Sardegna.

La nuova e l'antica felicità

Contributi
Arnaldo Cecchini, Francesco Indovina, Oriol Nel.lo
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 256,      1a edizione  2013   (Codice editore 1740.131)

Sardegna. La nuova e l'antica felicità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 29,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820431006
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856866964
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Un confronto con la realtà sarda che si caratterizza attraverso una “lacerazione”: la necessità e la volontà di conservare i valori del passato e l’ansia di innovare, di rinnovarsi. Ma se il passato sembra compromesso proprio per quanto è stato fatto per innovare, l’innovazione realizzata ha prodotto disastri…

Utili Link

Archivio di Studi Urbani e Regionali Recensione (di Oriol Nel-lo)… Vedi...

Presentazione del volume

L'esplorazione di un luogo rischia sempre di essere o estremamente tecnica o terribilmente banale; la raccolta di testi qui pubblicata sfugge a queste due possibile derive. Si tratta di un confronto con la realtà sarda che si caratterizza attraverso una "lacerazione": la necessità e la volontà di conservare i valori del passato e l'ansia di innovare, di rinnovarsi. Ma se il passato sembra compromesso proprio per quanto è stato fatto per innovare, l'innovazione realizzata ha prodotto disastri (manomissione pesante della natura, resti contorti di una speranza di industrializzazione).
Gli autori, tutti giovani ricercatori dell'Università di Sassari, sede di Alghero, hanno realizzato un libro che guarda contemporaneamente al passato e al futuro, e nel quale il passato non sia freno ma stimolo. Del resto non ci poteva aspettare niente di diverso dei membri di un Dipartimento (di Architettura, Pianificazione e Design) impegnato nell'innovazione dei punti di vista e che per diversi anni è risultato il primo Dipartimento della sua classe. Si tratta di un libro di "scuola", ma attenzione, non di una scuola ripetitiva, che fa della sua tradizione la forza, ma di una scuola capace di mettersi continuamente in discussione alla continua ricerca del nuovo, di un punto di vista diverso con il quale guardare la realtà, del territorio sardo e delle sue trasformazioni. Non la ripetizione di un modulo interpretativo, ma la ricerca di opzioni nuove, di nuovi occhi, di nuove proposte con le quali misurarsi con la realtà.
Una raccolta di saggi "aperti", che non offrono facili soluzioni, ma si impegnano ad analizzare la realtà, cercando in essa sia il passato che il futuro, individuando errori ma anche possibilità future.

Indice



Francesco Indovina, Presentazione. Nostalgia e ricerca della modernità
Francesca Bua, L'insediamento storico della Sardegna
Cristian Cannaos, L'insediamento e la rete di città in Sardegna
Sabrina Scalas, Piano dopo piano. Cagliari costruisce la sua periferia
Francesca Bua, Paola Idini, Valentina Talu, Sassari: una città da "ricomporre". Il centro storico come laboratorio di politiche e progetti di rigenerazione urbana centrati sugli abitanti
Giuseppe Onni, La città del turismo. Processi e forme del turismo sulle coste della Sardegna
Alessandra Cappai, L'uso turistico del territorio: le seconde case
Erika Bonacucina, Fuga dalla bellezza. Errore ed orrore architettonico in Sardegna
Sonia Borsato, Specchi e Finestre. La costruzione dell'identità attraverso l'immagine fotografica
Miriam Mastinu, Popolazioni migranti insediate
Arnaldo Cecchini, Postfazione. Un futuro non incatenato al passato
Oriol Nel.lo, Postfazione. La Sardegna-città
Autori.