Forme dell'esperienza e ambivalenza del senso

Soggetto e campo fenomenico

Autori e curatori
Contributi
Luigi Muzzetto
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 192,      1a edizione  2010   (Codice editore 1944.27)

Forme dell'esperienza e ambivalenza del senso. Soggetto e campo fenomenico
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856830019

In breve

Il volume analizza le prospettive teoriche di Alfred Schütz e Aron Gurwitsch, mettendone in risalto i punti di contatto e le similitudini, ma concentrandosi soprattutto sugli scarti, sulle differenze, e indicando gli sbocchi cui conducono i due percorsi nonché la loro rilevanza all’interno del più vasto panorama sociologico.

Presentazione del volume

Il dibattito epistolare che Alfred Schütz ed Aron Gurwitsch tennero tra il 1939 e il 1959 rappresenta un punto di riferimento essenziale per proporre un confronto tra i due autori su alcuni punti particolarmente importanti. Senso e Gestalt, mondo della vita quotidiana e mondo percettivo, province finite di significato e ordini di esistenza, rilevanza e pertinenza sono dicotomie significative che non solo segnano la distanza che separa i due autori, ma evidenziano come essa discenda direttamente dalla diversa ottica, noetica o noematica, dalla quale vengono letti i fenomeni.
Le riflessioni di Gurwitsch, condotte dal punto di vista noematico, sono risultate particolarmente utili al percorso dell'etnometodologia nella direzione di una posizione marcatamente pragmatica e precognitiva. L'intento di Garfinkel di descrivere la realtà sociale nella quale avvengono gli scambi comunicativi tra gli individui, di tracciare una "mappa" per la riconoscibilità dell'ordine dell'interazione, trova un efficace referente nell'idea di Gurwitsch che esista una "grammatica" contestuale in cui si incarna l'agire del soggetto.

Francesca Sacchetti è dottore di ricerca in Storia e Sociologia della modernità presso l'Università degli Studi di Pisa. Attualmente partecipa alle attività didattiche e di ricerca del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell'Università degli Studi di Pisa. Si occupa del dibattito sulle teorie dell'azione con particolare riferimento al pensiero di Alfred Schütz e al tema della costruzione dell'identità. Di quest'ultimo interesse è testimonianza il saggio Uno nel molteplice. Alfred Schütz e l'identità del Sé, Edizioni Plus, Pisa, 2007.

Indice



Luigi Muzzetto, Prefazione
Introduzione
Alfred Schütz e la dimensione noetica
(Il problema del senso; Il sistema delle rilevanze; Dal pensiero classico al costruttivismo; Le province finite di significato; Il problema dell'intersoggettività; Il fondamento dell'intersoggettività: la We-relation; L'io unitario e plurale di Schütz)
Aron Gurwitsch e la dimensione noematica
(Alcune osservazioni preliminari; La configurazione percettiva della teoria di Husserl, Il campo di conoscenza; Gli ordini di esistenza; Gurwitsch e Schütz: immagini dell'io; Aspetti significativi della distanza tra Schütz e Gurwitsch; Alcune riflessioni sul legame tra Gurwitsch e l'etnometodologia)
Bibliografia.