Educazione e politica in Italia (1945-2008)

IV. Politica, Educazione, Territorio

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,      1a edizione  2009   (Codice editore 1146.1.14)

Educazione e politica in Italia (1945-2008). IV. Politica, Educazione, Territorio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856811933

In breve

Un’analisi del rapporto politica-educazione, attraverso tematiche che hanno attirato l’attenzione dei pedagogisti, degli educatori e dei politici/legislatori soprattutto negli anni del secondo dopoguerra, quando sulla scuola sono state giocate le scelte strategiche del Paese rinato dalla guerra. Tematiche profondamente attuali in questo momento storico, caratterizzato dalla scommessa che il Legislatore ha avviato con le innovazioni dell’autonomia delle scuole e il federalismo fiscale.

Presentazione del volume

Questo volume raccoglie i risultati delle ricerche effettuate dal Gruppo PRIN (Progetto di rilevanza nazionale) che ha operato presso l'Università degli Studi di Cassino: si tratta di contributi nei quali il rapporto politica - educazione è analizzato soprattutto nelle dimensioni territoriali, attraverso tematiche che hanno attirato l'attenzione dei pedagogisti, degli educatori e dei politici/legislatori soprattutto negli anni del secondo dopoguerra, quando sulla scuola sono state giocate - almeno così è stato più volte e solennemente dichiarato, anche nei documenti fondativi della Repubblica - le scelte strategiche del Paese rinato dalla guerra.
Gli studiosi impegnati in questo filone di ricerca, pur operando in Università diverse, sono stati accomunati soprattutto dalla consapevolezza che i problemi su cui hanno indagato sono tutti profondamente attuali in questo momento storico, caratterizzato dalla scommessa che il Legislatore ha avviato con le innovazioni dell'autonomia delle scuole e con il federalismo fiscale; per questo oggi il pedagogista deve sentirsi investito in prima persona del compito di contribuire a disegnare una istituzione scolastica rinnovata e ripensata in termini territoriali e locali - proprio nell'epoca della globalizzazione. Perciò siamo anche convinti che questa nuova stagione dell'impegno della politica per profonde riforme in materia di governance delle istituzioni amministrative e socio-educative rappresenti anche per la scienza dell'educazione un impegno di ricerca scientifica ineludibile, concreto e generoso, pena l'inutile rituale delle ben note lamentazioni di pedagogisti/intellettuali depositari della verità pedagogica, ma immancabilmente traditi e delusi dalla politica che governa.

Scritti di:
Nicola Luigi Silvio Barbieri, Vittoria Bosna, Donatella Lombello, Annunziata Marciano, Paolo Russo.

Paolo Russo è professore ordinario, presso l'Università degli Studi di Cassino, Facoltà di Scienze Motorie, di Pedagogia generale e sociale; è Direttore del Dipartimento di Scienze Motorie e della Salute. Tra le sue opere: I fondamenti pedagogici della didattica, Professionalità docente e scuola di base; I classici della pedagogia; La qualità dell'istruzione nella scuola per tutti; Educazione degli adulti e servizio sociale; Lettura e scuola nella società della globalizzazione; L'ossimoro intrigante; L'educazione permanente nell'era della globalizzazione.

Indice



Prestazione generale
Introduzione
Nicola Luigi Silvio Barbieri, Associazionismo educativo e politica: il caso dello scautismo italiano
Vittoria Bosna, La dispersione scolastica nel distretto di Bari
Donatella Lombello, Biblioteche "popolari" e "per tutti": tra idealità e realizzazioni effettive. Dal 1° Congresso nazionale della Cultura popolare (1947) ai Centri di lettura (1952)
Annunziata Marciano, Il contributo dell'edilizia alla qualità della scuola
Paolo Russo, Politica e servizi socio-educativi nel Mezzogiorno
Indice dei nomi.





Pubblicità