La comunicazione della moda.

Significati e metodologie

Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per professional
Dati
pp. 144,   1a ristampa 2012,    1a edizione  2009   (Codice editore 244.33)

La comunicazione della moda. Significati e metodologie
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,50
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856805659
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856808964
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Con l’aumento delle notizie una massa di nozioni inesatte, urlate, confuse, ha stravolto il modo di informare, fino a saturare il consumatore finale. Occorre rinnovare la capacità di osservazione dei fenomeni per ricominciare a distinguerli e ridare una mano a chi comunica per mestiere. Il volume si rivolge agli studenti e ai professionisti (giornalisti, addetti stampa o studiosi di pubblicità) per offrire un alfabeto nuovo per farsi leggere, ascoltare, seguire.

Utili Link

Il Giorno Troppe parole di moda (di Giulia Bonezzi)… Vedi...
Pellicce Moda Recensione… Vedi...

Presentazione del volume

Lo sviluppo della Rete come straordinario mezzo di comunicazione di massa ha sconvolto i canoni classici su cui la stessa comunicazione si basava. Allo stesso tempo, con l'aumento delle notizie in circolazione, una mole enorme di nozioni inesatte, urlate, confuse, ha stravolto il modo di informare. Il consumatore finale, quindi, si trova sottoposto ad un vero e proprio bombardamento di novità di ogni genere: prodotti, figure, sensazioni.
In questo mondo rinnovato e, allo stesso tempo, profondamente cambiato dall'attentato alle Due Torri (primo momento di vera paura per il mondo occidentale dalla fine della seconda guerra mondiale), è necessario rivisitare modi e tempi della comunicazione.
Per renderla efficace, per sfruttare al massimo le novità, per innovare dall'interno un parlare della moda che è diventato - quasi dall'oggi al domani - desueto. In poche parole: la moda cambia, ma il suo fraseggio è invecchiato. Secondo le leggi della moderna semiologia possiamo dire che, nella baraonda di suoni che arrivano di ora in ora al nostro orecchio, non siamo più in grado di distinguere il tintinnio dei dettagli. Tutto diventa vecchio, tutto sembra uguale.
Un problema si pone dunque. Rinnovare la capacità di osservazione dei fenomeni per ricominciare a distinguerli e ridare in mano a chi comunica per mestiere, sia esso giornalista, addetto stampa o studioso di pubblicità, un alfabeto nuovo dal quale trarre nuove frasi e nuove espressioni. Senza perdere per strada il fine ultimo di ogni comunicatore che si rispetti: farsi leggere, ascoltare, seguire.
Da qui la necessità di analizzare, per apprendere, fenomeni come la Rete e i linguaggi di espressione giovanili, l'obbligo di controllare la forza del low-cost, il bisogno di sentire nuovamente le ragioni degli altri e di costruire insieme un linguaggio fruibile, utile, pratico.

Hélène Blignaut, scrittrice e saggista sudafricana da anni residente in Italia, è esperta di branding, analisi dei trend e comunicazione orientata al marketing per aziende nel settore della moda e del gioiello e per istituzioni internazionali. È nel Comitato Organizzativo Nazionale del Progetto "Archivi della Moda del '900", promosso dall'A.N.A.I. - Associazione Nazionale Archivistica Italiana e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
Luisa Ciuni, nata a Palermo e laureata in Filosofia, è caposervizio moda del quotidiano Il Giorno e scrittrice. Insegna allo Iulm e presso vari corsi di formazione per giornalisti di Moda. Ha curato oltre una quarantina di voci dell'Enciclopedia della Moda Treccani. Con Hélène Blignaut e Maria Grazia Persico ha pubblicato per FrancoAngeli il libro Comunicare la Moda (2004).

Indice



Premessa
Hélène Blignaut, Il bisogno di comunicare
(I bisogni dell'Altro; Il bambino che non voleva giocare da solo; Superare il confine dei sensi; L'apriori della camunicazione)
Hélène Blignaut, Comunicare la moda
(Il nuovo umanesimo dell'oggetto industriale; L'evoluzione del gusto; L'abito parlante)
Hélène Blignaut, Elogio del silenzio
(Umanità fracassona; Abbiamo perso i tin-tin; La virtù delle pause; Mode lunghe e mode corte; Il suono delle botteghe; Comunicare l'eleganza)
Luisa Ciuni, La comunicazione efficace
(Parlare a molti, parlare a tutti; Da "Ava come lava" ai giorni embedded; La fonte dei guai; Fare la tara alle fonti; Uno, nessuno e cetomila; Una vera notizia globale; Gli attentati e lo choc; Quando tutto invecchia di colpo; Terrore e autocensura; La scomparsa del burka; La nuova babele delle lingue; Di tutto, di più; La merce Kleenex)
Luisa Ciuni, Il mestiere del giornalista di moda
(La Kermesse; Le fonti del giornalismo di moda: dalle sfilate ai bilanci; La sfilata; Parlare di vestiti; Dietro la sfilata, i conti; Qualche precauzione importante; Internet è una fonte?; Scrivere, parlare, fotografare la moda; L'articolo del quotidiano: attacco, snodo, conclusioni; In diretta dalla cronaca; Trappole da evitare; Il titolo; Esecuzione del titolo; Le difficoltà del titolo di moda; Farsi leggere; La foto moda; La didascalia; Didascalia sovrana: servizi di moda del giornale specializzato; La stampa estera; Moda e Tv)
Luisa Ciuni, Il nuovo che avanza
(L'anello mancante; La rete; Fashion & Web; La generazione elettronica; La pubblicità sul Web; I nuovi linguaggi: i manga; Il caso Harry Potter; I "strasc"; Eliminare i pregiudizi; Un mondo a parte; Suonala ancora Sam!; I telefoni bianchi; Novità vo' cercando)
Luisa Ciuni, Travolti da un insolito destino
(24 ore; La notte in cui tutti i gatti sono grigi; Money, money; Niente di nuovo sotto il sole; Il problema del testimonial; La provocazione; Modi & mode; Sms e blog; Saghe e leggende)
Luisa Ciuni, Il lavoro dell'addetto stampa
(Il ruolo dell'addetto stampa; Il comunicato stampa; Gestire la comunicazione; L'informazione economica; La gestione del materiale fotografico; Preparare la sfilata; Scansare le insidie; Differenza fra articolo e comunicato; Il fratellastro e la Rete; Gli sms; Foto e rete)
Conclusioni
Glossario
Bibliografia essenziale.