Partecipare per apprendere l'intercultura a scuola

Autori e curatori
Contributi
Alessandro Grassini, Giovanni F. Ricci
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 144,      1a edizione  2013   (Codice editore 487.6)

Partecipare per apprendere l'intercultura a scuola
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856846461

In breve

Il libro affronta la tematica della sempre più marcata trasformazione della nostra realtà in senso multiculturale. Si rivolge sia agli studenti dei corsi di laurea in scienze pedagogiche e dell’educazione e in scienze della formazione primaria, sia a quanti operano in ambito multiculturale a favore dell’intercultura.

Presentazione del volume

La sempre più marcata trasformazione della nostra realtà in senso multiculturale richiede un approccio adeguato, che superi il velo creato da stereotipi e pregiudizi per cogliere l'autenticità profonda della persona e della sua cultura di appartenenza.
Possiamo modificare le nostre idee nei confronti di coloro che consideriamo "diversi"? Quali sono le metodologie che dovremmo adottare per creare un ambiente interculturale? Qual è il ruolo dell'educazione in contesti sempre più eterogenei e spesso anche vulnerabili? Questi sono alcuni dei quesiti che il libro affronta, attraverso il racconto di un'esperienza che vuole essere una riflessione attenta e strutturata riguardo alle tematiche di educazione interculturale, con particolare attenzione al pregiudizio etnico.
L'educazione interculturale può svilupparsi in tutti i contesti formativi e di crescita: tra essi la scuola fornisce un terreno fertile di incontro per stimolare ascolto, dialogo e confronto. In tale contesto, coinvolgere direttamente in prima persona gli alunni e le insegnanti costituisce una valida metodologia di insegnamento e trasmissione dell'approccio interculturale, in quanto consente di apprendere attraverso la partecipazione diretta alle attività proposte. Tale esperienza è convalidata da una pluriennale esperienza di ricerca-azione che viene illustrata nel testo.
Il volume si rivolge dunque sia agli studenti dei corsi di laurea in Scienze pedagogiche e dell'educazione e in Scienze della formazione primaria che, avvicinandosi a queste tematiche, intendano conoscere un'esperienza progettuale, sia a quanti operano in ambito multiculturale a favore dell'intercultura, come pedagogisti, educatori, insegnanti, mediatori culturali e operatori sociali.

Samantha Armani, dottore di ricerca in Migrazioni e processi interculturali, è stata docente di Pedagogia della devianza presso l'Università di Genova, dove attualmente insegna di Pedagogia della vulnerabilità e della marginalità. Professionalmente si occupa di supporto alla genitorialità attraverso progetti educativi mirati a sostegno di adolescenti e bambini vulnerabili. Ha coordinato i progetti di Educazione interculturale e allo sviluppo presso CCS Italia Onlus (Centro Cooperazione Sviluppo di Genova). È autrice di diversi contributi in volumi collettanei, anche in questa collana.

Indice



Alessandro Grassini, Presentazione
Giovanni F. Ricci, Prefazione
I contesti multiculturali e le sfide per l'educazione e la scuola
(Come nasce una sfida; Diversi orizzonti oltre le barriere)
Educazione ed educabilità progettuale in contesti multiculturali
(Gli spazi educativi nei contesti multiculturali; La progettualità educativa come obiettivo e metodo)
Un incontro non casuale: la nascita del progetto
(Progettare per l'educazione; Analisi del territorio e definizione delle necessità; Una breve storia; Gli obiettivi di progetto; Altri attori educativi: formazione per le insegnanti e incontri con i genitori)
Le strade esplorate attraverso il percorso educativo e didattico
(I contenuti; Le metodologie)
Interessanti ritorni: gli strumenti di ricerca e monitoraggio
(Il lavoro di coordinamento; Gli strumenti di ricerca-azione; Strumenti quantitativi di monitoraggio)
Una riflessione particolare sul pregiudizio etnico
(Le ipotesi di ricerca; Il contesto nel quale ci siamo mossi; Il nostro attore principale; Gli strumenti e le metodologie)
Segnali di apertura: i risultati e le nostre valutazioni
(Analisi generale; Livelli di pregiudizio; Segnali di apertura interculturale)
Conclusioni
Allegati
Bibliografia
(Sitografia).