"> La psicoterapia tra arte e scienza. Vittorio Guidano insegna "come si fa" la psicoterapia cognitiva post-razionalista - FrancoAngeli

La psicoterapia tra arte e scienza

Vittorio Guidano insegna "come si fa" la psicoterapia cognitiva post-razionalista

Contributi
Mario Reda
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 340,   12a ristampa 2017,    1a edizione  2008   (Codice editore 1240.1.14)

La psicoterapia tra arte e scienza. Vittorio Guidano insegna
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 37,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846489517

In breve

Alcune lezioni sul processo psicoterapeutico svolte da Vittorio Guidano durante un training di formazione alla psicoterapia cognitiva post-razionalista, un “manuale parlato” su “come si fa una psicoterapia” non persuasiva, costruita a partire dal punto di vista del soggetto.

Utili Link

Modelli Per la Mente Intervista a Giovanni Cutolo (di Francesca Ciucciovino)… Vedi...

Presentazione del volume

Questo libro raccoglie alcune lezioni di training alla psicoterapia cognitiva post-razionalista svolte da Vittorio Guidano. Pertanto è un "manuale parlato", dettagliato e preciso, su "come si fa una psicoterapia" non persuasiva, costruita a partire dal punto di vista del soggetto. Questa modalità innovativa di psicoterapia si riflette anche nella conduzione del training, che procede nel suo accadere momento per momento, come un reportage dal vivo, tra i dubbi degli allievi e lo sforzo di chiarimento del maestro.
Questo libro è anche la testimonianza del passaggio da una epistemologia razionalista, propria dell'approccio cognitivo-comportamentale, ad una epistemologia post-razionalista. Esso si traduce in un approccio terapeutico che oltrepassa i limiti della psicoanalisi, attenta ai resoconti del paziente, e quelli del comportamentismo attento a ciò che accade, costruendo un nuovo livello di conoscenza che emerge nell'interfaccia tra come il soggetto si racconta ciò che gli accade.
Considerando come oggetto di ricerca "il primate parlante uomo", Guidano propone un modello etologico ed antropologico che parte da una psicopatologia esplicativa fino ad arrivare a nuovi punti di vista sull'essere umano normale dei nostri tempi. Da ultimo si ritrova qui l'aspetto più immediato ed affettivo di Vittorio Guidano che integra e completa quello più rigoroso delle sue opere teoriche.

Vittorio F. Guidano (Roma, 1944-Buenos Aires, 1999) psichiatra e psicoterapeuta romano è stato uno dei padri fondatori del cognitivismo italiano insieme a Giovanni Liotti, con il quale ha scritto Elementi di psicoterapia comportamentale (1979) e Cognitive processes and emotional disorders (1983). È stato autore di due libri fondamentali per lo sviluppo del modello cognitivo post-razionalista, diffusi in inglese, spagnolo ed italiano: La complessità del Sé (1987) e Il Sé nel suo divenire (1991). Per la casa editrice FrancoAngeli sono apparsi Cognitivismo e psicoterapia (1981), curato insieme a Mario Reda e, recentemente, Psicoterapia cognitiva post-razionalista (2007) curato da Álvaro Quiñones. La sua ricerca teorica è stata sempre collegata con l'attività terapeutica e di formazione, in Italia e all'estero.
Giovanni Cutolo, psichiatra e psicoterapeuta, è stato allievo e collaboratore di Vittorio Guidano. Dirige il Servizio di Salute Mentale di Massa Marittima-Follonica, in Toscana, organizzato col modello della "base sicura". È docente di Psicoterapia all'Università di Siena. Si occupa in particolare di psicoterapia delle psicosi e dei disturbi alimentari e delle applicazioni cliniche del modello post-razionalista nei Servizi.

Indice



Ringraziamenti
Mario Antonio Reda, Presentazione
Giovanni Cutolo, Prefazione
(Consigli per la lettura)
Parte I
L'arte della psicoterapia
(Premessa; Approccio razionalista e approccio non razionalista; Il problema dell'oggettività; La psicoterapia è relazione, assessment, strategia)
La relazione terapeutica
(Il paradosso della psicoterapia; Solo attraverso una relazione emotiva si può perturbare il sistema; La relazione terapeutica: una particolare relazione "adulto-adulto"; La relazione come strumento di esplorazione: le emozioni "negative"; Direttiva e non direttività; Intoppi e giochi. Cosa solo le resistenze; Darsi del "tu", darsi del "lei"; Usare la relazione come perturbazione strategicamente orientata; La relazione come strumento per ricostruire i contesti di vita)
Assessment, analisi o indagine cognitiva
(La riformulazione del problema; Il metodo di auto-osservazione e la tecnica della "moviola!; Compiti; Assessment e rinuncia a criteri di oggettività "esterna"; Assessment "razionalista" e "post-razionalità; Dalle azioni ai resoconti e al "significato personale"; Interdipendenza tra azioni e resoconti: oltre il comportamentismo e la psicoanalisi; Progressione e "timing" nell'assessment; La consapevolezza: il contrasto con l'immediatezza e il problema dell'ambiguità)
La strategia terapeutica
(I principi generali di strategia terapeutica; Persuasione e comprensione; Il filo da seguire... domande giuste e domande sbagliate; Le tecniche: problem solving o problem setting; I resoconti del paziente: fatti o spiegazioni?; Supervisione?; Terapie brevi e terapie "anomale")
Cambiamento e "non cambiamento": analisi di due casi clinici
(Primo caso, successo terapeutico; Il comportamento degli altri come informazione su di sé e/o come informazione sugli altri; Discussione; Secondo caso. Fallimento terapeutico o interruzione? Discussione)
Parte II
Le fasi della terapia
(Prima fase; Seconda fase; Terza fase; Quarta fase)
Parte III - Repertori aggressività, affettività e ricostruzione della storia di sviluppo
Il repertorio "aggressività"
(Modalità di conduzione dell'intervista; "Stile" aggressivo, "stile affettivo", "stile di evitamento"; Distinguere l'aggressività della rabbia; Intervista sull'aggressività)
Il repertorio "affettività"
(Premessa: l'attaccamento come sistema centrale per la costruzione del senso di sé; Modalità di conduzione dell'intervista; Attaccamento, affettività, sessualità; La formazione; Il mantenimento; La rottura; Psicosi e affettività: l'attaccamento come processo cognitivo e metacognitivo; Una digressione nel futuro: incompatibilità tra punto di vista soggettivo e punto di vista oggettivo; Formazione, mantenimento e rottura della relazione terapeutica)
La ricostruzione della "storia di sviluppo"
(Premessa; Infanzia; Fanciullezza; Pubertà; Adolescenza. Verso la prima giovinezza)
Breve biografia di Vittorio Guidano
Bibliografia di Vittorio Guidano
(Articoli apparsi in riviste; Articoli apparso in libri e atti di congressi; Libri; Pubblicazioni su Internet).




  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità