LIBRI DI ANTONIO FERRARA

Antonio Ferrara

Psicoterapia, carattere, spiritualitá

Il modello GATES: navigando tra Gestalt, Analisi Transazionale, Enneagramma e Spiritualità

Psicologo, creatore teatrante e formatore di terapeuti, in questo volume Antonio Ferrara ci riporta il suo grande bagaglio professionale e umano, dal quale è nato il Modello GATES – Gestalt, Analisi Transazionale, Enneagramma, Spiritualità –, un nuovo metodo integrativo che favorisce una vita più piena, trasformando in salute la coscienza che emerge dal processo terapeutico.

cod. 1250.338

La psicoterapia nasce con Sigmund Freud, ma in poco tempo la sua crescita concettuale, le diversificazioni applicative, la sua diffusione nel mondo hanno rappresentato uno dei grandi fenomeni del ‘900. Alla grandiosa opera di Freud si sono progressivamente associati i contributi di insigni ricercatori. Ne è derivata un’incredibile diversificazione di orientamenti e di modalità applicative che, allo stato attuale, fanno di questa disciplina una vera giungla – sia nel senso delle risorse che delle insidie – con conseguente difficoltà di orientarsi in un mondo incredibilmente complesso e diversificato. Questo volume si propone di raccogliere una sintesi sui diversi orientamenti nella psicoterapia che l’esperienza e la consistenza dei percorsi formativi ha accreditato come maggiormente validated, per usare il termine generalmente utilizzato a livello internazionale, nell’arduo compito di differenziare i diversi approcci almeno in una fase intermedia o quantomeno sino a quando non saranno applicabili, semmai lo saranno, criteri di valutazione “scientifica” in un ambito così complesso.
Scritti di: Cionini Lorenzo; Chiari Gabriele; Nuzzo Maria Laura; Lo Verso Girolamo; Pontalti Corrado; Ferrara Antonio; Rosselli Massimo; Russell Margo; Nguyen Tan; Giusti Edoardo; Zerbetto Riccardo.

cod. 1250.86

Gianni Francesetti, Michele Ammirata

Il dolore e la Bellezza.

Atti del III Convegno della Società Italiana Psicoterapia Gestalt

Il volume raccoglie i contributi del III Convegno della Società Italiana Psicoterapia Gestalt sul tema del dolore e della bellezza.

cod. 1252.13

Salvatore Libranti, Stefano Crispino, Antonio Ferrara, Mariano Pizzimenti

Il lavoro corporeo in psicoterapia della Gestalt: confronto tra modelli

QUADERNI DI GESTALT

Fascicolo: 1 / 2013

L’intervista ai tre capiscuola, S. Crispino, A. Ferrara e M. Pizzimenti, offre la possibilità di comprendere, come tra le diverse scuole che esistono all’interno del panorama della psicoterapia della Gestalt si possano rilevare significative differenze, sia teoriche che metodologiche, nel lavoro sul corpo in psicoterapia. Muovendosi da uno sfondo condiviso del lavoro sulla concentrazione e dell’importanza dell’esperienza e del qui-ed-ora, i tre direttori espongono, anche attraverso interessanti esempi clinici, le declinazioni del loro pensiero, della metodologia di intervento e della didattica, proposti dai loro approcci.

Antonio Ferrara

Dalla Gestalt al SAT. Un programma per l’autoconoscenza e la trasformazione

QUADERNI DI GESTALT

Fascicolo: 1 / 2012

Il programma SAT nasce agli inizi degli anni ’70, fondato da Claudio Naranjo. Offre un modello di terapia che dà attenzione all’individuo e al gruppo nel suo insieme. Propone una cultura dell’essere. Si ispira alla Quarta via, per la quale la pienezza dello sviluppo e della crescita avviene integrando cervello istintivo, affettivo e razionale. È importante il lavoro di recupero dell’amore verso i genitori e verso la vita, nonché il percorso spirituale che viene praticato attraverso la conoscenza del carattere, secondo la via dell’Enneagramma, e di differenti scuole di tradizione buddista. Si utilizzano: lavoro con il corpo, forme di "rinascita", Teatro Trasformatore, altri modelli di teatro terapeutico e, come base, la terapia della Gestalt.

Maria Menditto

Psicoterapia della Gestalt contemporanea

Esperienze e strumenti a confronto

Il volume riunisce per la prima volta i maggiori esponenti italiani della psicoterapia della Gestalt in un confronto originale e creativo, e propone riflessioni, esperienze e strumenti aggiornati in grado di rispondere all’attuale contesto culturale e clinico.

cod. 1250.134

Margherita Spagnuolo Lobb

L'implicito e l'esplicito in psicoterapia

Atti del Secondo Congresso della psicoterapia italiana

Che cosa rende terapeutica una psicoterapia? Nel 2005 la Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (FIAP) ha organizzato un congresso in cui più di 20 Associazioni Italiane di psicoterapia si sono riunite a Siracusa per dialogare su questo tema. Sul filo conduttore della crisi della “dicibilità” come cura, questo volume raccoglie i contributi presentati in quel Congresso dai rappresentanti contemporanei della psicoterapia italiana, su temi che vanno dalla formazione alla ricerca, dalla supervisione alla clinica, dalle scoperte delle neuroscienze sulla natura relazionale del cervello alla ridefinizione dei concetti basilari della psicoanalisi.

cod. 1250.95

Le “straordinarie proprietà” della relazione terapeutica vengono descritte dalle differenti angolazioni suggerite dalle prospettive dei principali approcci e degli autori che si riconoscono nella Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia, nel sostanziale rispetto delle reciproche differenze, ma con l’intento comune del dialogo e del confronto.

cod. 1143.21

Antonio Ferrara, Margherita Spagnuolo Lobb

Le voci della Gestalt

Sviluppi e innovazioni di una psicoterapia

Il libro, risultato di un congresso tenutosi a Napoli nel 2002, raccoglie i contributi di psicoterapeuti appartenenti a vari istituti italiani: essi esprimono una sintesi del lavoro di ricerca teorica e metodologica che le scuole italiane, con percorsi autonomi, hanno sviluppato nel campo della Gestalt.

cod. 2000.1209