Tossicodipendenze e pratica sociologica

Prevenzione, valutazione, sistema informativo e osservatorio

Contributi
Leonardo Altieri, Giovanni Bertin, Everardo Minardi, Linda Montanari, Gianni Morandi, Walther Orsi, Luigi Sberveglieri, Cristina Sorio, Paolo Zurla
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 256,      1a edizione  1996   (Codice editore 1556.2)

Tossicodipendenze e pratica sociologica. Prevenzione, valutazione, sistema informativo e osservatorio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,00
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820469313

Presentazione del volume

A metà degli anni '90 si è sviluppato un progetto professionale che ha ampliato la dimensione teorico-operativa della pratica sociologica nei servizi per le tossicodipendenze, pubblici e del privato sociale.

Questa maggiore strutturazione ha portato alla definizione di contesti specifici di impegno, e conseguentemente ad un ampliamento delle possibilità professionali e dei percorsi formativi. La recente nascita degli osservatori sulle dipendenze ha sancito il valore di certe azioni professionali: il sistema informativo, la valutazione dei servizi, la ricerca, la lettura sociologica del fenomeno tossicodipendenze, la certificazione delle informazioni, questi temi, insieme alle pratiche di prevenzione e di intervento sociale, costituiscono i rinnovati ambiti di impegno per i sociologi e per le professionalità operanti nei servizi alla persona.

Quale che sia il futuro è importante rilevare, e questo volume ne è la testimonianza, la ricchezza dei contributi teorici ed operativi prodotti in questi ultimi anni.

Tossicodipendenze e pratica sociologica costituisce la memoria di questo punto d'arrivo e necessaria base per le esperienze professionali future.

Il volume è diviso in quattro aree funzionalmente separate, ma professionalmente integrate: prevenzione, valutazione, sistema informativo e osservatorio (e ricerca).

Jader Fagioli, sociologo, lavora al Servizio per le tossicodipendenze dell'Azienda Usl di Rimini. È coordinatore dell'Osservatorio provinciale sulle dipendenze e membro del gruppo tecnico regionale su questa tematica. È autore di numerosi lavori nel campo della ricerca sociale e della prevenzione al disagio giovanile; si occupa di sistemi informativi per le tossicodipendenze.

Paolo Ugolini sociologo sanitario, lavora al Servizio per le tossicodipendenze dell'Azienda Usl di Cesena. Si occupa di osservatorio sulle tossicodipendenze e di tematiche relative alla condizione giovanile; è formatore sulla comunicazione in ambito scolastico. Attualmente è coordinatore del gruppo tecnico Area prevenzione/Ufficio tossicodipendenze della Regione Emilia Romagna e segretario regionale della Società italiana di sociologia.

Indice


Presentazione, di Michele La Rosa
Introduzione, di Jader Fagioli e Paolo Ugolini
Area prevenzione
Un percorso sociologico per la prevenzione delle dipendenze, di Walther Orsi
Sociologia della salute e prevenzione delle dipendenze nella scuola secondaria, di Paolo Ugolini
Un modello di prevenzione territoriale, di Jader Fagioli
Pratiche sociologiche di prevenzione delle tossicodipendenze: varianti di una professione, di Everardo Minardi
Area valutazione
La valutazione delle politiche e tossicodipendenza, di Giovanni Bertin
Gli indicatori: introduzione metodologica per la costruzione di indicatori di risultato nel campo delle tossicodipendenze, di Linda Montanari
La valutazione dal punto di vista del servizio e dal punto di vista degli utenti nell'attività di un SerT., di Leonardo Altieri

Area sistema informativo
L'attivazione del Sistema Informativo nel SerT, di Gianni Morandi
II sistema informativo di base per le tossicodipendenze, di Cristina Sorio
Vecchi e nuovi problemi del sistema informativo, di Paolo Zurla
Area osservatorio epidemiologico
I problemi connessi all'osservazione delle condotte tossicomaniche e degli stati di dipendenza patologica, di Luigi Sberveglieri