Il disagio educativo alla scuola primaria

Autori e curatori
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 240,   4a ristampa 2018,    1a edizione  2011   (Codice editore 292.4.33)

Il disagio educativo alla scuola primaria
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856833157
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 23,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856842449
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Un libro particolarmente importante per tutte le persone che, per esigenze diverse, sono in costante contatto con i bambini. Il volume prende in esame tutte le nuove forme attraverso le quali si esprime il disagio degli alunni nella scuola primaria attuale, e per ognuna di esse esplicita il significato che esprime, e individua le principali strategie educative e didattiche che la scuola può offrire come risposta.

Presentazione del volume

Il mondo della scuola primaria sembra vivere, ai giorni nostri, un malessere per certi versi nuovo, perché provocato dall'incontro con forme di disagio degli alunni diverse da quelle con le quali si era confrontato e alla quali aveva ben risposto nei decenni precedenti, quando era stata chiamato a un profondo rinnovamento didattico e metodologico per integrare le varie forme di disabilità nella scuola comune.
Le nuove forme di disagio dei bambini del terzo millennio, che si esprimono prevalentemente attraverso forme di tipo comportamentale, creano un autentico "disagio educativo" (disagio degli adulti di fronte al disagio dei bambini), perché richiedono un nuovo modello teorico e metodologico per essere opportunamente "accolte" dentro uno "spazio mentale" e dentro uno "spazio istituzionale" che consenta una risposta educativa e didattica adeguata.
Il libro si propone di contribuire a delineare tale spazio, al fine di permettere al mondo della scuola di ritrovare al proprio interno le energie umane, professionali e istituzionali con le quali organizzare valide risposte didattiche e educative ai sofferti "messaggi di aiuto" quali sono considerate, per postulato teorico, le forme di disagio che i bambini esprimono a scuola. Sono prese in esame le principali forme attraverso le quali si esprime il disagio degli alunni nella scuola primaria attuale, e per ognuna di esse è esplicitato il significato che esprime, e sono individuate le principali strategie educative e didattiche che la scuola può offrire come risposta. Si tratta di strategie che non hanno nulla di estraneo al normale fare scuola, ma che, per essere attualizzate da parte degli adulti, implicano l'attivazione di un adeguato "spazio mentale" e di un adatto "spazio istituzionale", e presuppongono una disponibilità alla crescita professionale e personale, come si conviene a chi si occupa di educazione nell'infanzia.
Alcuni dati (tratti da una ricerca-azione sperimentale) completano il quadro e confermano non solo la quantità e la consistenza del fenomeno, ma soprattutto le ipotesi teoriche alla base del presente testo: il vero disagio educativo può essere efficacemente affrontato aiutando gli insegnanti a comprendere i messaggi che le forme di sofferenza dei bambini esprimono, e quindi a saper accogliere il loro disagio senza andare a disagio.
Il libro è particolarmente indicato per tutte le persone che, per esigenze diverse, sono in costante contatto con i bambini e le loro "fatiche evolutive", e che intendono riflettere sulle proprie "fatiche educative".

Giuseppe Nicolodi, psicologo e psicomotricista, da anni si occupa dell'infanzia nei suoi risvolti terapeutici ed educativi, e si dedica alla formazione e aggiornamento delle persone professionalmente o personalmente coinvolte con essa. Tra le sue pubblicazioni, Maestra guardami (1992), Maestra aiutami (1996), Ti aiuto a giocare (2000), Caro amico (2001), editrice CSIFRA, Bologna e, per la FrancoAngeli, Il disagio educativo al nido e alla Scuola dell'infanzia (2008).

Indice



Introduzione
Principi teorici e metodologici
(Il disagio nel mondo della scuola oggi; Lo "star bene" a scuola; Principi metodologici; Classificazione delle principali forme di disagio)
I segni di disagio alla Scuola primaria
(Difficoltà strumentali; Difficoltà emotive a espressione implosiva; Difficoltà emotive e espressione esplosiva; Difficoltà che risentono di un cattivo rapporto scuola-famiglia; Altro; Griglia riassuntiva del disagio alla scuola primaria)
I numeri del disagio
(Una griglia di rilevazione del disagio alla Scuola primaria; Disagio complessivo; Classificazione dei sintomi; Classificazione per tipi di disagio; Classificazione in base alla somma dei punteggi; Fattibilità)
Conclusioni
(Prevenzione del disagio educativo; Prevenzione del disagio infantile)
Bibliografia.