Duemilanove: l'anno della crisi.

Il lavoro tra contrazione della domanda e interventi di sostegno. Rapporto 2010

Autori e curatori
Contributi
Bruno Anastasia, Letizia Bertazzon, Alessandra Boldrin, Massimo Disarò, Gianluca Emireni, Veronica Fincati, Maurizio Gambuzza, Luigi Ranzato, Maurizio Rasera, Paola Rocelli
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,      1a edizione  2010   (Codice editore 1137.70)

Duemilanove: l'anno della crisi. Il lavoro tra contrazione della domanda e interventi di sostegno. Rapporto 2010
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856823677
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856827217
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il Rapporto propone una descrizione accurata di quanto accaduto nel mercato del lavoro veneto nell’eccezionale 2009 e dà conto degli essenziali elementi di monitoraggio delle risposte istituzionali attivate. Costituisce quindi la piattaforma conoscitiva indispensabile per capire i complessi meccanismi di adattamento dell’offerta di lavoro a un lungo episodio di caduta dei livelli produttivi, nonché i rilevanti costi sociali associati a tali mutamenti.

Presentazione del volume

Il trend di continuo aumento degli occupati registrato in Veneto dopo la crisi del '92-93 si è bruscamente invertito, evidenziando una flessione assai significativa, a seguito della recessione economica internazionale esplosa nel 2008 e allargatasi nel 2009: sono diminuite sia le posizioni di lavoro indipendente sia quelle di lavoro dipendente.
Al calo eccezionale del prodotto interno lordo, pari a cinque punti percentuali, ha fatto riscontro una caduta inferiore dell'occupazione. Un utilizzo intensissimo della cassa integrazione guadagni, polverizzando ogni valore massimo precedente, ha arginato i licenziamenti, comunque aumentati, soprattutto tra le piccole imprese. La crisi economica, guidata dal calo della domanda estera e degli investimenti, ha colpito direttamente soprattutto l'industria meccanica, propagandosi, pur con intensità diversa, pressoché a tutti i settori, anche del terziario.
Questo XVIII Rapporto propone una descrizione accurata di quanto accaduto nel mercato del lavoro veneto nell'eccezionale 2009 e dà conto degli essenziali elementi di monitoraggio delle risposte istituzionali attivate. Costituisce quindi la piattaforma conoscitiva indispensabile per capire i complessi meccanismi di adattamento dell'offerta di lavoro ad un lungo episodio di caduta dei livelli produttivi, nonché i rilevanti costi sociali associati a tali mutamenti.

Indice



Introduzione
L'economia nella crisi: macroevidenze di una flessione severissima
Gli effetti della crisi sul mercato del lavoro: i principali indicatori di sintesi
L'impatto della recessione sul lavoro dipendente
Nei dintorni e alla periferia del lavoro dipendente
Le crisi aziendali e gli strumenti per gestirle
Disoccupati, disponibilità al lavoro e sussidi di sostegno al reddito: un'analisi basata sui dati amministrativi
La spesa per gli ammortizzatori sociali. Una stima per il 2009
Le politiche del lavoro della Regione Veneto per fronteggiare la crisi occupazionale
Appendice
Riferimenti bibliografici
Abbreviazioni e glossario.