LIBRI DI ALESSANDRA MODUGNO

Alessandra Modugno, Paola Premoli De Marchi

Capolavoro e mistero

Esperienza e verità dell'essere umano

L’essere umano è “capolavoro” e insieme “mistero”: questa la tesi delle autrici che sono mosse dal desiderio di portare alla luce alcune verità fondamentali sulla persona, nella consapevolezza che l’appello di Socrate, “conosci te stesso”, esprima un compito ineludibile per l’essere umano, anche se implica sperimentare la difficoltà di afferrare pienamente la propria essenza. La bellezza della persona resta incomparabile tra gli esseri e può essere oggetto della conoscenza, pur restando essa, sotto molti aspetti, un enigma.

cod. 495.256

Gabriella de Mita, Alessandra Modugno

Insegnare filosofia in Università

Riflessioni teoretiche verso nuovi scenari metodologici

Il punto nodale della ricerca è la convinzione – suffragata dall’esperienza – che la modalità di veicolare le forme e i contenuti del pensiero teoretico, in particolare nella formazione universitaria dei futuri professionisti della formazione e dell’educazione, sia essa stessa una questione teoretica. Il testo si rivolge alla comunità scientifica interessata alla discussione delle questioni teoretiche implicate nella comunicazione filosofica, ma anche agli studenti che intendano approfondire il valore formativo del filosofare e del suo apprendimento.

cod. 495.253

Andrea Traverso, Alessandra Modugno

Progettarsi educatore.

Verso un modello di tirocinio

Collocandosi prevalentemente dal punto di vista della ricerca educativa, ma tenendo sullo sfondo una precisa prospettiva antropologica e pedagogica, questo volume si inserisce nel dibattito sull’efficacia e la validità del percorso di tirocinio nei corsi di studi in Scienze Pedagogiche e dell’Educazione (L19) e Scienze Pedagogiche (LM85) che formano i futuri educatori e pedagogisti.

cod. 316.12

Alessandra Modugno

Il servizio formativo della filosofia

PARADIGMI

Fascicolo: 3 / 2017

L’attuale contesto professionale richiede a un giovane di integrare la formazione tecnica, acquisita tramite gli studi universitari, con competenze relazionali, governo di sé e assunzione di iniziativa e responsabilità. A quale agenzia formativa compete tale area formativa? Chi è in grado di insegnare a mobilitare queste risorse, che attengono alle dimensioni più profonde e trasversali dell’essere persona? Il saggio argomenta come riflessività, sguardo intero, decisionalità siano riconducibili al pensare teoretico e attestino l’opportunità di attingere al potenziale formativo della filosofia. Ciò richiede di addentrarsi nel dibattito, sempre aperto, sul suo statuto epistemologico e sulle sue relazioni con gli altri saperi. Si propone infine un percorso di ricerca sulla didattica della filosofia e sulle risorse che il pensiero critico può offrire al futuro educatore.