Squilibri e crisi nelle determinazioni quantitative d'azienda.

Il contributo della dottrina italiana

Autori e curatori
Contributi
Giuseppe Carillo, Renato Civitillo, Paolo Ricci
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 486,      1a edizione  2012   (Codice editore 365.970)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Squilibri e crisi nelle determinazioni quantitative d'azienda. Il contributo della dottrina italiana
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 48,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820414603
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 36,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856863703
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il pensiero della migliore dottrina italiana in tema di dissesti aziendali. Dopo un’analisi degli equilibri gestionali nelle diverse fasi della vita di ogni azienda, il testo tenta di fornire possibili soluzioni a percorsi viziosi, come la prevenzione, il risanamento e la liquidazione volontaria o giudiziale.

Presentazione del volume

La crisi internazionale che interessa le più grandi potenze economiche rende particolarmente attuale il tema dei dissesti aziendali.
Anche per effetto della globalizzazione, errori di aziende pubbliche e private si propagano in tempi rapidi in vaste aree.
Il volume investiga il pensiero della migliore dottrina italiana in tema, delineando percorsi virtuosi e viziosi.
Le prime pagine sono dedicate a un'analisi degli equilibri gestionali nelle diverse fasi della vita di ogni azienda.
I capitoli successivi alla crisi d'azienda e alle loro cause, da ricercare in errori di particolari funzioni o nel complesso sistema produttivo. Focus sui casi Parmalat e Alitalia.
Poi le possibili soluzioni: innanzitutto la prevenzione, e poi il risanamento fino alla liquidazione volontaria o giudiziale.
Il baricentro dello studio è sicuramente il capitolo che individua nel sistema informativo il fondamentale polmone di elaborazione dati e propulsore di indicatori finalizzati al monitoraggio costante dell'evolversi gestionale, proprio per prevenire possibili squilibri.
Concludono il lavoro considerazioni specifiche sulla situazione attuale e due appendici: la prima con dati sulle crisi aziendali; la seconda sui dissesti degli enti locali.

Parole chiave: crisi aziendali; Equilibri e squilibri d'azienda; Monitoraggio gestionale; Programmazione e controllo; Semiotica e diagnostica d'azienda.

Guido Migliaccio è professore aggregato di Economia aziendale e di Ragioneria nell'Università del Sannio. Ha conseguito due PHD: in Economia e direzione delle aziende pubbliche e in Marketing e comunicazione. È autore di numerosi saggi, tra i quali i volumi: Il "nuovo" bilancio nella riforma del diritto societario. Note di dottrina e prassi contabile (Giappichelli, 2004), Verso nuovi schemi di bilancio. Evoluzione e prospettive di forme e strutture del bilancio d'esercizio (FrancoAngeli, 2007), Gli schemi di rendicontazione economico-patrimoniale degli enti locali. Evoluzione, comparazioni e prospettive, (FrancoAngeli, 2010).

Indice



Elenco delle tabelle
Paolo Ricci, Presentazione
Prefazione - Introduzione
La gestione d'azienda e i suoi equilibri
(La gestione iniziale; La gestione corrente: funzioni e dinamiche cicliche; La gestione finale)
Gli squilibri, la crisi e l'insolvenza
(Definizioni; Classificazioni)
Le cause
(Cause esterne; Cause interne)
Gli scompensi del sistema azienda
(Le principali teorie interpretative; La carenza di competenze professionali e di valori etici; Renato Civitillo, Focus Il crac Parmalat; Giuseppe Carillo, Focus La crisi Alitalia)
Le possibili soluzioni
(La prevenzione; Il risanamento; La chiusura)
Semiotica delle patologie aziendali nelle determinazioni quantitative
(Il controllo degli eventi esterni; Il controllo degli eventi interni; Il controllo del sistema azienda)
La crisi economica 2007-2012: note di economia e management
(Aspetti dell'evoluzione del capitalismo: verso la crisi attuale; Breve cronaca degli eventi recenti; Crisi del liberismo e del capitalismo?; Le possibili soluzioni: la responsabilità sociale delle aziende e il capitalismo etico-culturale; Riflessioni finali)
Giuseppe Carillo, I fallimenti delle imprese in Italia: le dimensioni del fenomeno (2001-2011)
(I principali dati; Le norme fallimentari e il loro impatto sui dati; Le fonti dei dati; Considerazioni conclusive)
Renato Civitillo, Le crisi dell'ente locale
(Note introduttive; I fattori chiave; Le possibili cause; Il dissesto finanziario; Dissesto versus pre-dissesto: differenze e contatti; La procedura; Possibili strumenti di previsione e diagnosi; Il dissesto in Italia e all'estero)
Bibliografia
Sitografia.