La mente narrativa

Verso una concezione post-razionalista dell'identità personale

Autori e curatori
Contributi
M. Reda
Collana
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 288,      1a edizione  2009   (Codice editore 1250.144)

La mente narrativa. Verso una concezione post-razionalista dell'identità personale
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 36,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856813302
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 25,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856819601
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Un’opera di significativo peso scientifico, che accompagna il lettore nell’analisi nel concetto della mente attraverso i principi teorici ed epistemologici che sono alla base delle principali scuole psicologiche del XX secolo.

Presentazione del volume

La traduzione italiana di questo libro è stata voluta per il peso scientifico e il contributo intellettuale che Juan Balbi offre qui analizzando il concetto di mente attraverso i principi teorici ed epistemologici che sono alla base delle principali scuole psicologiche del XX secolo.
La riesamina critica delle radici storiche di tali modelli porta Balbi a formulare una teoria della mente in grado di spiegare lo sviluppo dell'identità personale in termini di autocoscienza narrativa e tematica. E tale teoria non può non avere forti ripercussioni nella pratica clinica in quanto la struttura narrativa di ogni persona è determinante nell'insorgenza, sviluppo e remissione dei processi psicopatologi e negli approcci psicoterapeutici più efficaci.
Balbi segue i presupposti epistemici di Vittorio Guidano, fondatore della psicoterapia cognitivo-sistemica post-razionalista. Convinto che l'errore e la confusione delle correnti psicologiche dell'ultimo secolo risiedano in una visione associazionista della mente, egli propone un paradigma processuale e sistemico della mente nella sua complessità come attiva costruttrice del significato e del senso dell'esperienza, sottolineando l'importanza dei processi mentali e delle emozioni come forme efficaci della conoscenza umana.
In questi termini, nell'ambito clinico tale modello permette di prendere in considerazione il sintomo e la sua riorganizzazione narrativa in termini di significato personale.

Juan Balbi, direttore del Centro di Terapia Cognitiva Post-razionalista (CETEPO), è didatta dell'Associazione Argentina di Terapia Cognitiva. Docente all'Università Cattolica Argentina (Rosario), è autore di molti lavori tra i quali Terapia Cognitiva Postracionalista. Conversazioni con Vittorio Guidano (1994).
Paola Cimbolli, ottenuto il Master di Terapia Cognitiva Sociale presso l'Università di Barcellona, ha lavorato nel programma di ricerca sulla schizofrenia e sui disturbi bipolari presso il McLean Hospital, Università di Harvard. È autrice di comunicazioni e articoli in ambito cognitivista post-razionalista.

Indice



Paola Cimbolli, Prefazione
Mario Antonio Reda, Presentazione dell'edizione italiana
La mente come processo
(Due fondatori, due cammini verso la comprensione della mente; Fenomeni subcoscienti e stati dissociati della coscienza; James tenta di fondare la scienza naturale della mente soggettiva; La coscienza fluisce; La relazione mente-cervello; La prospettiva evoluzionista dell'efficacia funzionale della coscienza; La critica dell'associazionismo; Gli stati sostantivi e transitivi della coscienza; La propria coscienza, il Self come processo; La coscienza non esiste: l'empirismo radicale)
La mente inaccessibile
(I precursori dell'anti-mentalismo; Dove stava la mente si troverà il comportamento)
La mente termodinamica
(L'anti-mentalismo dell'incosciente; L'errore di Sigmund Freud; Entropia e il principio della costanza; La psicoanalisi e i nuovi paradigmi della scienza)
La mente affettiva
(La soluzione di Bowlby, l'affettività come motivazione umana; Modelli operativi del Sé e degli altri; Due tipi di memoria nell'organizzazione dei modelli operativi; La resistenza psicoanalisti)
La mente sociale
(Due pensatori, lo stesso cammino per la costruzione della mente; Lev Vygotsky e la crisi della psicologia nel primo quarto del XX secolo; La genesi dello sviluppo culturale; L'organizzazione semiotica della coscienza; Vygotsky e il "pensiero emotivo"; Gorge Mead, mente, Sé e società; Linguaggio, socializzazione e costruzione della coscienza; La mente come sistema attivo costruttore di significati)
La mente cibernetica
(La psicologia cibernetica, il comportamentismo tecnologico; Tutto è informazione: Sé non esiste come sistema autonomo; Cibernetica e psicoterapia)
La mente computazionale
(La rivoluzione cognitiva morta anzi tempo; La sfida di Turing o il ritorno dell'anti-mentalismo; Coscienza e intenzionalità, un tema di dibattito tra i filosofi; La coscienza e la semantica degli intenzionali, temi della scienza; Vita versus computazione;L'organizzazione degli esseri viventi; Gli esseri viventi, autoprogramma ed evoluzione della coscienza; Computazione, razionalità e psicoterapia cognitiva)
La mente connessionista
(Il cervello come modello tecnologico; Il ritorno della teoria dell'automa)
La mente intersoggettiva
(Le abilità mentali nei primati; Origine e sviluppo del mentalismo umano; Mentalismo e linguaggio; Mentalismo e sviluppo dell'autocoscienza)
La mente auto-organizzata
(Due versioni della mente: Due forme di psicoterapia; Costruttivismo e post-razionalismo, similitudini e differenze; La critica all'associazionismo; Epistemologia evolutiva; Teorie motorie della mente; I processi inconsapevoli; L'itersoggettività e lo sviluppo dell'individualità; La circolarità tra sperimentare e spiegare il modello pst-razionalista del Sé come processo; Il legame affettivo come organizzatore de Sé; Il principio dell'auto-organizzazione e l'ortogenesi del proprio Sé)
La mente narrativa
(Tempo, identità, narrativa; L'influenza ermeneutica nell'approccio post-razionalista; Linguaggio e conoscenza tematica; Il costruzionismo sociale e la delusione della psicologia; La psicologia pstmoderna e la sparizione del Sé; Psicologia pstmoderna e la sparizione del Sé; Psicologia postmoderna e psicoterapia narrativa)
Bibliografia.






  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità