Il rapporto di lavoro nel trasferimento d'azienda

Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 270,      1a edizione  2020   (Codice editore 315.2.21)

Il rapporto di lavoro nel trasferimento d'azienda
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891770790
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835104988
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Il volume analizza criticamente, alla luce dei principi costituzionali ed eurounitari, le questioni connesse alla complessa normativa lavoristica sul trasferimento d’azienda e le politiche del diritto ad essa sottese. Particolare attenzione è dedicata alla legislazione e agli orientamenti giurisprudenziali più recenti, anche in riferimento al lavoro etero-organizzato, agli aspetti previdenziali, alle interferenze con la disciplina tributaria e alle importanti novità introdotte dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza del 2019.

Presentazione del volume

In un sistema economico caratterizzato da diffusi processi di concentrazione societaria e, al contempo, di scomposizione e decentramento del ciclo produttivo, un ruolo sempre più cruciale assumono la complessa normativa lavoristica sul trasferimento d'azienda e le politiche del diritto ad essa sottese. Il volume analizza criticamente, alla luce dei principi costituzionali ed eurounitari, le questioni connesse alla definizione della fattispecie di trasferimento nel settore privato e pubblico ed alla conseguente applicazione delle tutele lavoristiche di natura collettiva e individuale previste al riguardo (procedura di confronto sindacale, continuità del rapporto lavorativo e divieto di licenziamento, responsabilità solidale tra cedente e cessionario). Particolare attenzione è dedicata alla legislazione ed agli orientamenti giurisprudenziali più recenti, anche in riferimento al lavoro etero-organizzato, agli aspetti previdenziali, alle interferenze con la disciplina tributaria ed alle importanti novità introdotte dal Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza del 2019.

Giovanni Zampini è professore associato di Diritto del lavoro nell'Università Politecnica delle Marche, ove afferisce al Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Architettura e presiede la Commissione di certificazione dei contratti di lavoro. Da oltre un decennio è titolare nel medesimo Ateneo degli insegnamenti di Diritto dell'economia e del lavoro e di Diritto della sicurezza sul lavoro nei Corsi di Laurea in Ingegneria gestionale e in Ingegneria edile. Dal 2004 è docente stabile presso il Master di I livello in Diritto del lavoro, organizzato dalla Fondazione Alma Mater. Dal 2002 al 2012 è stato professore associato presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università della Calabria. Dal 2003 al 2005 ha insegnato Diritto della previdenza sociale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Milano Statale.

Indice

Globalizzazione del mercato, libertà d'iniziativa economica e vicende circolatorie dell'impresa
(Oggetto e finalità del contributo: il trasferimento d'azienda nell'ordinamento lavoristico "policentrico"; Il trasferimento d'azienda nello scenario giuridico della globalizzazione: uno sguardo di sintesi. Lo Stato-nazione; Segue: l'impresa "dematerializzata" ed "irresponsabile" nel panorama internazionale e nel contesto italiano; Segue: il trasferimento d'azienda tra libertà d'impresa e tutela del lavoro nell'ordinamento multi-livello)
La fattispecie "trasferimento d'azienda" tra diritto eurounitario e diritto interno
(La nozione di trasferimento d'azienda; Segue: la cessione di ramo d'azienda tra autonomia e continuità dell'attività produttiva; Segue: trasferimento d'azienda e contratto d'appalto. Distinzioni e convergenze dai contorni ancora incerti; Trasferimento d'azienda e pubblica amministrazione)
Il trasferimento d'azienda in bonis: gli effetti. La procedura di esame congiunto
(La dimensione collettiva della tutela nel trasferimento d'azienda in bonis: la procedura di informazione e consultazione sindacale; La mancata osservanza della procedura e le conseguenti sanzioni)
Il trasferimento d'azienda in bonis: gli effetti. Le garanzie di tutela tra dimensione collettiva ed individuale
(Trasferimento d'azienda e continuità dei rapporti contrattuali di lavoro; Conservazione dei diritti e disciplina collettiva applicabile; Continuità del rapporto di lavoro ed accordi collettivi di armonizzazione; Continuità del rapporto di lavoro e trasferimento, presso la p.a., di personale proveniente da altri enti pubblici o da società commerciali (s.p.a. o s.r.l.) in mano pubblica; Continuità del rapporto di lavoro e trasferimento d'azienda illegittimo: spettanze economiche e termini d'impugnazione; Trasferimento d'azienda e recesso dal rapporto di lavoro; La continuità dell'occupazione oltre il trasferimento d'azienda: gli obblighi di assunzione nei cc.dd. "cambi d'appalto" tra direttiva 2001/23/CE e clausole sociali di seconda generazione; Segue: gli obblighi di riassunzione di fronte alla Costituzione ed all'ordinamento eurounitario. Le ragioni della compatibilità; Segue: la visione "liberistica" della Corte di Giustizia; La responsabilità solidale tra cedente e cessionario; Trasferimento d'azienda e sistema previdenziale pubblico; Trasferimento d'azienda e sistema di previdenza complementare)
Il trasferimento d'azienda in crisi
(Il trasferimento d'azienda in crisi nella dialettica tra diritto eurounitario e diritto interno; Il nuovo codice della crisi di impresa e dell'insolvenza (d.lgs. n. 14/2019): i generali principi ispiratori; La circolazione dell'azienda in crisi nelle procedure con finalità conservativa. Le ipotesi di applicazione; Segue: il confronto sindacale e la contrattazione collettiva; La circolazione dell'azienda in crisi nelle procedure con finalità liquidativa; Trasferimento d'azienda in crisi, cessione dei beni e regime fiscale; Segue: il trasferimento d'azienda in crisi in violazione di norme tributarie tra inopponibilità e invalidità negoziale; Il trasferimento d'azienda in crisi nel settore bancario e dell'intermediazione finanziaria)
Bibliografia.