Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Marte e Mercurio

Fabrizio Battistelli

Marte e Mercurio

Sociologia dell'organizzazione militare

Edizione a stampa

43,50

Pagine: 564

ISBN: 9788820436018

Edizione: 1a edizione 1990

Codice editore: 1530.33

Disponibilità: Fuori catalogo

Terreno di sperimentazione delle forme organizzativi più avanzate (si pensi all'invenzione prussiana dello staff) e contemporaneamente rifugio delle culture più conservatrici, l'esercito vive la contraddizione di essere un'organizzazione modellata sul passato, protesa a fronteggiare il prevedibile futuro, con uno scarso e incerto presente.

Se anche altri organismi dello Stato, fornitori di beni collettivi paragonabili alla difesa, soffrono la difficoltà della verifica delle proprie prestazioni, tale difficoltà è massima nel caso dell'organizzazione militare. Agendo in un ambiente rarefatto, quanto a realismo e capacità di emettere feed-back, la verifica del subsistema militare è tanto rara quanto estrema (la guerra). L'aleatorietà dì questa situazione, che storicamente caratterizza gli eserciti permanenti, si accentua nell'età nucleare quando la loro missione diviene, paradossalmente, quella di evitare di dare attuazione al compito a cui sono preposti. Questa tensione tra l'effettuazione di un compito quotidiano e l'attesa/prevenzione della sua possibile verifica si traduce in paradossi organizzativi, quali ad esempio la massima programmazione dei comportamenti dei membri dell'organizzazione, cui segue inevitabilmente il massimo sviluppo dei comportamenti informali. La spiccata accentuazione di questi fenomeni fa dell'esercito un laboratorio di questioni e di soluzioni organizzativi che anche oltre la loro specificità, fornisce un'inedita chiave di lettura ai problemi delle organizzazioni complesse. Preceduto da un'esauriente introduzione che evidenze e colloca storicamente i nodi del dibattito, questo reader offre un'ampia selezione delle analisi condotte sui meccanismi interni dell'organizzazione militare e sul suo rapporto con il sistema sociale, a partire dai classici sino alle più aggiornate ricerche della sociologia militare contemporanea.

Fabrizio Battistelli è professore associato di sociologia dell'organizzazione nell'Università di Roma «La Sapienza». t autore di numerosi studi di sociologia militare, tra cui Esercito e società borghese (Roma, Savelli, 1976) e Armi: nuovo modello di sviluppo? (Torino, Einaudi, II ed. 1982).

1. L'ORGANIZZAZIONE MILITARE NELL'ANALISI SOCIOLOGICA di Fabrizio Battistelli
Premessa
1. Introduzione
2. La forza militare tra società civile e natura: Ferguson, Smith, Spencer
3. Il positivismo francese
4. Il militare nel marxismo e nel pensiero sociologico classico
5. L'evoluzione empirica della sociologia e l'organizzazione militare
6. Miles socialis: la ricerca sull'American Soldier
7. Sviluppi e limiti del concetto di gruppo nella sociologia militare
8. Professione militare e società
9. Le forze armate come organizzazione
10. L'organizzazione militare tra istituzione e occupazione
Bibliografia
2. TESTI SCELTI
2.1. PRECURSORI E CLASSICI
2.1.1. Dalla scuola scozzese all'evoluzionismo
Adam Ferguson
La difesa nazionale e la conquista
Adam Smith
Milizia ed esercito permanente
Herbert Spencer
Differenziazione e specializzazione dell'esercito all'interno della società
2.1.2. Il Positivismo francese
CIaude-Henri de Saint-Simon
Guerra e industria, capi militari e capi industriali
Auguste Comte
Decadenza e trasformazione dell'elemento militare
Alexis de Tocqueville
Eserciti democratici ed eserciti aristocratici
2.1.3. I classici e i marxisti
Friedrich Engels
Le condizioni materiali della violenza
Gaetano Mosca
L'esercito, le sue categorie e le classi superiori
Emile Durkheim
Il suicidio nell'esercito
Max Weber
Il modello della disciplina militare
Pierre Naville
Lavoro e guerra
2.2. I CONTEMPORANEI
2.2.1. La prospettiva microsociologica: il gruppo primario
Edward A. Shils
Il soldato americano e i gruppi primari
Charles C. Moskos
Vietnam: perché gli uomini combattono
2.2.2. Organizzazione militare e società: convergenza o divergenza?
Morris Janowitz
Il soldato di professione
Samuel Huntington
L'ufficiale come professionista
Maury D. Feld
Professionalità, nazionalismo e alienazione dei militari
José Antonio Olmeda Gómez
Le caratteristiche della professione militare
Kurt Lang
Disciplina e controllo nell'organizzazione militare
Hans Geser
Le forme organizzativi in campo militare e in campo economico
2.2.3. La professione militare tra modello istituzionale e modello occupazionale. Alcune prospettive nazionali
Fabrizio Battistelli - Enrico Pozzi
Il missile e la sciabola. Nuove macchine e organizzazione del lavoro militare
Gian Paolo Prandstraller
Le caratteristiche professionali degli uffici italiani
Michele Marotta
La condizione militare in Italia
Michel Martin
Il declino dell'esercito di massa in Francia
Jurgen Kuhlmann
La professionalità quotidiana dei comandanti militari in Germania
Charles C. Moskos
Tendenze istituzionali e occupazionali nelle forze armate
John H. Faris
La psicologia sociale del servizio militare e l'influenza del nazionalismo burocratico negli Stati Uniti.
Indice degli Autori


Contributi: A. Comte, C. H. De Saint Simon, E. Durkheim, F. Engels, H. J. Faris, M. D. Feld, A. Ferguson, H. Geser, S. Huntington, M. Janowitz, J. Kuhlmann, K. Lang, M. Marotta, M. Martin, G. Mosca, Charles C. Moskos, P. Naville, J. A. Olmeda Gomez, E. Pozzi, Gian Paolo Prandstraller

Collana: Sociologia del lavoro e delle organizzazioni

Argomenti: Sociologia economica, del lavoro e delle organizzazioni

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche