Fra Libertà e democrazia

L'eredità di Tocqueville e J.S. Mill

Contributi
Nadia Ancarani, Pierluigi Barrotta, Giuseppe Bedeschi, Thomas Casadei, Giulio Giorello, Maria Laura Lanzillo, Domenico Letterio, Stefano Moriggi, Michel Ostenc, Nadia Urbinati, Gabriella Valera, Maurizio Viroli
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2008   (Codice editore 495.197)

Fra Libertà e democrazia. L'eredità di Tocqueville e J.S. Mill
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846496041

In breve

Attraverso il pensiero di Alexis de Tocqueville e John Stuart Mill, il testo offre una riflessione sul rapporto fra libertà e democrazia come messaggio in grado di offrire alla teoria politica un contributo di persistente chiarezza e attualità. Da questi filoni di pensiero emergono le basi dei processi di partecipazione e responsabilizzazione degli individui come strumenti indispensabili nella costruzione di una società moderna.

Presentazione del volume


Libertà e democrazia sono concetti complementari o antitetici? È inevitabile la "dittatura della maggioranza"? Davvero il rischio delle società contemporanee è rappresentato dal cieco egualitarismo? Che ruolo svolgono le religioni nel processo democratico e sociale? Cosa accade quando si instaura un "controllo" sistematico del conformismo? Il sistema democratico contiene al suo interno un "codice della corruzione"?
Sono alcuni dei temi che hanno contrassegnato due diversi momenti di studio sul pensiero di Alexis de Tocqueville e John Stuart Mill svolti nel 2005 e nel 2006 in occasione dei bicentenari della nascita dei due studiosi. Le iniziative, promosse dalla Fondazione Casa di Oriani in collaborazione con Libro Aperto s.c.a.r., hanno consentito una riflessione approfondita tesa a declinare il rapporto fra libertà e democrazia non tanto con valenze antitetiche, ma come messaggio in grado di offrire alla teoria politica un contributo di persistente chiarezza e attualità.
Da questi filoni di pensiero emergono le basi dei processi di partecipazione e responsabilizzazione degli individui come strumenti indispensabili nella costruzione di una società avanzata, moderna, capace di progredire grazie a un'etica dalle salde radici.

Dante Bolognesi è direttore della Fondazione Casa di Oriani. Si occupa di storia economica e sociale in età moderna e contemporanea. È membro delle direzioni delle riviste "Memoria e Ricerca" e "Romagna arte e storia".
Sauro Mattarelli è vicepresidente della Fondazione Casa di Oriani. Tra i suoi lavori più recenti segnaliamo: la Postfazione al volume di R. Sarti, Giuseppe Mazzini. La politica come religione civile (Roma-Bari 2000); Dialogo sui Doveri. Il pensiero di Giuseppe Mazzini (Venezia 2005); la cura del volumi Frontiere del repubblicanesimo e Doveri apparsi nella collana "Il senso della Repubblica" (Milano 2007).

Indice



Dante Bolognesi, Sauro Mattarelli,
Premessa
Maria Laura Lanzillo, Libertà, egualitarismo, eguaglianza: l'ortopedia della democrazia
Giuseppe Bedeschi, Libertà e rischi della democrazia: sulla "dittatura della maggioranza"
Maurizio Viroli, Religione e libertà nella Démocratie en Amérique
Michel Ostenc, Il ruolo di Tocqueville nel dialogo tra Francia e America
Domenico Letterio, Libertà, democrazia e colonie
Gabriella Valera, Per una democrazia repubblicana: categorie storiografiche e proposta politica in Alexis de Tocqueville
Giuseppe Bedeschi, John Stuart Mill: elogio della varietà e del dissenso
Nadia Urbinati, J.S. Mill: libertà e società democratica
Pierluigi Barrotta, Il sincretismo di J.S. Mill: epistemologia, etica e politica
Nadia Ancarani, A proposito de L'asservimento delle donne di John Stuart Mill
Giulio Giorello, Stefano Moriggi, Libertà e schiavitù
Thomas Casadei, Un pensiero che torna: itinerari sulla "fortuna" di Mill in Italia
Indice dei nomi.