Isis terrore senza confini

Autori e curatori
Contributi
Enzo Marco Letizia
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2019   (Codice editore 1424.11)

Isis terrore senza confini
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: ,00 ,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions

In breve

Il web si è rivelato un elemento fondamentale per la crescita e la diffusione del terrorismo Islamico e non solo. Il suo potere di replicazione, di poter raggiungere potenziali militanti in ogni parte del mondo, è enorme e travalica ogni confine di tempo, di spazio e soprattutto di mezzi che un tempo avrebbero avuto dei costi elevati. Di fronte a questo complesso scenario, le nostre forze di Polizia adottano misure di prevenzione molto mirate con mezzi sempre più moderni ed efficienti.

Presentazione del volume

Twitter, Telegram, Facebook, sono i nuovi mezzi di propaganda dei terroristi. Una propaganda mimetizzata, sempre più efficace e difficile da contrastare.
Il target sono i giovani naturalizzati, nati e cresciuti nelle nostre città europee, catturati nel loro terreno preferito, il gioco, per orientarli e legittimare il terrorismo e gli ideali del jihad.
La rete si rivela un elemento fondamentale per la crescita e la diffusione del terrorismo Islamico e non solo. Il suo potere di replicazione, di poter raggiungere potenziali militanti in ogni parte del mondo, è enorme e travalica ogni confine di tempo, di spazio e soprattutto di mezzi che un tempo avrebbero avuto dei costi elevati.
Il lupo solitario, unico attore protagonista dopo la caduta di Raqqa, si alimenta costantemente di questo tipo di propaganda, che è meno professionale rispetto al passato ma anche più frammentata, lasciata proprio all'iniziativa dei singoli.
Di fronte a questo complesso scenario, le nostre forze di Polizia adottano misure di prevenzione molto mirate con mezzi sempre più moderni ed efficienti nel quadro di un continuo scambio di informazioni.

Martina Di Berardino, giornalista, vive a Roma, si è occupata per oltre dieci anni di cronaca giudiziaria per "Il Messaggero" e "La Repubblica". Attualmente collabora come autore in alcune trasmissioni televisive.

Indice

Prefazione
La radicalizzazione e il circuito del reclutamento
Isis 2.0. L'industria mediatica del terrore
Chi sono i radicalizzati? Il terrorista uno di noi
Confini fluidi tra follia e militanza. Il bene come il grande male da sconfiggere
Donne e jihad. Un fenomeno in crescita
L'importanza di una corretta comunicazione. La risposta delle forze dell'Ordine
Il nuovo assetto mediatico dell'Isis dopo la caduta di Raqqa
Lotta al terrore, tra investigazione e cyber security.
L'analisi del Direttore Centrale della Polizia di Prevenzione Lamberto Giannini
Conclusioni
Enzo Marco Letizia, Postfazione
Bibliografia di riferimento