Ai confini dell'educabilità.

Pedagogia speciale e relazione d'aiuto

Autori e curatori
Contributi
Giovanni F. Ricci
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 160,      1a edizione  2011   (Codice editore 487.4)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Ai confini dell'educabilità. Pedagogia speciale e relazione d'aiuto
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856844344
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856869873
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Un testo rivolto ai futuri professionisti dell’educazione speciale, studenti dei corsi di laurea in scienze pedagogiche e dell’educazione e in scienze della formazione primaria. Riuscirà di ispirazione anche per quanti già dispiegano la propria azione nei suoi differenti settori di intervento, operatori dei servizi socio-sanitari, pedagogisti, educatori, insegnanti.

Presentazione del volume


Quali sono i fondamenti epistemologici della pedagogia speciale? Qual è la sua identità disciplinare? Quali contributi scientifici ne hanno contraddistinto le tappe evolutive e le trasformazioni? Quali sono le prospettive attuali e i differenti settori di intervento?
E ancora. Come si costruiscono le competenze dei futuri professionisti dell'educazione speciale? E quali sono i rischi derivanti dai fraintendimenti delle coordinate della professionalità? Quali sono i significati ed i limiti della relazione di aiuto e come ci si forma ad essa? Quale responsabilità assume l'impegno educativo nel rapporto tra etica e mercato rispetto al fine dell'integrazione?
Il testo si propone di offrire indicazioni e percorsi operativi attraverso i quali indagare la complessità dei temi e degli interrogativi prospettati valorizzando una modalità di strutturazione dei saperi e delle competenze che riscopre il potere generativo ed umanizzante della parola che nella mediazione educativa si rende dialogo istituendo l'intersoggettività critica come espressione di una disciplinarità scientificamente fondata ed insieme aperta ad una inesauribile euristica creativa che consente accessi originali a forme innovative di conoscenza, ad interpretazioni ulteriori emergenti dall'ascolto e dal confronto.
È per questa via, della costruzione condivisa del sapere e della ricerca-azione, che la pedagogia speciale rinnova ed estende i suoi ambiti di studio e di intervento ridefinendo ed ampliando l'area dei bisogni educativi speciali, riconoscendo la permanente educabilità di ciascuno e di tutti, anche nelle situazioni che appaiono prossime alla percezione dell'impossibilità, avendo particolare riguardo alla persona disabile ed all'orizzonte finalistico dell'integrazione personale e sociale.
Il testo è rivolto ai futuri professionisti dell'educazione speciale, studenti dei corsi di laurea in scienze pedagogiche e dell'educazione e in scienze della formazione primaria, a coloro che già dispiegano la propria azione nei suoi differenti settori di intervento, operatori dei servizi socio-sanitari, pedagogisti, educatori, insegnanti ed ai decisori delle politiche sociali, culturali, educative nella prospettiva di una comunità autenticamente inclusiva.

Domenico Resico è professore a contratto di Pedagogia della devianza presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Genova. È autore di Diversabilità e integrazione. Orizzonti educativi e progettualità , FrancoAngeli, Milano, 2005 ed ha curato, per la stessa casa editrice, insieme a G.F. Ricci, L'approccio integrato alla persona diversamente abile , 2007 e Pedagogia della devianza. Fondamenti, ambiti, interventi , 2010; con G.F. Ricci e L. Pino, Il clown professionale nei servizi alla persona , 2010; con A. Scaffidi, Le professioni educative. Riflessioni e prospettive occupazionali , 2011.

Indice



Giovanni F. Ricci, Prefazione
Costruire competenze nell'intreccio tra fare e pensare
(La parola rabdomante in cerca di verità; La parola anticipatrice di connessioni dialogiche; Esperienza e dialogo nello spazio del laboratorio; Costruire il senso di appartenenza ad una comune umanità; Dal racconto di sé alle coordinate della professionalità educativa)
Coordinate e rischi della professionalità educativa
(Senso del limite, equilibri provvisori, professionalità; Le polarizzazioni della competenza; Le polarizzazioni della progettualità; Le polarizzazioni della collaborazione; Le polarizzazioni delle mentalità; Tentazioni, equilibri provvisori, esprit de finesse)
Identità e ruolo della pedagogia speciale
(Fondamenti e identità della pedagogia speciale; L'enfant sauvage: una storia che prosegue; La relazione di aiuto)
Il concetto di integrazione: rappresentazioni, storia, significati
(Rappresentazioni e radici dell'integrazione; Prima dell'integrazione, contro-verso l'integrazione; Alla ricerca dei significati; Il diritto all'integrazione tra etica e mercato)
Bibliografia.