Welfare e minori.

L'Italia nel contesto europeo del Novecento

Autori e curatori
Contributi
Piero Aimo, Giuliana Arena, Edoardo Bressan, Aldo Carera, Franca Cosmai, Alberto Cova, Elena Gelsomini, Peter Hennock, Renato Moro, Massimilano Paniga, Juan Luis Pan-Montojo, Giuseppe Parlato, Catherine Rollet, Wilfried Rudloff, Giovanna Tosatti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 416,      1a edizione  2011   (Codice editore 1573.393)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Welfare e minori. L'Italia nel contesto europeo del Novecento
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 44,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856836264
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 34,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856864731
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume affronta un tema di grande attualità, poco esplorato dalla storiografia italiana: le politiche di Welfare per i minori. Le origini, lo sviluppo e i caratteri delle politiche sociali promosse nel XX secolo in Italia a favore delle generazioni più giovani sono stati ricostruiti in un confronto con alcuni tra i principali sistemi di Welfare del resto d’Europa.

Presentazione del volume

Le politiche di Welfare per i minori, l'iniziativa della classe dirigente al riguardo, le normative, gli assetti istituzionali, la capacità di spesa si trovano oggi al centro di una riflessione più generale sulla trasformazione e la ricalibratura del Welfare, resasi necessaria a fronte dei cambiamenti sempre più repentini della società e dei condizionamenti dell'economia, che hanno investito l'intero mondo occidentale e il nostro Paese negli ultimi decenni.
Il volume affronta questo tema di grande attualità, intervenendo in un campo d'indagine ancora scarsamente esplorato da parte della storiografia italiana. Le origini, lo sviluppo e i caratteri delle politiche sociali promosse in Italia a favore delle generazioni più giovani nel corso del XX secolo, sono stati ricostruiti in un confronto con alcuni tra i principali sistemi di Welfare elaborati nel resto dell'Europa occidentale. Nell'analisi del caso italiano interagiscono le chiavi di lettura rappresentate dalla storia politica (filosofia e iniziative perseguite dalle classi dirigenti nazionali), dalla storia istituzionale e sociale (legislazione, nuovi enti e professioni, ruolo di enti locali, privati e associazioni) e dalla storia economica (consistenza della spesa pubblica impegnata).
Il quadro, che ne esce, si definisce via via alla luce di quel rapporto tra discontinuità della politica e continuità delle istituzioni, che l'analisi dello sviluppo del Welfare nel Novecento italiano, porta ad individuare come uno degli assi centrali lungo i quali si dipana la nostra storia nazionale nel XX secolo.

Michela Minesso è docente di Storia contemporanea presso l'Università degli Studi di Milano dal 2001. Nello stesso ateneo ha insegnato Storia d'Europa e Storia dell'Amministrazione pubblica. Al centro dei suoi interessi di ricerca vi sono i temi delle storia delle élites e delle classi dirigenti e della storia istituzionale e del Welfare in una prospettiva comparata tra Italia ed Europa. È autore di numerose opere tra le quali: Stato e infanzia nell'Italia contemporanea. Origini, sviluppo e fine dell'Onmi 1925-1975, Bologna, il Mulino, 2007.

Indice

Michela Minesso, Welfare e minori. L'Italia nel contesto europeo del Novecento
Il contesto internazionale
Catherine Rollet, La protection de l'enfance en France au XXe siècle
Juan Pan-Montojo, De las politicas sociales al Estado del Bienestar. España en el siglo XX
Wilfried Rudloff, Kinder- und Jugendwohlfahrt im deutschen Sozialstaat des 20. Jahrhunderts
Peter Hennock, The British Welfare State in the XXth Century
L'Italia tra discontinuità politica e continuità istituzionale (I)
Giuseppe Parlato, Politiche di Welfare per i minori e classe dirigente fascista
Piero Aimo, Politiche sociali per l'infanzia ed enti locali tra Ottocento e Novecento
Michela Minesso, Welfare e minori nell'Italia del Novecento. Discontinuità politica e continuità istituzionale
Giovanna Tosatti, Il Ministero dell'Interno e le politiche sociali per l'infanzia
L'Italia tra discontinuità politica e continuità istituzionale (II)
Alberto Cova, Spesa sociale e spesa per i minori in Italia (1945-1970)
Renato Moro, Mondo cattolico, Stato sociale e infanzia (1945-1953)
Elena Gelsomini, Laici e socialisti dalla Costituente al centro-sinistra: le politiche di Welfare per l'infanzia
Giuliana Arena, Welfare per l'infanzia e nuove professionalità. Origini e sviluppo del servizio sociale nell'Italia repubblicana
Reti di Welfare in area veneto-lombarda
Edoardo Bressan, Tra pubblico e privato: la rete milanese delle istituzioni per l'infanzia
Aldo Carera, Paternalismo, responsabilità sociale e forme di partecipazione nel secondo dopoguerra: le opere aziendali per l'infanzia
Franca Cosmai, L'Onmi e la tutela dei minori nel Veneto negli anni del fascismo (1925-1943)
Massimiliano Paniga, L'Eca di Milano e il sostegno all'infanzia abbandonata
Indice dei nomi.