gay S.J., Lorenzo Penco, Laura Leone, Mario Calbi, Pedro Meca, Luisa Cavanna Acquarone
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 160,      1a edizione  2007   (Codice editore 1563.49)

San Marcellino: operatori nel sociale in trasformazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846486110
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846493255
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume presenta le riflessioni di alcuni operatori impegnati da anni nel sociale, ma anche le principali risultanze empiriche emerse nel corso di una ricerca esplorativa condotta fra gli operatori dell’Associazione San Marcellino di Genova. Parlare di loro è un po’ come ripercorrere un pezzo della storia del lavoro sociale.

Utili Link

Aggiornamenti Sociali Recensione (di Ferdinando Fava)… Vedi...

Presentazione del volume

Nel corso degli ultimi dieci-quindici anni si è sviluppato, nel nostro paese, un importante filone di studi sulle persone senza dimora e sulle forme di intervento settoriale, ma sono ancora limitate le ricerche sugli operatori sociali che quotidianamente forniscono risposte ai bisogni di questa fascia di popolazione. Nel corso degli anni la ricerca si è orientata verso le forme della presa in carico istituzionale della domanda, non solo evidenziandone i retaggi assistenzialistici, ma anche facendo emergere le forme innovative di lavoro sociale sviluppatesi in questo ambito.
Se le diverse organizzazioni del terzo settore ed i servizi del welfare pubblico locale prestano oggi grande attenzione alla formazione continua dei propri operatori, quale condizione di un intervento efficace, è mancato, tuttavia, un articolato progetto di ricerca sulla relazione di aiuto, e in particolare sull'universo degli operatori sociali. La centralità dell'operatore nella relazione di servizio è ormai da tutti riconosciuta, così come la necessità di una sua formazione e in alcuni casi anche di un lavoro di supervisione, mentre è ancora poco studiato il suo vissuto quotidiano, la sua traiettoria biografica e professionale, le diverse motivazioni che lo hanno spinto verso questo lavoro.
Il volume presenta le riflessioni di alcuni operatori impegnati da anni nel sociale, ma anche le principali risultanze empiriche emerse nel corso di una ricerca esplorativa condotta fra gli operatori dell'Associazione San Marcellino di Genova.
Parlare di loro è un po' come ripercorrere un pezzo della storia del lavoro sociale.

Maurizio Bergamaschi, ricercatore presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università degli Studi di Bologna, insegna Sociologia dei servizi sociali nel Corso di Laurea Specialistica in Responsabile nella progettazione e coordinamento dei servizi sociali e Antropologia culturale nei Corsi di Laurea in Sociologia e Servizio sociale. Tra le sue pubblicazioni: L'urbano, le povertà. Quale welfare. Possibili strategie di lotta alle povertà urbane (FrancoAngeli, 2000).
Danilo De Luise lavora con le persone senza dimora presso l'Associazione San Marcellino dal 1987. Mediatore sistemico e socio Aims (Associazione internazionale mediatori sistemici), è membro fondatore del Circolo di Studio sul Lavoro sociale Oltre il giardino. Nell'ambito del lavoro sociale con le persone senza dimora ha sviluppato e coordinato tre progetti europei con partenariati internazionali, pubblicato saggi e articoli.
Amedeo Gagliardi, mediatore sistemico, socio Aims, educatore, già docente di Metodi e tecniche dell'intervento educativo presso i Corsi di riqualificazione professionale della Regione Liguria, è membro fondatore del Circolo di Studio sul Lavoro sociale Oltre il giardino. Lavora dal 1988 con le persone senza dimora presso l'Associazione San Marcellino, dal 1995 è responsabile dell'area Educazione al Lavoro.

Indice



P. Nicola Gay S.J., Prefazione
Danilo De Luise, Introduzione
Maurizio Bergamaschi, Dalla parte dei perdenti. Una ricerca sugli operatori sociali dell'Associazione San Marcellino di Genova
(Introduzione; La ricerca; Coinvolgimento e distacco; Un lavoro come un altro?; Verso una nuova militanza; La formazione al lavoro nel sociale; Il paradosso del lavoro nel sociale)
Lorenzo Penco, La mia identità di operatore sociale: un caso clinico per definire tre modelli differenti di appartenenza all'organizzazione
(Il caso di L. ovvero l'operatore sociale camaleontico; L'Associazione: l'appartenenza come luogo d'identità)
Laura Leone, Dal mito alla relazione: la duplicità e l'arte di guarire
(La dinamica dell'archetipo secondo C.G. Jung; Il processo di simbolizzazione come ricomposizione degli opposti; La ferita come accesso alla relazione: chi aiuta chi?)
Amedeo Gagliardi, Paura della libertà
(Introduzione; L'operatore sociale e le persone senza dimora; Costruire opportunità)
Danilo De Luise, Operatori nel sociale
(Alla ricerca di un centro; Confusione?; Un sassolino nello stagno; Qualità nei servizio qualità nel mercato?; Cultura delle risorse della cultura; Ma che lavoro fai?; Formazioni; Ancora una volta: il vortice)
Mario Calbi, Dell'operatore sociale all'inizio del millennio
(Un concetto storicizzato; È passato il passato; Le strategie dei servi; Di nuovo soli; L'ombra del servo; All'ombra delle fanciulle in fiore; Grazie, Bateson)
Pedro Meca, Contrabbandieri di speranza: uno sguardo sul lavoro sociale
(Lavoro sociale e società; Lavoro sociale e creatività; Uno sguardo diverso; Il lavoro sociale e la lotta per la democrazia; "I poveri li avrete sempre con voi"; L'esperienza dei Compagnos de la Nuit; Una formazione per il lavoro di strada)
Giovanni Pieretti, Conclusioni. Operatori per l'emarginazione adulta grave e finalità dei processi di aiuto
(Il problema "politico": scaricare il peso sugli operatori; Gli operatori, gli utenti e le tassonomie; Gli operatori al di là delle tassonomie; Le ragioni del fare degli operatori: il senso della continuità)
Danilo De Luise, Allegato A. San Marcellino. Una descrizione sintetica
Luisa Cavanna Acquarone, Allegato B. La supervisione a San Marcellino. Ragionare di supervisione di gruppo
Gli autori.