Protezione del lavoro e parti sociali nei sistemi di welfare europei

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2013   (Codice editore 1530.90)

Protezione del lavoro e parti sociali nei sistemi di welfare europei
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820450502
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820461959
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume affronta in chiave critica e in un’ottica comparata europea i passaggi che hanno scandito lo sviluppo delle politiche attive del lavoro in Europa e in Italia, evidenziando i limiti di impostazioni tutte centrate sui principi della flessibilità, dell’adattabilità e dell’occupabilità, senza un pari impegno per gli investimenti diretti a creare occupazione.

Presentazione del volume

Tagli e restrizioni dei bilanci pubblici stanno profondamente cambiando la natura delle politiche del lavoro in Europa. Fino al più recente passato l'attivazione è stata al centro delle strategie di riforma con esiti diversi da paese a paese e tuttavia accomunati dall'idea di un progressivo spostamento dalla centralità dei dispositivi di sostegno passivo del reddito all'attivazione come via maestra per coniugare crescita economica, sviluppo e tenuta della coesione sociale.
La crisi che ormai si protrae da anni ha rimesso in discussione assiomi e certezze date a lungo per scontate, ma i tagli alla spesa sociale continuano a ridimensionare le politiche del welfare. Insieme ad esse anche le relazioni collettive e i sistemi di relazioni industriali vengono progressivamente svuotati di molte delle funzioni rivestite in precedenza. Il volume affronta in chiave storica-comparata i passaggi che hanno scandito lo sviluppo dei rapporti tra parti sociali e istituzioni del welfare, dalle prime sperimentazioni ad opera del mutuo-aiuto sindacale alla fase di decollo del welfare fordista, fino alla crisi dei trenta gloriosi e all'approdo alla svolta offertista degli anni Settanta.
Questi passaggi non solo hanno avuto effetti sulle modalità di concepire i rapporti tra misure passive e misure attive, ma hanno influenzato anche lo spazio d'azione e le responsabilità riconosciute alle parti sociali nella gestione dei dispositivi di protezione sociale. Sullo sfondo di questi processi ci si misura con le recenti trasformazioni del welfare e delle relazioni industriali in alcuni dei principali paesi europei.

Andrea Ciarini insegna Sistemi di Welfare in Europa nel Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche di Sapienza Università di Roma. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Le politiche sociali nelle regioni italiane. Costanti storiche e trasformazioni recenti (il Mulino, 2012).

Indice



Introduzione
Le origini del welfare in Europa
(Mutualismo e autorganizzazione operaia prima delle grandi assicurazioni sociali; Il declino delle istituzioni mutualistiche e il decollo del welfare state in Europa)
La protezione sociale del lavoro nel welfare fordista
(Attori sociali e istituzioni nel dibattito sui regimi di welfare; Regimi di welfare e political economy comparata a confronto; Relazioni industriali e protezione sociale del lavoro)
La crisi del trentennio glorioso
(Una svolta offertista; La scala territoriale delle trasformazioni del welfare: decentramento e sussidiarietà; La destrutturazione delle relazioni collettive. Verso una neo-liberal convergence?)
Riforme del mercato del lavoro, welfare e assetti delle relazioni industriali
(I due poli (opposti?) dell'attivazione beveridgiana. Regno Unito e Svezia a confronto; La prospettiva del social investment welfare state; L'attivazione nell'Europa continentale e mediterranea: Francia e Italia a confronto)
Il mercato del lavoro e il welfare nella crisi. Prospettive di mutamento
(Occupazione e disoccupazione nella crisi; La spesa in politiche passive e attive; Il dualismo del welfare. Una prospettiva di convergenza?; Limiti e prospettive del social investment welfare state; Pubblico e privato tra riforme del welfare e relazioni collettive)
Riferimenti bibliografici.