Monumenti alla guerra

Città, danni bellici e ricostruzione nel secondo dopoguerra

Autori e curatori
Contributi
Samanta Braga, Carlotta Coccoli, Daniela Esposito, Roberta Filocamo, Omar Maggioni, Piera Maimone, Bruno Mussari, Annunziata Maria Oteri, Gianfranco Pertot, Serena Pesenti, Maria Giovanna Putzu
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 352,      1a edizione  2008   (Codice editore 1578.15)

Monumenti alla guerra. Città, danni bellici e ricostruzione nel secondo dopoguerra
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846489265

In breve

I principali monumenti e centri storici di sei città italiane (Brescia, Catanzaro, Cosenza, Messina, Milano, Roma) dopo i bombardamenti alleati: valutazione dei danni, messa a punto di strumenti urbanistici per la ricostruzione e criteri d’intervento.

Presentazione del volume

Il volume racconta quanto è accaduto ai principali edifici monumentali e ai centri storici di sei medie e grandi città italiane (Brescia, Catanzaro, Cosenza, Messina, Milano e Roma) ferite dai bombardamenti alleati del secondo conflitto mondiale. La documentazione dei presidi di difesa antiaerea per gli edifici considerati di maggior pregio, la valutazione dei danni sofferti da chiese e palazzi storici e dal fitto tessuto della città antica, la messa a punto, al termine delle ostilità, degli strumenti urbanistici per la ricostruzione dei luoghi sinistrati, l'illustrazione dei criteri d'intervento e, infine, il dibattito attorno ai principali cantieri di restauro compongono la trama entro cui s'articola l'esposizione dei singoli episodi. Ne emerge un quadro di sconsolante distruzione, ma anche il profilo di un'epoca di grande impegno ricostruttivo alimentato da un dibattito disciplinare, non sempre coerente con i principi di tutela da tempo enunciati, ma oltremodo ricco e vivace.
Conclude il testo la rassegna commentata d'alcuni periodici milanesi e romani dell'epoca e lo spoglio della documentazione, conservata presso l'Archivio centrale dello stato (Roma), attinente l'attività promossa dal ministero della Pubblica istruzione (Direzione generale per l'Antichità e Belle arti) e dalla Subcommission for Monuments Fine Arts & Archives dell'esercito alleato, per la protezione dei principali monumenti italiani e la riparazione dei danni provocati dai bombardamenti aerei.

Gian Paolo Treccani, è professore straordinario di Restauro architettonico presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Brescia e insegna Conservazione edilizia e tecnologia del restauro presso la Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti del Politecnico di Milano.

Indice



Gian Paolo Treccani, Danni di guerra, restauro e centri storici
Daniela Esposito, Danni bellici, ricostruzioni e restauri in Roma: 1943-1950
Annunziata Maria Oteri, La città fantasma. Danni bellici e politiche di ricostruzione a Messina nel secondo dopoguerra (1943-1959)
Bruno Mussari, La ricostruzione a Catanzaro nel secondo dopoguerra: un'occasione mancata per la conservazione di un'identità
Roberta Filocamo, Danni bellici a Cosenza: la ricostruzione del centro storico tra rinnovamento urbano e tutela degli antichi rioni nel secondo dopoguerra
Gian Paolo Treccani, "Costruire, non ricostruire". Danni bellici e restauri nel nucleo antico di Brescia (1944-1954)
Serena Pesenti, 1945, Milano, Italia: restauro, urbanistica, architettura. Prime considerazioni per una lettura del dibattito
Samanta Braga, La zona della Chiesa di S. Vito in Pasquirolo di Milano tra due piani regolatori e una guerra (1934-1953)
Gianfranco Pertot, Milano e le bombe. Le distruzioni, le macerie, i primi interventi, la tutela mancata
Carlotta Coccoli, Repertorio dei fondi dell'Archivio centrale dello Stato relativi alla tutela dei monumenti italiani dalle offese belliche nella seconda guerra mondiale
Maria Giovanna Putzu, "L'Osservatore Romano"
Maria Giovanna Putzu, "Ricostruzione, quotidiano del partito democratico del lavoro"
Omar Maggioni, Piera Maimone, "Città di Milano".