LIBRI DI BENEDETTA POLINI

Angela Genova, Franco Pesaresi

Rapporto sull'assistenza nelle Marche 2022

Le sfide e le prospettive per il welfare sociale territoriale integrato

Il Rapporto sull’assistenza nelle Marche 2022 propone analisi e riflessioni sull’insieme di servizi e interventi sociali, sociosanitari e socioeducativi preposti a rimuovere o prevenire condizioni di disagio e/o di mancanza di autonomia. Analizza le politiche e i servizi territoriali rivolti ad anziani non autosufficienti, giovani e adulti con disabilità, soggetti in condizione di povertà o a rischio di cadervi, marginalità, dipendenze, migranti e individui con disagio psichico.

cod. 11130.10

Guido Maggioni, Benedetta Polini

Scene da una separazione

La mediazione familiare e la regolazione del conflitto di coppia

Da oltre vent’anni la mediazione familiare si è affermata anche in Italia, tuttavia sappiamo ancora poco sulla sua diffusione, utilizzo e impatto nella gestione della conflittualità genitoriale. Attraverso le risultanze di una ricerca condotta nelle Marche, il volume analizza il processo di integrazione della mediazione familiare nel sistema locale dei servizi e considera come l’insieme dei significati associati alla mediazione familiare stia contribuendo a plasmare le rappresentazioni e le pratiche degli operatori sociali e giuridici.

cod. 1525.54

Benedetta Polini, Guido Maggioni

La genitorialità adeguata.

Competenza ed efficacia nelle relazioni familiari

Il volume indaga le circostanze e le modalità attraverso le quali è emerso e si è affermato il concetto di genitorialità e in particolare di genitorialità adeguata, esaminandone la percezione e i contenuti che gli vengono attribuiti dagli esperti e dagli stessi genitori, utilizzando i risultati inediti di due ricerche empiriche.

cod. 1525.52

Benedetta Polini, Federico Sofritti

"Destinazione Marche": politiche turistiche e viaggi per le famiglie (prima dell’epidemia da Covid-19)

PRISMA Economia - Società - Lavoro

Fascicolo: 2 / 2020

Negli ultimi 15 anni, la Regione Marche ha implementato politiche turistiche finalizzate a rafforzare l’immagine del territorio a livello nazionale ed internazionale, adottando un modello di governance mirato e perfezionato gradualmente. Negli anni questa modalità di governance è stata supportata da un crescente potenziamento del marketing regionale, che ha strutturato l’offerta turistica intorno al brand "Destinazione Marche". Tale brand consta di sei cluster, che identificano differenti prodotti turistici; tra questi, il cluster "Mare. Le Marche in blu" è espressamente rivolto alle vacanze famigliari. Nella prima parte, l’articolo affronta il tema dei consumi turistici, concentrandosi in particolare sulle vacanze famigliari. La seconda parte ha l’obiettivo di inquadrare l’offerta turistica regionale entro lo scenario delle politiche turistiche italiane. Tra i risultati ottenuti, la Regione Marche è stata introdotta dalla Lonely Planet al secondo posto della prestigiosa classifica "Best in Planet 2020". Tuttavia, l’epidemia da Covid-19 rischia di vanificare gli sforzi ed i traguardi raggiunti: questa situazione enfatizza ulteriormente l’importanza di politiche turistiche mirate e la necessità di riprogrammazione ed adattamento degli strumenti fin qui utilizzati.

Chiara Scivoletto

Mediazione penale minorile

Rappresentazioni e pratiche

Il volume intende offrire un’occasione di riflessione sui percorsi che la mediazione penale va assumendo, non senza difficoltà, nel panorama della giustizia minorile italiana, ove è praticata sin dagli anni ’90. I contributi raccolti si riferiscono ai risultati di una ricerca condotta, con approccio socio-giuridico, su due casi studio, selezionati sul territorio nazionale.

cod. 98.11

Benedetta Polini

Come punire: genitorialità adeguata e disciplina familiare

SOCIOLOGIA DEL DIRITTO

Fascicolo: 3 / 2014

L’uso delle punizioni corporali in famiglia è al centro di un importante dibattito segnato da numerose pubblicazioni che evidenziano la negatività del ricorso alle punizioni corporali sullo sviluppo dei bambini e pongono il problema della necessità e legittimità di tali punizioni, visti i diritti di protezione riconosciuti ai bambini ed agli adolescenti. D’altra parte, l’uso delle punizioni corporali intreccia aspetti connessi alla disciplina familiare e, dunque, contribuisce a definire l’odierna rappresentazione di adeguatezza genitoriale. L’articolo descrive il rapporto, spesso problematico, tra punizioni corporali ed adeguatezza genitoriale, vista la rappresentazione ancora ampiamente indefinita di quest’ultima, specie per quanto riguarda la disciplina familiare.