La città elusiva

Spazio pubblico e spazio privato oltre la città densa

Autori e curatori
Contributi
Francesco Lo Piccolo
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 140,      1a edizione  2018   (Codice editore 1862.190)

La città elusiva. Spazio pubblico e spazio privato oltre la città densa
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 13,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Il volume propone un punto di vista sui fenomeni che investono oggi la città e ne stanno mutando radicalmente l’immaginario (dal punto di vista politico e sociale) e la struttura (dal punto di vista fisico). Ragionare sul territorio disperso delle postmetropoli contemporanee e sul ruolo e la natura del suo spazio pubblico si offre come occasione per ampliare il ragionamento sul senso e sui meccanismi di funzionamento della città e sulle politiche che la regolano.

Presentazione del volume

La riflessione critica sulla città contemporanea, avviata a partire dalla seconda metà del novecento, ha alimentato un ampio quanto controverso dibattito sulla condizione urbana. I profondi processi di modificazione degli assetti economici, politici e sociali, associati ai fenomeni di ristrutturazione e ri-organizzazione spaziale, hanno innescato una "rottura" radicale rispetto alle tradizionali tendenze trasformative generando sul piano epistemologico la crisi dei paradigmi interpretativi dualistici e dicotomici delle scienze urbane e territoriali.
Le diadi oppositive città/campagna, urbano/rurale, pubblico/privato o, ancora, centro/periferia su cui si è strutturato il dibattito scientifico e culturale novecentesco hanno lentamente ceduto il passo a neologismi e nuove categorie descrittive nel tentativo di cogliere non solo i nuovi principi di organizzazione dello spazio, ma anche le diverse pratiche d'uso che producono e si producono in questi nuovi territori. In questo pro-cesso adattativo sono mutati inevitabilmente anche gli attori e le strategie di governo urbano sia in termini di approccio che di metodo. Ovviamente si tratta di cambiamenti problematici e contraddittori, dove elementi e fenomeni di segno opposto si combinano e coesistono.
Rispetto a questo panorama di temi e questioni, il presente volume non ha la pretesa di fornire soluzioni ma di proporre un punto di vista, seppur selettivo, sui fenomeni che investono oggi la città e che ne stanno mutando radicalmente l'immaginario (dal punto di vista politico e sociale) e la struttura (dal punto di vista fisico). Ragionare sul territorio disperso delle postmetropoli contemporanee e sul ruolo e la natura del suo spazio pubblico si offre quindi come occasione per ampliare il ragionamento sul senso e sui meccanismi di funzionamento della città e sulle politiche che la regolano.

Annalisa Giampino (Palermo, 1978), architetto e dottore di ricerca in Pianificazione urbana e territoriale, è stata assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Palermo. È autrice di saggi e articoli pubblicati su volumi e riviste nazionali e internazionali sui temi delle trasformazioni del sistema insediativo e sulle relazioni tra processi di trasformazione dei caratteri strutturali della città e del territorio e possibili forme di innovazione e adeguamento delle pratiche di governo del territorio.

Indice

Francesco Lo Piccolo, Spazio "conteso": per una costruzione dello spazio (pubblico) della democrazia nella città contemporanea
Introduzione
Parte I. Oltre la città densa_questioni
Oltre la città densa: verso una nuova forma di urbanità?
(Oltre il confine. Esplorazioni nei territori della dispersione insediativa; Descrivere il disperso: dal fenomeno al processo; La dispersione come prodotto di forze confliggenti e interconnesse; Ripensare la città oltre i suoi limiti)
Spazio pubblico e spazio privato oltre la città densa
(La crisi degli spazi pubblici nella città contemporanea; Lo spazio pubblico oltre la città densa; Lo spazio privato oltre la città densa; Sulla natura dello spazio nella città elusiva)
Parte II. Oltre la città densa_territori
La città elusiva "a latitudini meridiane": l'area metropolitana di Palermo
(La città elusiva a latitudini meridiane; L'area metropolitana di Palermo: struttura e dati; Le dinamiche insediative dell'area; Le forme dell'abitare nel disperso palermitano; L'illusione dello spazio pubblico oltre la città densa)
La città elusiva in contesti controversi: l'area metropolitana di Valencia
(La Spagna: un contesto controverso; L'area metropolitana di Valencia: struttura e dati; Le dinamiche insediative dell'area; Valencia e un diverso modo di abitare; Valencia e la sua Huerta: verso lo spazio pubblico territoriale)
Parte III. Oltre la città densa_visioni
Per un progetto dello spazio pubblico nella città elusiva
(Sulle tracce dell'urbano nella città elusiva; La dimensione dell'abitare nella città elusiva; La dimensione pubblica del governo nella città elusiva; Ricostruire la dimensione pubblica nella città elusiva)
Conclusioni
Bibliografia.