Montagna: area di integrazione.

Modelli di sviluppo, risorse e opportunità

Contributi
S. Alessandrini, A. Bramanti, A. Brugnoli, Andrea De Montis, G. Ferrero, P. Gatto, Giaccaria P., R. Girardi, M. C. Laurà, Maffeo G., M. A. Maggioni, E. Marelli, D. Marino, Merlo M., S. Notaro, L. Pilati, G. Porro, E. Putzu, Sadra D., Schachter G., C. Zoppi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 328,      1a edizione  1997   (Codice editore 1390.26)

Montagna: area di integrazione. Modelli di sviluppo, risorse e opportunità
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 37,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846404701

Presentazione del volume

In Europa, la montagna occupa la quota preponderante della superficie di molti Stati, ma genera una percentuale molto piccola del reddito nazionale. Le singole località montane presentano infatti non poche debolezze economiche dovute, tra l'altro, alla loro difficile accessibilità. Negli ultimi anni, tuttavia, una domanda crescente di beni e servizi ambientali si è rivolta verso di esse e i sistemi economici locali ne sono risultati stimolati fino al punto di contenere e, in molti casi, addirittura invertire i tradizionali flussi di esodo della popolazione.

In prospettiva, altre rilevanti opportunità di sviluppo sono disponibili a quante di queste realtà montane riusciranno ad attrarre l'attenzione di chi opera nei grandi centri economici e finanziari continentali e ad inserirsi così nel circuito globale.

Questo volume offre nuovi spunti per approfondite riflessioni sulla valorizzazione delle risorse umane ed ambientali della montagna, sui modelli più aggiornati di sviluppo compatibile e sull'opportunità di integrare i luoghi montani nella rete globale. Il tema dell'integrazione è trasversale alle tre parti in cui sono stati organizzati i contributi: nella prima di queste l'oggetto esaminato è la variabilità dei tracciati di sviluppo dei diversi sistemi di valle; nella seconda si mettono in evidenza le forze endogene in termini di risorse e opportunità (ciclo delle risorse); mentre nella terza parte il tema dell'integrazione è analizzato anche con riferimento alle esigenze di relazione con l'esterno.

L'integrazione in rete è declinata, infine, attraverso l'analisi delle più rilevanti esperienze di cooperazione transfrontaliera in ambito alpino, dove le iniziative stanno moltiplicandosi, sia per iniziativa spontanea dei soggetti istituzionali locali che per l'intervento di sostegno dell'Unione Europea.

Flavio Boscacci è professore associato di Economia regionale presso il Politecnico di Milano ed è membro della Commissione scientifica per la ricostruzione e lo sviluppo della Valtellina (Legge 102/90).

Lanfranco Senn è professore ordinario di Economia Regionale presso l'Università Bocconi di Milano.È stato presidente dell'A.I.S.Re.

Indice

Flavio Boscacci e Lanfranco Senn, Presentazione
Flavio Boscacci e Lanfranco Senn, Modelli e risorse per lo sviluppo delle economie montane: il loro contributo alla composizione della dinamica locale-globale
Parte prima - Modelli di sviluppo
Alberto Brugnoli e Giuseppe Porro, Modelli di sviluppo locale: costruzione di una tipologia attraverso processi di simulazione
Domenico Marino, Complessità e sviluppo economico: modelli basati su reti neurali e automi cellulari
Riccardo Girardi ed Emma Putzu, Introduzione di variabili territoriali nei modelli di crescita endogena, una extreme bound analysis su dati provinciali
Gustav Schachter, Corrado Zoppi e Andrea De Montis, Pattern regionali di convergenza nell'Unione Europea e performance delle regioni alpine - Paolo Giaccaria, La logica sistemica nell'interpretazione dello sviluppo locale -
Parte seconda - Risorse e opportunità
Paola Gatto e Maurizio Merlo, La remunerazione dei beni e servizi ambientali offerti dalle attività agricolo-forestali: dall'intervento pubblico al mercato
Giovanni Ferrero, Il municipio secondario. Condizioni e opportunità di trattamento del fenomeno della seconda casa nelle Alpi occidentali
Luciano Pilati e Sandra Notaro, Interdipendenze territoriali tra sviluppo urbano e rurale nelle aree montane
Tobia Monaco, Fattori esogeni ed endogeni nell'integrazione delle zone interne
Roberto Gambino, Protezione e sviluppo nel sistema alpino
Parte terza - Cooperazione transfrontaliera
Maria Cristiana Laurà e Giuseppe Maffeo, La cooperazione transfrontaliera delle regioni italiane come fattore di integrazione nella costruzione europea
Enrico Marelli, Il contributo della cooperazione transfrontaliera alla costruzione dell'"Europa delle regioni"
Sergio Alessandrini e Dario Zadra, Euregio Tirolo: cooperazione transfrontaliera o area di divisione nel regionalismo europeo?
Alberto Bramanti e Mario A. Maggioni, Dinamiche transfrontaliere: predazione o cooperazione? Il caso del Canton Ticino.