Il coordinamento pedagogico nei servizi socioeducativi

Autori e curatori
Contributi
Raffaele Gnocchi, Carlo Mario Mozzanica, Piergiorgio Reggio, Ennio Ripamonti, Milena Santerini, Pierpaolo Triani
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 240,   6a ristampa 2018,    1a edizione  2008   (Codice editore 292.1.16)

Il coordinamento pedagogico nei servizi socioeducativi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856802221

In breve

Il volume indaga i diversi aspetti del coordinamento pedagogico, interrogandosi sulle istanze, le funzioni e i compiti che possono essergli assegnati. Ci si chiede inoltre quali iniziative strutturali può assumere un’organizzazione al fine di mettere i propri coordinatori nelle condizioni di adempiere alle funzioni connesse al proprio ruolo in modo sempre più efficace e positivo.

Presentazione del volume

Da tempo, nel mondo dei servizi alla persona, è emersa e si sta rafforzando l'esigenza di figure professionali capaci di assumere, all'interno delle organizzazioni, un ruolo fondamentale e insostituibile di "cerniera" tra la dimensione gestionale e la dimensione operativa del lavoro socioeducativo e di adottare, nell'assunzione di questo ruolo, uno sguardo pedagogico.
Ma in che senso si può parlare di coordinamento pedagogico? A quali istanze può rispondere? Quali funzioni e quali compiti possono essergli assegnati?
E ancora, quali iniziative strutturali può assumere un'organizzazione al fine di mettere i propri coordinatori nelle condizioni di adempiere alle funzioni connesse al proprio ruolo in modo sempre più efficace e positivo?
Questi sono solo alcuni degli interrogativi ai quali gli sguardi plurali sul coordinamento pedagogico raccolti all'interno di questo volume cercano di proporre possibili risposte.

La Grande casa, società cooperativa sociale onlus di Sesto San Giovanni (Mi), si occupa da circa 20 anni di minori vulnerabili e di famiglie in difficoltà, in diversi territori delle Province di Milano, Como, Lecco, Monza e Varese. L'azione educativa, pedagogica, sociale, politica della cooperativa si è tradotta concretamente nella progettazione e gestione di comunità educative per minori e adolescenti, servizi educativi territoriali (educativa domiciliare e tutoring, comunità diurne, educativa di strada, centri di aggregazione, spazi adolescenti), accoglienze dedicate a donne maltrattate e in uscita da tratta-prostituzione, accoglienze per famiglie di richiedenti asilo politico, progetti di avvio all'autonomia. Negli ultimi anni ha sviluppato nuove aree di intervento quali: progetti e servizi per la promozione e il sostegno dell'affido familiare, centri polifunzionali per la famiglia, interventi nella scuola rivolti ad alunni e docenti, centri di counselling e psicoterapia, formazione rivolta a operatori sociali.

Indice



Milena Santerini, Introduzione
Raffaele Gnocchi, I paradigmi del coordinamento pedagogico
(Il paradigma educativo chiave interpretativa della realtà; Il coordinamento: una opportunità per ricomporre la complessità; Dimensione axiologica e coordinamento pedagogico; Investimenti e attese del coordinamento pedagogico; Praticare il coordinamento pedagogico)
Pierpaolo Triani, Coordinamento e progettazione nell'orizzonte di un welfare da rinnovare
(La dimensione relazionale; Considerare gli assunti base; Conoscere le diverse radici culturali della "progettazione" in campo socio-educativo; Il progetto di chi? Integrare le diverse prospettive)
Carlo Mario Mozzanica, Il coordinatore pedagogico: elementi legislativi nazionali e locali: inquadramento normativo. Profilo del coordinatore nello scenario socio istituzionale
(Servizi alla persona e scenario legislativo nazionale; Servizi alla persona e scenario legislativo regionale; Coordinatore pedagogico nella legislazione e nella programmazione dei servizi alla persona in Lombardia; Coordinatore pedagogico: verso un profilo strutturale e funzionale; Allegato 1. Ambiti di lavoro dell'educatore e di cooordinamento pedagogico; Allegato 2. Legenda delle sigle; Allegato 3. Art. 18 L.R. 3/2008)
Ennio Ripamonti, Il coordinamento pedagogico situazionale
(Il coordinamento pedagogico come ruolo specifico o modalità funzionale; L'autorevolezza pedagogica del coordinare: auspicio o possibilità?; Un'accresciuta esigenza di coordinamento, ma poche linee guida; L'approccio situazionale al coordinamento; Modulare gli stili in base alle variabili di contesto; La modulazione degli stili di coordinamento come fattore di efficacia; La dimensione plurale del coordinamento pedagogico)
Piergiorgio Reggio, Il coordinamento di servizi e progetti tra funzione e ruolo
(Premessa; Il contesto(in evoluzione) dei servizi; Le funzioni cardine del coordinamento; Fattori di criticità; Prospettive d'innovazione e sviluppo)
Silvio Premoli, Il ruolo chiave del coordinamento pedagogico: rappresentazione multidimensionale, supporto organizzativo e formazione
(Una questione di stile...; Un modello multidimensionale del coordinamento pedagogico; Sostenere e formare per la formazione dei coordinatori; Costruire la formazione per i coordinatori; Una proposta concreta per la formazione dei coordinatori)
Bibliografia
Gli Autori.