"> Da "non garantiti" a precari. Il movimento del '77 e la crisi del lavoro nell'Italia post-fordista - FrancoAngeli

Da "non garantiti" a precari

Il movimento del '77 e la crisi del lavoro nell'Italia post-fordista

Autori e curatori
Contributi
Leonardo Altieri, Eloisa Betti, Sergio Bologna, Silvia Casilio, Luca Chiurchiù, Roberto Colozza, Giordano Cotichelli, Carlo De Maria, Giorgio Del Vecchio, Marco Grispigni, Loredana Guerrieri, Rocco Lentini, Tito Menzani, Simone Neri Serneri, Alberto Pantaloni, Valerio Romitelli, Angelo Salento, Carlo Sorgi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 256,      1a edizione  2019   (Codice editore 1529.2.139)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Da
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 31,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Con un inedito e fertile approccio interdisciplinare, che spazia dalla storia contemporanea alla sociologia, passando per la filosofia politica, la critica artistica, gli studi giuridici, l’analisi dei processi produttivi e finanziari, il volume ricostruisce la dialettica fra il rapido consumarsi del “movimento ’77” e l’affermarsi della precarietà lavorativa nell’Italia del post-miracolo economico.

Presentazione del volume

Il volume ricostruisce la dialettica fra il rapido consumarsi del movimento '77 e l'affermarsi della precarietà lavorativa nell'Italia del post-miracolo economico, secondo un inedito e fertile approccio interdisciplinare, che spazia dalla storia contemporanea alla sociologia, passando per la filosofia politica, la critica artistica, gli studi giuridici, l'analisi dei processi produttivi e finanziari.
Incrociando diversi sguardi metodologici su fisionomia, finalità e saperi di questo fenomeno sociale unico al mondo - autorappresentazione della "generazione dei non garantiti", ovvero la prima leva di giovani che sentiva di non avere un futuro certo e degno perché, orfana del "boom", sarebbe vissuta in un mondo di recessione permanente - si è potuta concentrare l'attenzione sul tornante della storia italiana che ha aperto la "crisi del Sistema-Paese".
Muovendo lungo la problematica geografico-territoriale dell'asimmetrico sviluppo nazionale, con una particolare considerazione allo snaturarsi dei tradizionali modelli di eccellenza come il cosiddetto "modello emiliano-romagnolo", e senza tralasciare continuità e fratture con il retaggio sessantottino, si è così arrivati ad affrontare il conflittuale processo di decentralizzazione del lavoro in Italia, nel più ampio formarsi di una nuova dimensione post-fordista e post-salariale dell'organizzazione capitalista occidentale.

Domenico Guzzo
, storico del Novecento italiano e documentarista, è condirettore dell'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età contemporanea di Forlì-Cesena, consulente scientifico della Fondazione Roberto Ruffilli e membro del Centro di ricerca LUHCIE dell'Università di Grenoble Alpes. Tra le sue principali pubblicazioni sul tema del '77: La morte fra la piazza e la stazione. Storia e cultura politica del terrorismo in Italia negli anni '70 (Agemina, 2008); Un borghese piccolo piccolo. Retaggi patriarcali, crisi economica e violenza diffusa all'alba del 1977 (Italia 1977: crocevia di un cambiamento, a cura di E. Taviani, Rubbettino, 2014); Roma: la chimera insurrezionale e la fine dell'illegalità di massa (Il movimento del '77. Radici, snodi, luoghi, a cura di M. Galfré, S. Neri Serneri, Viella, 2018).

Indice

Domenico Guzzo, Lo strano movimento dei "non garantiti" e la morte del miracolo economico italiano
Parte I. Verso la crisi del lavoro in Italia. Contesti e dinamiche della transizione post-fordista dagli anni Settanta al nuovo millennio
Roberto Colozza, Il '77 in prospettiva europea
Simone Neri Serneri, Il movimento del '77 e la crisi italiana degli anni Settanta
Angelo Salento,
La promessa post-fordista e la società senza reddito
Carlo De Maria,
Identità e crisi del modello emiliano-romagnolo
Tito Menzani,
Innovare il terziario. Il boom delle cooperative di servizi nel "modello emiliano" di fine anni Settanta
Eloisa Betti,
Precarietà anni Settanta: uno sguardo di genere tra fabbrica, scuola e università
Silvia Casilio,
Loredana Guerrieri, Le pratiche del conflitto tra continuità e rotture. Azioni sociali dirette dagli anni Settanta a oggi, a sinistra e a destra. Un'analisi comparativa
Parte II. Il '77 come paradigma della crisi del lavoro in Italia. Fenomenologia e saperi del movimento dei "non garantiti"
Marco Grispigni, Da "il potere deve essere operaio" al "godere operaio". Il movimento del '77 e il lavoro
Luca Chiurchiù,
Guardare "A/traverso" le s/barre. Appunti per nuove ricerche sull'ala creativa del Settantasette
Alberto Pantaloni,
Il rapporto fra movimento operaio e contestazione giovanile nel 1977: un possibile filone di ricerca
Rocco Lentini,
Il Settantasette in un "contesto ostile": antagonismo e crisi del lavoro nel Mezzogiorno
Giordano Cotichelli,
Le lotte dei lavoratori ospedalieri: un aspetto storiografico del Movimento del '77
Giorgio Del Vecchio,
Critica delle armi e questione del lavoro in Prima Linea. La violenza politica dentro la crisi degli anni Settanta
Valerio Romitelli,
Il '77: battesimo o funerale?
Parte III. Riletture dal nuovo millennio. Fra condivisione memoriale e indagine professionale
Carlo Sorgi, "Smetto quando vogliono": passato e presente delle tutele giurisdizionali del lavoratore
Leonardo Altieri,
Movimento del '77, lavoro, tempo di vita. Tra frammentazione e sperimentazioni
Sergio Bologna,
La rivista "Primo Maggio" e il movimento del '77
Domenico Guzzo,
Liberazione del, o dal, lavoro. Il movimento '77 e le radici della crisi nell'Italia postfordista
Gli autori.