Memorie del presente

Luoghi, oggetti e culture della società globale

Autori e curatori
Contributi
Donatella Cozzi, Emiliana Mangone, Giovanna Russo
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2019   (Codice editore 1047.31)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Memorie del presente Luoghi, oggetti e culture della società globale
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891791283
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 14,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835101840
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

I saggi raccolti nel volume sviluppano la centralità assunta oggi dal concetto di memoria collettiva, argomentando come la presentificazione del passato sia sempre frutto di una complessa interazione fra la sua rievocazione e gli orientamenti, le credenze e i bisogni del presente, nonché le proiezioni sul futuro. Richiamando i luoghi, gli oggetti e le culture della memoria collettiva, sia in senso metaforico che concreto, il libro cerca di fornire una nuova chiave di lettura su quello che è stato definito il tempo della memoria.

Presentazione del volume

Il passato, anche recente, è oggi fulcro di dibattiti scientifici e giornalistici, narrazioni mediali, scontri politici, mobilitazioni collettive, espressioni artistiche, ecc., mentre una serie di innovazioni tecnologiche ha letteralmente rivoluzionato alcune pratiche della memoria e le sue possibilità di disseminazione. I saggi raccolti in questo volume sviluppano così la centralità assunta dal concetto di memoria collettiva, argomentando come la presentificazione del passato sia sempre frutto di una complessa interazione fra la sua rievocazione e gli orientamenti, le credenze e i bisogni del presente, nonché le proiezioni sul futuro. Al di là dell'eterogeneità delle tematiche affrontate, che costituisce tuttavia il punto di forza di questa riflessione corale, emerge con nitidezza la natura processuale e multidimensionale della memoria, in quanto concetto, pratica e fenomeno. Il titolo del volume si rifà precisamente a questo intendimento, richiamando i luoghi, gli oggetti e le culture della memoria collettiva sia in senso metaforico che concreto, cercando di fornire un'ulteriore chiave di lettura su quello che è stato definito il tempo della memoria.

Antonella Pocecco insegna Sociologia delle comunicazioni di massa e Comunicazione e mediazione interculturale presso l'Università degli Studi di Udine, dove coordina anche il gruppo di ricerca Mecome (Memoria collettiva e media). I suoi interessi scientifici riguardano principalmente la memoria collettiva, le comunicazioni di massa e le problematiche interculturali della società contemporanea. Fra le sue pubblicazioni più recenti: "Il nitore della divisa e il rosso del sangue: la crocerossina nell'Atrocity propaganda" (2019), in F.A. Fava, N. Strizzolo (a cura di), Comunicazioni istituzionali e propaganda nella Croce Rossa Italiana (1914-27), FrancoAngeli, Milano; La costruzione dello straniero tra narrazioni mediali e rappresentazioni sociali (2018), "Studi di Sociologia", n. 3; "Frammenti della memoria collettiva di una guerra: i Vietnam movies" (2018), in C. Melchior, A. Romoli (a cura di), Strategia della persuasione. Comunicazione e media nell'era della post-verità, FrancoAngeli; Il prisma della memoria. Cultura, identità e mass media (2017), FrancoAngeli, Milano.

Indice

Antonella Pocecco, Il futuro del passato
Antonella Pocecco, Le forme della memoria collettiva
(Introduzione; Dalle parole agli oggetti ed ai luoghi; La mediatizzazione della memoria; Fra amnesia collettiva e pluralismo della memoria; Riferimenti bibliografici)
Giovanna Russo, Exodus time: memorie di richiedenti asilo tra presente e futuro
(Un moderno exodus: introduzione; Migranti "forzati" in Europa: uno sguardo d'insieme; "Tutta la vita in un foglio": un'indagine sulle memorie di richiedenti asilo; La voce dei richiedenti asilo; "Vite sospese": quando la memoria individuale diventa virale; Riferimenti bibliografici)
Emiliana Mangone, Memoria e conservazione dei "luoghi": la rinascita dopo una calamità
(Le calamità e la perturbazione della vita quotidiana; Calamità, memoria e rinascita; Una calamità distruttiva: il 23 novembre 1980; Il progetto "Laviano Restituita"; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Donatella Cozzi, Incorporare il confine. Memoria e intimità culturale a Topolò/Topolove
(Introduzione; Un memoriale del confine; Memorie incorporate; Conclusioni; Riferimenti bibliografici)
Antonella Pocecco, L'ossessione memoriale tra rituale commemorativo e dovere di memoria
Notizie sulle autrici.