Lo “spettro” dell’autismo

Ruolo e competenze foniatriche e logopediche

Autori e curatori
Contributi
Roberto Albera, Nicola Angelillo, Giuseppe Arduino, Giulia Aschero, Giovanna Baracca, Maria Rosaria Barillari, Umberto Emilio Salvatore Barillari, Benedetta Bonci, Claudia Cassandro, Lucio Cottini, Donatella Croatto, Elena Danna, Clelia D'Anna, Mattia De Ciccio, Brigida Di Costanzo, Daniele Farneti, Bruno Fattori, Beatrice Feletti, Giorgio Ferrari, Francesca Fulceri, Elisabetta Genovese, Carmine Fernando Gervasio, Daniela Ginocchio, Franco Giovannoni, Valeria Landi, Chiara Loré, Silvano Lovallo, Luigi Maiolino, Gaetano Manfredonia, Luigi Mazzone, Laura Mazzoni, Cristina Menazza, Benito Michelizza, Giuseppina Mirra, Carla Montuschi, Andrea Nacci, Francesco Nardocci, Serena Olivieri, Laura Rosi, Diego Sammarco, Azia Maria Sammartano, Elisa Santocchi, Amelia Santoro, Maria Luisa Scattoni, Antonio Schindler, Massimo Spadola Bisetti, Marina Tripodi, Irene Vernero, Donatella Verrastro
Argomenti
Livello
Dati
pp. 240,      1a edizione  2021   (Codice editore 10502.2)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Lo “spettro” dell’autismo Ruolo e competenze foniatriche e logopediche
Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788835124733

In breve

Dalla prima descrizione clinica dell’autismo (DSA) sono stati fatti notevoli progressi nella capacità di diagnosticare questo disturbo, tuttavia esistono ancora ampi margini di miglioramento. Vi è consenso internazionale sull’importanza di sviluppare percorsi che consentano di effettuare la diagnosi il più precocemente possibile. Nella pubblicazione si parlerà della clinica e degli aspetti terapeutici del DSA, con particolare attenzione al ruolo e alle competenze foniatriche e logopediche.

Presentazione del volume

Dalla prima descrizione clinica dell'autismo (o più correttamente Disturbo dello Spettro Autistico - DSA), che si ascrive in maniera nosografica allo psichiatra Leo Kanner nel 1943, sono stati fatti notevoli progressi nella capacità di diagnosticare questo disturbo, tuttavia esistono ancora ampi margini di miglioramento. In particolare, vi è consenso internazionale sull'importanza di sviluppare percorsi che consentano di effettuare la diagnosi il più precocemente possibile. La letteratura medica e le linee guida sostengono la necessità di effettuare la diagnosi funzionale e la definizione del progetto terapeutico-riabilitativo, attraverso una équipe multiprofessionale e multidisciplinare.
L'équipe deve possedere un'esperienza clinica e competenze aggiornate nell'ambito dei disturbi dello sviluppo. In primis l'iter diagnostico è, infatti, un percorso articolato che deve stabilire il profilo comportamentale dal punto di vista cognitivo (capacità di comprensione), comunicativo (linguaggio), sociale (capacità di relazione) ed emotivo del bambino in modo da permettere la definizione del progetto terapeutico abilitativo.
La, o, ancor meglio, le scelte terapeutiche accompagneranno non solo tutta la vita del paziente, ma anche della famiglia, delle agenzie di cura e presa in carico, delle istituzioni, dei caregivers. Nella pubblicazione si parlerà della clinica e degli aspetti terapeutici del DSA con particolare attenzione al ruolo e alle competenze foniatriche e logopediche, figure professionali che, molto spesso, sono chiamate a confrontarsi su questi quadri patologici.

Mattia De Ciccio
è Dirigente Medico Otorinolaringoiatra e Audiofoniatra presso l'Ospedale del Levante Ligure di La Spezia, dove è responsabile della Struttura Semplice di Audiofonologia; è autore di monografie e di oltre 50 lavori scientifici editi a stampa.

Indice

Mattia De Ciccio, Presentazione
Giorgio Ferrari, Prefazione
Franco Nardocci, Le Linee Guida e gli interventi per lo spettro autistico: una "misura" del cambiamento
Luigi Maiolino, Giuseppina Mirra, Elisabetta Genovese, Epidemiologia e distribuzione geografica del DSA
Nicola Angelillo, Brigida Di Costanzo, Maria Rosaria Barillari, Umberto Barillari,
Competenze orali e vocali nel bambino con disturbo dello spettro autistico
Elisa Santocchi, Aspetti genetici del DSA
Franca Fulceri, Maria Luisa Scattone, Diagnosi precoce: strategie di ricerca e percorsi istituzionali
Clelia D'Anna, Amelia Santoro, Andrea Nacci, Bruno Fattori, Le competenze oro-motorie del bambino con disturbo dello spettro autistico
Daniele Farneti, Beatrice Feletti, Laura Rosi, Inquadramento foniatrico dei disturbi motori faringolaringei. Il ruolo della FEES
Luigi Mazzone, La selettività alimentare nel Disturbo dello Spettro Autistico
Claudia Cassandro, Massimo Spadola Bisetti, Irene Vernero, Giulia Aschero, Valeria Landi, Silvano Lovallo, Diego Sammarco, Azia Maria Sammartano, Roberto Albera, Il percorso audio-foniatrico: diagnosi differenziale sordità-autismo
Mattia De Ciccio, Serena Olivieri, Giorgio Ferrari, Problematiche di equilibrio e disturbi vestibolari in pazienti con DSA
Antonio Schindler, Daniela Ginocchio, La presa in carico del paziente con Disturbo dello Spettro Autistico il ruolo del Foniatra nel team multidisciplinare
Franco Giovannoni, La psicofarmacologia nei disturbi dello spettro autistico
Giuseppe Arduino, Il trattamento psicoeducativo nel disturbo autistico
Cristina Menazza, Laura Mazzoni, Elisabetta Genovese, La valutazione della comunicazione nel DSA
Elena Danna, La presa in carico logopedica dai 18 mesi ai 6 anni
Donatella Verrastro, Chiara Lorè, La presa in carico logopedica dall'età scolare
Gaetano Manfredonia, Problematiche e tutele legali
Benedetta Bonci, Lucio Cottini, Carmine Fernando Gervasio, Benito Michelizza, Carla Montuschi, La lettura in condizioni di autismo
Donatella Croatto, Compiti del Foniatra e del Logopedista nei provvedimenti amministrativi, sociali e legislativi per l'autismo: lo stato dell'arte della Regione Veneto
Marina Tripodi, Accogliere i bisogni delle famiglie: ruolo del counseling logopedico
Luigi Maiolino, Giuseppina Mirra, Giovanna Baracca, Il parental training
Autori.