LIBRI DI LUIGI ONNIS

La ricerca ha estratto dal catalogo 48 titoli

Luigi Onnis, Angelo Di Gennaro

Se mio figlio ha l'asma

Il malato, la famiglia, gli interventi possibili: come uscire dal "tunnel"

cod. 1411.4

Luigi Onnis, Marta Criconia

La resilienza. Intervista a Boris Cyrulnik

PSICOBIETTIVO

Fascicolo: 3 / 2012

In questa intervista Boris Cyrulnik definisce il concetto di resilienza come capacità di sopravvivere agli eventi traumatici anche più gravi. Evidenzia come, a partire dal trauma, possano svilupparsi risorse talvolta imprevedibili. Perciò è assolutamente ingiustificato il pregiudizio che un bambino ferito abbia un destino di fallimento.

D'Onofrio Cristina, Marta Fojanesi, Carla Granese, Stefano Ierace, Luigi Onnis

La pratica terapeutica all’interno di un modello integrato di salute mentale. Resoconto di una esperienza nel territorio cubano

PSICOBIETTIVO

Fascicolo: 2 / 2012

In questo lavoro viene presentato un resoconto di una ricerca etnografica e antropologica sulle medicine tradizionali presenti sul terreno specifico dell’Havana, Cuba. Questa ricerca è stata condotta avendo come riferimento teorico gli attuali orientamenti dell’antropologia medica e dell’etnopsichiatria. Queste discipline affermano che ogni cultura costruisce un proprio ideale di salute e di benessere seguendo la cosmovisione d’appartenenza, e crea coerentemente delle pratiche e dispositivi di cura atti a mantenere l’equilibrio psicofisico. Si riconosce pari dignità a queste metodiche di cura quando queste risultano efficaci e capaci di rinforzare l’identità culturale di chi ne usufruisce. La presente ricerca ha compiuto un censimento e catalogazione delle medicine tradizionali presenti sul territorio cubano, rilevando anche come, e se, il loro uso venisse integrato con la medicina occidentale.

Luigi Onnis, Walter Galluzzo, Marco Bernardini, Cristina D'Onofrio, Marta Fojanesi

La psicoterapia come fattore di prevenzione. Una prospettiva sistemica

PSICOBIETTIVO

Fascicolo: 1 / 2012

In questo articolo, gli Autori definiscono dapprima il concetto di prevenzione, alla luce dei criteri recentemente proposti da una "scienza della prevenzione". Prendono poi in considerazione le potenzialità preventive della psicoterapia, in particolare quella sistemica, specialmente nell’arrestare l’evoluzione cronica della sofferenza psichica. Sotto questo profilo si sottolinea l’importanza dell’intervento dell’operatore che può diventare "fattore di rischio" oppure "fattore protettivo" nei confronti della situazione di disagio con cui si confronta. A conferma dell’efficacia preventiva della psicoterapia vengono sinteticamente presentate alcune ricerche: quella del CNR sulla prevenzione delle malattie mentali, e quelle di Onnis e coll. sulla prevenzione della cronicità dall’asma infantile, e dell’anoressia e bulimia dell’adolescenza. Si sottolinea, infine, l’importanza della formazione psicoterapeutica degli operatori, per una efficace programma di prevenzione del disagio psichico cronico, specialmente nel contesto dei servizi pubblici.

Edith Goldbeter-Merinfeld, Juan Luis Linares

La terapia familiare in Europa.

Invenzione a cinque voci

Cinque psicoterapeuti e formatori ci introducono al loro pensiero e alle loro tecniche in ambito di terapia della famiglia. Un libro importante per i terapeuti della famiglia, ma anche per tutti coloro che, a prescindere dall’orientamento, considerano fondamentale la dimensione familiare dei loro pazienti e si interrogano sul significato della loro pratica.

cod. 1250.195

Luigi Onnis, Marco Bernardini, Antonella Leonelli, Dario Cafagna, Roberta Cherubini, Domenico Ardito, Alessandra la Marca, Cristina D'Onofrio, Marta Fajanesi

Un approccio sistemico ai disturbi di panico. Protocollo di una ricerca sperimentale

PSICOBIETTIVO

Fascicolo: 3 / 2011

Il presente lavoro discute la dimensione psicopatologica dei disturbi di panico (DP) e ne approfondisce gli aspetti legati alla ricerca clinica. Propone, poi i DP in una prospettiva sistemica come fenomeni complessi, analizzandone le componenti socio-culturali, individuali e familiari. In ultimo viene proposto un progetto di ricerca dedicato ai DP che valuta l’opportunità di un approccio integrato, tale intervento viene confrontato con l’usuale intervento psicofarmacologico.

Massimo Biondi, Camillo Loriedo

Disturbi di personalità

Identità e conflitti in una società in trasformazione

Diversi clinici sono ormai convinti che la farmacoterapia, piuttosto che essere in opposizione alla psicoterapia, spesso “consenta” una psicoterapia altrimenti ardua o impossibile. Questo volume ragiona su come impiegare simultaneamente terapie che per decenni si sono fronteggiate con teorie contrapposte, talora in modo acceso.

cod. 1143.26

Margherita Spagnuolo Lobb

L'implicito e l'esplicito in psicoterapia

Atti del Secondo Congresso della psicoterapia italiana

Che cosa rende terapeutica una psicoterapia? Nel 2005 la Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (FIAP) ha organizzato un congresso in cui più di 20 Associazioni Italiane di psicoterapia si sono riunite a Siracusa per dialogare su questo tema. Sul filo conduttore della crisi della “dicibilità” come cura, questo volume raccoglie i contributi presentati in quel Congresso dai rappresentanti contemporanei della psicoterapia italiana, su temi che vanno dalla formazione alla ricerca, dalla supervisione alla clinica, dalle scoperte delle neuroscienze sulla natura relazionale del cervello alla ridefinizione dei concetti basilari della psicoanalisi.

cod. 1250.95

Luigi Onnis, Marco Bernardini, Antonella Leonelli, Angela Maria Mulè, Agostino Vietri, Carla Granese, Stefano Ierace, Cristina D'Onofrio

L'organizzazione dei legami familiari nell'anoressia e nella bulimia. Efficacia di un trattamento integrato

PSICOBIETTIVO

Fascicolo: 1 / 2010

In questo lavoro viene presentata una ricerca che valuta l’organizzazione dei legami familiari nell’anoressia e nella bulimia attraverso la somministrazione del Test "Family Life Space" alle famiglie di pazienti con DCA. La valutazione è stata effettuata per verificare l’efficacia di un rattamento integrato, che comprende la psicoterapia familiare più l’abituale intervento medico nutrizionale (cui è stato sottoposto un campione sperimentale) messo a confronto col solo intervento medico-nutrizionale (cui è stato sottoposto un campione di controllo). Alle famiglie di entrambi i campione il FLS è stato somministrato prima e dopo il trattamento. La psicoterapia familiare permette una evidente trasformazione dell’organizzazione dello spazio familiare, valutata con il FLS. L’evoluzione familiare, ed individuale, che si realizza attraverso il ricorso ad un intervento integrato e multidisciplinare, permette inoltre la normalizzazione del BMI, un aumento del peso corporeo ed un ritorno del ciclo mestruale nelle pazienti con anoressia, ed una scomparsa delle manifestazioni sintomatiche tipiche della bulimia.

L’Autore sottolinea come i recenti importanti scviluppi delle neuroscienze permettano, oggi, una piena reintegrazione della unità mentecorpo, proponendo la mente come collegata non solo al substrato neurale del cervello, ma all’intero corpo, quale mediatore degli scambi e delle connessioni col mondo esterno. Inoltre alcune significative scoperte delle neuroscienze, quali la natura essenzialmente "relazionale" della mente, la "memoria implicita", e, in particolare, i "neuroni-specchio", danno supporti neurofisiologici e conferme a molte acquisizioni sperimentali e cliniche della psicologia dello sviluppo e della psicoterapia, relative all’importanza della "conoscenza relazionale implicita" e dei linguaggi analogici e metaforici, all’empatia nella relazione terapeutica, alla dinamica del cambiamento terapeutico. L’Autore prende in considerazione queste implicazioni con particolare riferimento alla psicoterapia sistemica e sottolinea come, alla luce di queste considerazioni, si possa parlare oggi di "nuova alleanza" tra neuroscienze e psicoterapia.

Psychiatric reform and systemic psychotherapy. continuity, development, open issues - The Author, in this paper, first of all reconstructs the essential historical phases of the theoretical and practical renewal process which preceded and accompanied the 180 law approval, that established the psychiatric hospitals closing. He then describes the Italian psychiatric reform characteristics, underlining how it produces the emerging of needs of new interpretation and intervention methods about psychic sufference: in this perspective psychotherapy has a crucial role and the italian law in psychotherapeutic training regulation is a further support. Particularly systemic psychotherapy proposes common basic principles with regard to the psychiatric reform and can represent an useful instrument for developping innovative concepts and practices. Finally the Authors put critically in evidence the problems still unresolved, not only concerning the need of a full application of the reform law, with the creation of territorial services and structures where they are still lacking or insufficient, but, over all, promoting the diffusion into the public services of a psychotherapeutic culture and practice.

Key Words: Italian Psychiatric Reform, Law 180, Systemic Psychotherapy, Psychotherapeutic Culture, Public Services, Mental Health Workers Formation.

Parole chiave: riforma psichiatrica italiana, legge 180, psicoterapia sistemica, cultura psicoterapeutica, servizi pubblici, formazione degli operatori.

Marco Bernardini, Luigi Onnis, Carla Granese, Antonella Leonelli, Dacia Zammataro

I disturbi dell'adolescenza in una prospettiva sistemica

PSICOBIETTIVO

Fascicolo: 2 / 2008

Adolescence deseases in a sistemic perspective - In this article the authors show the systemic approach to the adolescence disorders. In particular they put on evidence the family relational dynamics and the identity process of the adolescence inside the family life cycle. We can see the emergency of the symptoms in adolescence as a stop in the family life cycle. The authors recognize in this process not only the dimension of the cycle phase but also the connections with the family history and the social culture. Key Words: Adolescence, Systemic Approach, Identification Process, Family Life Cycle.

Luigi Onnis, Marco Bernardini,Emanuele Emili, Andrea Giambartolomei, Carla Granese, Antonella Leonelli, Dacia Zammataro

Problemi metodologici della ricerca in psicoterapia sistemica. Il modello di una indagine clinica complessa sui DCA dell’adolescenza

PSICOBIETTIVO

Fascicolo: 1 / 2008

Methodological problems of the systemic psychotherapy. the model of a complex clinical research about eating disorders in adolescence. In this article about the research in Systemic psychotherapy the Authors introduces the results of a multilevel study in teen-agers with nervous anorexia, in which family, individual and symptomatic characteristic have been considered. The current study is inserted in the picture of a wider systemic research about the effectiveness of an integrated therapeutic strategy for Eating Disorders. Methodology: This is a randomized controlled study of 14 patients with restrictive anorexia and their families divided in two homogeneous groups: experimental and control. The Experimental group has been treated with an integrated treatment: nutritional and medical therapy plus family therapy; the Control group has been treated with nutritional and medical therapy plus psychiatric counseling. The modified Wyltwick Family Task and the Draw a Person Test of Machover, have been used, according to the criterions proposed from Abraham. The clinical parameters related to the anorexia have been followed according to the DSM IV TR. Results and Conclusions: At the end of the treatment session, the experimental group shows encouraging results in the three levels of the study: a strong reduction of the dysfunctional interactions of the family; a more defined gender identity of the patient and a improvement of physical conditions. At the end of a period of 9 months the Control group doesn’t show any progress for all the studied levels. The results have been validated by statistical analysis. Key Words: Teenagers Anorexia, Dysfunctional Interactions Model, Gender Identity Disorder, Integrated Treatment.

Walther Galluzzo, Francesca Dassiè, Angela Galasso, Luigi Onnis

Il gene nascosto. Carlo e la sua famiglia

PSICOBIETTIVO

Fascicolo: 3 / 2007

Il gene nascosto. Carlo e la sua famiglia ABSTRACT: The article describes the clinical case of a young man (affection from Anorexia nervosa, greater depression with churns selfs-destructionist) and its family in which it flutters, of generation in generation, the ghost of the disease (Korea di Huntington). With I use it of the metaphor language and proposing the drammatizzazione of the relation they between mother puts into effect and son, the authors, stops itself on some peculiar aspects of this family: the simbiotico relationship motherson, the fear and the taboo and the shame in the cares of the HD. Key Words: Korea di Huntington, Family Therapy, Therapeutic Metaphors, Mental Anorexia.

Massimo Biondi, Camillo Loriedo

La mente nella ricerca

Attività scientifica in psichiatria e psicologia medica

Il volume raccoglie una panoramica delle ricerche più avanzate condotte nel settore della psichiatria, della psicologia clinica e della psicoterapia nel Dipartimento di Scienze Psichiatriche e Medicina Psicologica dell’Università La Sapienza di Roma. Tra le tematiche trattate: l’integrazione tra psicoterapia e psicofarmaci, la psicoterapia psicodinamica, il trattamento antidepressivo, l’apprendimento e sviluppo cognitivo, la diagnosi e il trattamento dei disturbi dell’alimentazione...

cod. 1210.1.3